La Napoli Contemporanea di Domenico Candela

Ardore creativo, ricerca di equilibrio e niente mezze misure in materia di cotture: vi presentiamo il menu dello chef del George al Grand Hotel Parker's di Napoli, per due cene a Identità Golose Milano i prossimi 30 giugno e 1 luglio

28-06-2022
a cura di Identità Golose
I prossimi giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio

I prossimi giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio, Identità Golose Milano avrà il piacere di ospitare lo chef Domenico Candela del George Restaurant al Grand Hotel Parker's, una stella Michelin a Napoli. Per info e prenotazioni, consultare il sito dell'Hub

Esistono luoghi che incantano da dentro a fuori; narrano una storia, così magnetici al punto da poter fantasticare su tutti i trascorsi raccolti tra le pareti. Dove il passaggio del tempo sortisce effetti simili a un buon vino che invecchiando migliora e si affina il suo fascino.

Contempliamo assorti con aria sognante il Grand Hotel Parker’s di Napoli, inaugurato nel lontano 1870: maestoso, icona di uno sfarzo mediterraneo composto, dal gusto classico con luminosi marmi, preziosi tessuti, splendente di luce naturale e luce propria.

La meravigliosa terrazza del Grand Hotel Parker's, hotel 5 stelle lusso, a Napoli dal 1870

La meravigliosa terrazza del Grand Hotel Parker's, hotel 5 stelle lusso, a Napoli dal 1870

Affaccia portentoso su Corso Vittorio Emanuele e la sua terrazza è uno dei belvedere più seduttivi della città. Qui, persino l’aria sembra gonfia di una musica dolce. I sensi sono in festa e tra questi, in pieno gaudio, vive sicuramente il gusto. Perché il Grand Hotel Parker’s è sede di uno dei nuovi tesori gastronomici della città, il George Restaurant, che dal 2018 accoglie la mano estrosa dello chef Domenico Candela. Proprio colui che, per due sere, porterà la magia del Parker’s ma soprattutto, le bontà del George nel tempio della gastronomia meneghina, Identità Golose Milano: appuntamento, dunque i prossimi giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio (per prenotare il vostro tavolo, consultare il sito dell’Hub).

Classe 1986, napoletano, di Marano, Domenico prende subito il volo seguendo le orme prima dei suoi grandi maestri italiani, quindi, Antonio Guida al ristorante Il Pellicano, Stefano Mazzone al Grand Hotel Quisisana di Capri, Nigro Damiano nelle cucine dell'hotel 5 stelle L Relais Villa d’Amelia, oltre che Enrico Bartolini al Ristorante Devero,fino ad oltrepassare i confini nazionali, collezionando importanti esperienze nella patria della nouvelle cusine in Francia: così entra a far parte prima della brigata di Alain Solivérès, due Stelle Michelin, presso il Relais & Châteaux “Le Taillevent Restaurant” a Parigi e poi alla corte di Yannick Allenò presso il Relais & Châteaux Pavillion Ledoyen Alléno sempre nella Capitale.

Nel 2018, è tempo del ritorno in patria per inscenare un’interpretazione autentica e matura degli insegnamenti assorbiti: vivi e solidi, deliziosi per gli ospiti del George.

Cosa aspettarsi, allora, da una cena firmata Domenico Candela? Creatività pura, leggera, vivace; la ricerca della perfezione, merito dei suoi maestri; concentrazione di gusto e un uso sicuro della tecnica, senza scorciatoie, senza mezze misure. L’espressione libera e intera del cuoco senza inganni e tanta manualità.

Per cui, in attesa delle due cene in programma i prossimi giovedì 30 giugno e venerdì 1 luglio all’Hub di Via Romagnosi, vi stuzzichiamo con qualche assaggio fotografico: eccovi introdotta la Napoli contemporanea di Domenico Candela.

L'entrée del menu firmato da Domenico Candela: Rapa rossa e caffè

L'entrée del menu firmato da Domenico CandelaRapa rossa e caffè

PINK LADY,  ostrica Tarbouriech leggermente tiepida, millefoglie di daikon e cucunci, gel di ponzu

PINK LADY,  ostrica Tarbouriech leggermente tiepida, millefoglie di daikon e cucunci, gel di ponzu

RAGGIO DI SOLE, risotto cotto in estrazione di foglie di limone, gamberi rossi al naturale, olio al dragoncello e jus di lampone fermentato

RAGGIO DI SOLE, risotto cotto in estrazione di foglie di limone, gamberi rossi al naturale, olio al dragoncello e jus di lampone fermentato

COLUI CHE VIAGGIA IN ORIENTE, piccione piemontese marinato con Laoganma e cotto alla brace, Goma wakame e jus profumato al sesamo. Coscia ripiena con il suo quinto quarto e miso di anacardi

COLUI CHE VIAGGIA IN ORIENTE, piccione piemontese marinato con Laoganma e cotto alla brace, Goma wakame e jus profumato al sesamo. Coscia ripiena con il suo quinto quarto e miso di anacardi

Il predessert: Sarchiapone

Il predessert: Sarchiapone

CITRUS, ode ai frutti d’oro

CITRUS, ode ai frutti d’oro

Come accorciare la distanza dal gusto? Basta un click: per prenotare la vostra cena e per qualsiasi informazione, vi invitiamo a consultare il sito dell’Hub.


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano