Aprono le iscrizioni alla quarta edizione di S.Pellegrino Young Chef

La cucina di qualità come strumento di cambiamento sociale: sarà il tema della nuova competizione internazionale

04-02-2019
Lo chef giapponese Yasuhiro Fujio ha conquistato la vittoria nella terza edizione del S.Pellegrino Young Chef. Una vittoria con un sapore anche un po' italiano: il suo mentore è stato infatti Luca Fantin, qui ritratto al suo fianco, chef del ristorante Bulgari Ginza Tower

Lo chef giapponese Yasuhiro Fujio ha conquistato la vittoria nella terza edizione del S.Pellegrino Young Chef. Una vittoria con un sapore anche un po' italiano: il suo mentore è stato infatti Luca Fantin, qui ritratto al suo fianco, chef del ristorante Bulgari Ginza Tower

Si aprono da oggi, lunedì 4 febbraio 2019, le iscrizioni alla quarta edizione del concorso S.Pellegrino Young Chef: il progetto di scouting internazionale promosso da S.Pellegrino che mira a individuare il miglior giovane chef al mondo. Nelle scorse edizioni migliaia di talentuosi cuochi (3000 concorrenti da circa 240 paesi solo nel 2018) si sono cimentati nelle selezioni che, nazione per nazione e regione per regione, conducono poi alla finalissima. L’anno scorso la vittoria è andata al promettente chef giapponese Yasuhiro Fujio, durante la Grand Finale che si è svolta a Milano.

ll 2019 per S.Pellegrino Young Chef si apre con un'idea forte. L’impatto del mondo della gastronomia va ben oltre l’ambiente specifico della cucina. Sempre di più i più grandi e autorevoli chef internazionali sentono di avere una responsabilità che va oltre il cucinare bene, il riempire il proprio ristorante, comprendendo come la cucina possa essere uno strumento di cambiamento sociale.

Il vincitore del 2018. In secondo piano si riconoscono due delle giurate: Ana Roš e Annie Féolde 

Il vincitore del 2018. In secondo piano si riconoscono due delle giurate: Ana Roš e Annie Féolde 

S.Pellegrino, storico partner della ristorazione negli oltre 150 Paesi in cui è distribuita, crede fortemente in questo nuovo impegno e nella gastronomia come motore del cambiamento. Per questo la nuova edizione del talent internazionale S.Pellegrino Young Chef - coerentemente con l'obiettivo di promuovere l’ingresso dei giovani talenti nella comunità gastronomica globale - darà particolare rilievo alle motivazioni e all’autentico impegno progettuale che sta dietro ad ogni candidatura.

«La quarta edizione del S.Pellegrino Young Chef segna una tappa importante nell’evoluzione della competizione, che definisce ancor più chiaramente l’impegno di S.Pellegrino nel promuovere la gastronomia del futuro pensando alle sue potenzialità», ha dichiarato Stefano Marini, Direttore della Sanpellegrino International Business Unit. «Il nostro attuale e più forte impegno consiste nella scoperta e nella promozione di una nuova generazione di chef e nel consentire loro di esprimere la propria identità, facendo emergere e coltivando il potere della gastronomia come motore del cambiamento sociale».

Le candidature al S.Pellegrino Young Chef 2019/20 potranno essere presentate a partire dal 4 febbraio fino al 30 aprile 2019 su Sanpellegrino.com. Come per le precedenti edizioni, le candidature in arrivo da tutto il mondo verranno valutate da ALMA Scuola Internazionale di Cucina Italiana, con sede a Colorno. 

Da oggi quindi tutti i giovani chef o sous chef che sentono di essere all'altezza di questa impegnativa prova potranno iscriversi alla competizione che, per la prima volta, introdurrà tre riconoscimenti aggiuntivi, oltre al titolo di S.Pellegrino Young Chef. Vediamo quali.

Fine Dining Lovers Food for Thoughts Award: riconoscimento attribuito dalla community di FineDiningLovers al giovane o alla giovane chef che meglio abbia saputo interpretare ed esprimere la propria visione e filosofia.  

S.Pellegrino Award for Social Responsibility: riconoscimento attribuito da una voce autorevole a livello internazionale nel campo della sostenibilità. Il titolo sarà attribuito allo chef che più di ogni altro abbia saputo intepretare i temi della sostenibilità alimentare.

Acqua Panna Award for Connection in Gastronomy: riconoscimento attribuito dagli chef mentori che accompagneranno i concorrenti che raggiungeranno la finale. Lo chef vincitore sarà colui che avrà realizzato il piatto che più di ogni altro proporrà un approccio globale alla gastronomia intesa come ambiente in cui possono incontrarsi e fondersi culture diverse. 

Il titolo più ambito resterà però il S.Pellegrino Young Chef Award, assegnato dalla prestigiosa giuria dei Sette Saggi allo chef o alla chef che avrà dimostrato capacità tecniche e creatività da fuoriclasse, oltre che una visione personale forte e convincente del ruolo della gastronomia come motore del cambiamento sociale. 

Ai vincitori dei diversi riconoscimenti la possibilità di godere di un palcoscenico internazionale e di un sistema di comunicazione globale che accompagnerà l’iniziativa fino alla Finale Internazionale in programma nel 2020, per poi proseguire con i vincitori invitati a prendere parte, da protagonisti, ai numerosi eventi di caratura internazionale organizzati da S.Pellegrino nel mondo.