La stagione vegetale: il libro di Myriam Sabolla propone molte ricette green e un'organizzazione efficace della cucina

200 piatti da preparare, ma anche 16 menu settimanali per ogni stagione. E un metodo efficace e semplice per cambiare le proprie abitudini e vivere senza stress il piacere di cucinare

26-11-2022
a cura di Niccolò Vecchia
La stagione vegetale - Cucina green per tutti i gi

La stagione vegetale - Cucina green per tutti i giorni è uscito per Slow Food Editore nella collana Slowbook. 288 pagine, 29 euro

Myriam Sabolla è una cuoca, diplomata alla Joya Academy, una professional organizer, una divulgatrice. Con il nome The Food Sister attraverso i suoi canali, il sito e soprattutto la sua pagina Instagram, propone da tempo ricette e non solo: anche molti consigli su come affrontare la cucina casalinga in modo da renderla più salutare oltre che più buona, più sostenibile, più efficiente. Una delle sue occupazioni come abbiamo detto è aiutare le persone a organizzare meglio il proprio rapporto con la cucina e su questo tema aveva anche scritto un libro edito da Cairo, "Mangia bene, lavora meglio", in cui il focus era esattamente indicare ai lettori come essere felici di quel che si porta in tavola, senza che cucinare diventi un motivo di pressione, di stress, di fatica mentale e organizzativa.

Slow Food Editore l'ha cercata invece per un nuovo libro, pubblicato proprio in questi giorni, che si intitola La stagione vegetale - Cucina green per tutti i giorni, in cui la sua formazione di cuoca vegetariana trova uno spazio più ampio. «L'editore mi ha chiesto di provare a unire il tema della stagionalità in cucina - ci spiega Sabolla - con la cucina vegetale e secondo un approccio prettamente mediterraneo. Quindi un'attenzione verso le nostre tradizioni gastronomiche, oltre che per la sostenibilità ambientale».

Il risultato è davvero molto interessante: un libro ampio, articolato, ricco, con 200 ricette vegetariane adatte alle quattro stagioni, ma non solo. Il filo conduttore dell'organizzazione efficace dei propri sforzi in cucina rimane centrale nell'approccio dell'autrice, che per ogni stagione ad esempio propone sedici menu settimanali (i menu settimanali sono da tempo anche uno dei contenuti che propone sui social), strumenti utili per chi voglia programmare quel che mangerà a casa, giorno dopo giorno.

«Sono convinta - ci dice ancora Myriam Sabolla - che i menu settimanali siano davvero funzionali a permetterci di mangiare in modo variegato, cose buone, senza avere lo stress di arrivare alla fine di una giornata di lavoro e dover pensare a cosa cucinare la sera, a cosa c'è in frigo, a fare la spesa di corsa. Programmare quel che si mangerà durante la settimana non deve diventare una sovrastruttura che ci limita e imbriglia, anzi: è un modo efficace per darci maggiori occasioni per esprimere la nostra creatività in cucina».

Sono argomenti che nel libro vengono trattati in modo diretto, immediato, ma anche esauriente: La stagione vegetale - Cucina green per tutti i giorni si apre infatti con una cinquantina di pagine molto scorrevoli e però piene di suggerimenti e idee, in cui ad esempio si parla di "Consapevolezza, organizzazione e creatività". La consapevolezza secondo Sabolla è un ingrediente fondamentale per questa particolare ricetta: «Secondo gli esperti di produttività - si legge a pagina 11 del suo libro - la maggior parte delle scelte che compiamo ogni giorno non sono frutto di rilfessioni consapevoli, ma di abitudini consolidate. La consapevolezza è il primo passo per iniziare un cambiamento».

Un cambiamento, verso una maggiore efficienza e organizzazione, che l'autrice vuole facilitare proponendo un "Abc della dispensa", in cui spiega come ri-organizzare le proprie scorte, su quali alimenti incentrare la dispensa, ma anche come fare la spesa tenendo sempre a mente il tema della stagionalità e quello della sostenibilità, dunque eliminando il più possibile gli sprechi. Ma nel libro troviamo anche consigli molto utili su come organizzare gli spazi della cucina, su quali utensili siano indispensabili (e quali meno...), sulla programmazione necessaria per sfatare il mito che cucinare vegetale sia più faticoso e dispendioso in termini di tempo. Si può fare, ci spiega Myriam Sabolla, anche facendo felici i bambini e coinvolgendoli nel gioco della cucina. 

Poi arrivano le ricette: tante e piacevolmente diverse tra loro. Troviamo alcuni grandi classici come la Farinata e la Panzanella, la Pappa al pomodoro e la Ribollita, ma anche spunti originali, accostamenti inediti e sempre gustosi, colorati, golosi: Insalata di patate e mele con maionese al curry, Tortino di lenticchie patate e ortica con croccante di semi e fiori, e molti altri ancora. Per un libro divertente e bello anche da vedere (grazie anche alle fotografie di Andrea Di Lorenzo) che si propone come un ottimo regalo per le imminenti feste.