Guida alla Guida

27-03-2023

Guida di Identità Golose, è online l’edizione 2023: tutte le cifre e i premi alle giovani stelle

Le schede di quest'anno sono 1.196 (+150 su un anno fa). 244 le insegne nuove, 105 le pizzerie, triplicano i cocktail bar (35), debuttano le gelaterie (12). 43 i paesi recensiti nel mondo

Tutte le giovani stelle premiate questa mattina al

Tutte le giovani stelle premiate questa mattina al Teatro Manzoni di Milano, in occasione della presentazione della Guida ai ristoranti di Identità Golose 2023, online da ora

Lunedì 27 marzo 2023: è online la sedicesima edizione della Guida ai ristoranti d’Italia, Europa e Mondo di Identità Golose, l’ottava interamente online, gratis e pubblica per tutti.

Nel momento in cui scriviamo, i ristoranti recensiti sono 1.196, più di ogni altra edizione. Il saldo complessivo, tra nuovi ingressi e ristoranti usciti, è superiore di un centinaio rispetto a un anno fa ma le insegne che l’anno scorso non erano in guida sono ben di più, 244.

Delle 1.196 insegne di quest’anno, 968 sono italiane e 228 appartenenti a 42 paesi d’Europa e Mondo, dall’Austria al Sudafrica, dalla Norvegia alla Colombia. Le pizzerie sono 105, cioè quasi una su 10 nel totale complessivo, una percentuale che attesta una volta di più la vitalità del fenomeno.

I cocktail bar, novità dell’anno scorso, sono passati a 35. La vera novità di quest’anno sono le gelaterie, tutte a cura di Silvia Cittadini: cominciamo a recensirne 12 di 3 paesi (anche Francia e Inghilterra). Troppo in crescita il fenomeno del “nuovo gelato” per non iniziare a renderne conto.

Le insegne rette da cuochi sotto i 30 e i 40 anni sono invece 512, poco meno della metà delle schede complessive, un parziale cui teniamo molto.

Questa mattina, al Teatro Manzoni di Milano, abbiamo assegnato 22 premi alle giovani stelle 2023, “giovani” perché, come da tradizione, hanno tutti meno di 40 anni di età. Questo il dettaglio di tutti i premiati:

Jessica Rosval, Davide Caranchini e Christian Marasca, 3 delle giovani stelle premiate questa mattina

Jessica Rosval, Davide Caranchini e Christian Marasca, 3 delle giovani stelle premiate questa mattina

Jessica Rosval di Casa Maria Luigia, Modena (la miglior chef, leggi la motivazione)
premia Acqua Panna – S.Pellegrino

Davide CaranchiniMateria, Como (il miglior chef)
premia Pasqua

Christian MarascaZia, Roma (il miglior chef pasticciere)
premia Valrhona

Guido PaternolloPellico 3 al Park Hyatt, Milano (sorpresa dell’anno)
premia MartinoRossi

Dino ComoReale Casadonna, Castel di Sangro (L’Aquila) (miglior sous chef)
premia Divine Creazioni

Jessica RocchiAndrea Aprea, Milano (la migliore sommelier)
premia Berlucchi

Paolo PorfidioTerrazza Gallia dell'Excelsior Gallia, Milano (il miglior sommelier)
premia Castello di Albola

Serena De VitaAria, Napoli (il miglior maitre)
premia Kettmeir

Il Clandestino, Portonovo (Ancona) (Servizio e Accoglienza)
premia The Fork

PeppeRossella e Francesco GuidaAntica Osteria Nonna Rosa, Vico Equense (Napoli) (Giovane famiglia)
premia Olitalia

Rafael Tonon, (EaterUOLPúblico) (Il miglior food writer)
premia Caraiba

Azotea, Torino (Contaminazioni)
premia Debic

Michele Lazzarini Contrada Bricconi, Oltressenda Alta (Bergamo) (Identità di Pasta)
premia Monograno Felicetti

Roberto DavanzoBob Alchimia a Spicchi, Montepaone Lido (Catanzaro) (Impresa Pizza)
premia Latteria Sorrentina

Roberta EspositoLa Contrada, Aversa (Caserta), (Il miglior pizzaiolo)
premia Molino Vigevano

Imàgo dell’hotel Hassler Imàgo, Roma (Chef's Table - Best pairing Food & Wine)
Authentica - Pepe in Grani, Caiazzo (Caserta) (Chef's Table – Avanguardia)
Iyo Omakase, Milano (Chef's Table - Esperienza più intima e coinvolgente)
premia Ceretto

Juan Camilo QuinteroPoggio Rosso del Borgo San Felice, Castelnuovo Berardenga (Siena) (Contaminazioni)
premia Latteria Sorrentina

Valerio SerinoTèrra, Copenhagen (Identità di riso)
premia Riso Buono

Enrico ScarzellaVelluto, Bologna (Il miglior barman)
premia P&B Line

Chiara PoliniAmo, Venezia (La miglior barman)
premia Bonaventura Maschio

Gli autori delle storie di gola di quest'anno: giornalisti, food writer, cuochi e donne di sala

Gli autori delle storie di gola di quest'anno: giornalisti, food writer, cuochi e donne di sala

Come sempre, oltre alle schede, ci sono le Storie di Gola, quest’anno firmate da giornalisti, food writer, cuochi e donne di sala. Questi i 10 racconti del 2023:

Milano nascosta, 10 locali che non troverete in nessuna guida, della redazione di Identità Golose

La Venezia dei Veneziani: 30 indirizzi di Chiara Pavan e Francesco Brutto

La spesa al Tuscolano e poi un salto al mare: Roma insolita di Pina Sozio

Barcellona non è più come prima (e non è certo un male) di Belén Parra

Burro, fish sandwich e bloody mary: Copenhagen segreta di Erica Parrino

Parigi, sette certezze che resistono alle mode di Olivier Reneau

Londra non-fine-dining in 27 consigli di Filippo L'Astorina

Piluccare a tutte le ore: il boom di Buenos Aires di Sorrel Moseley-Williams

Adrenalina San Paolo, una scarica di bontà di Gabriele Zanatta

Le battute finali sono per ricordare che il numero di segnalazioni complessive che ricaviamo dalla Guida 2023 è ben più di 1.196 perché quasi in ognuna delle schede che recensiamo è indicato anche lo “chef consiglia”, il suo luogo del cuore, di fatto un raddoppio delle segnalazioni. Se a queste aggiungiamo le circa 200 indicazioni delle storie di gola di cui sopra superiamo abbondantemente i 2mila consigli.

Uno specchio che abbiamo cercato di rendere sempre più fedele grazie al lavoro di 96 autori che scrivono per noi dall’Italia e oltre. A tutti loro il nostro grazie. Quest’anno salutiamo il debutto di Anastasia Avramenko, Valentina Bianchi, Angelo Carrillo, Stefano Cavallito e Alessandro Lamacchia, Alessandra Chioetto, Silvia Cittadini, Marco Di Gregorio, Agnese Fioretti, Laura Lapidari, Erica Parrino e Leonardo Samarelli.

Un grazie enorme infine a Cinzia BenziElia Bogani, Gaia BorettiAnnalisa CavaleriLaura LapidariFederica LisiFilippo Sacchi, Matilda Toschi per tutto il lavoro invisibile svolto per tanti mesi dietro le quinte. Buona caccia.

Per consentirci di rimediare a refusi ed errori, scrivere per favore a gabrielezanatta@identitagolose.it federica.lisi@identitagolose.it


Guida alla Guida

Tutte le novità della Guida ai Ristoranti d'Italia, Europa e Mondo di Identità Golose

Gabriele Zanatta

a cura di

Gabriele Zanatta

classe 1973, laurea in Filosofia, coordina la Guida ai Ristoranti di Identità Golose e tiene lezioni di storia della gastronomia presso istituti e università. 
instagram @gabrielezanatt

Consulta tutti gli articoli dell'autore