Cinzia De Lauri e Sara Nicolosi

Altatto

via Comune Antico, 15
20125 - Milano

+393286641670

Cucina vegetale femminile plurale. Dopo anni aver lavorato insieme nelle cucine stellate di Pietro Leemann al JoiaSara Nicolosi e Cinzia De Lauri hanno deciso di volare da sole aprendo nel 2015 Altatto nel quartiere di Greco, a nord di Milano. Team tutto al femminile che si completa con la sous chef Caterina Perazzi, anche lei “figlia culinaria” di Leemann, e, Miriam Canzi, responsabile di sala e sommelier, diplomata in Visual culture e belle arti.

Sala piccola e informale, ma dall’atmosfera calda e curata, Altatto ha una clientela affezionata di appassionati veg-friendly, ma non solo: attirano anche tanti curiosi “carnivori” pronti a farsi affascinare da una serata diversa. Apertura solo serale su due turni con una quindicina di coperti e due  menu degustazione rigorosamente sostenibili e stagionali, con cambio mensile.

La loro caratteristica? Riuscire a identificare e valorizzare le sfumature più profonde di ogni ortaggio, verdura o frutto della terra. Sanno regalare eleganza e leggerezza anche a una cipolla fritta come dimostra il loro piatto Ueno, omaggio al parco di Tokyo famoso per le bellissime ninfee, con la cipolla dolce francese panata in farina di ceci e fritta, che si trasforma, appunto, in un fiore, da condire con salsa tartara e accompagnare da un’insalata fresca di brassicacee.  

Attenzione e curiosità anche alle varie culture del mondo, come dimostra il Pane sfogliato marocchino fatto in casa, da farcire come un panino con carciofi alla griglia, salsa tahina, salsa harissa (a base di peperoncini), succo di limone bruciato a rinfrescare il tutto. Il Medioriente torna spesso nel menu.

Nelle loro mani la sperimentazione è continua e da tempo si applicano alla creazione di “formaggi veg” derivati dalla fermentazione di frutta secca. I valori arrivano anche in cantina, con selezione di vini biologici e biodinamici di piccoli produttori, e con una carta cocktail, alcolici e non, alcuni dei quali preparati con la kombucha, per restare in tema di ricerca nel mondo vegetale.

Ha partecipato a

Identità Milano


Identità Golose

Identità Golose

L'articolo è a cura di Identità Golose, la testata che organizza il congresso internazionale di alta cucina, edita il sito www.identitagolose.it e la Guida Identità Golose online, oltre a firmare numerosi altri eventi in Italia e all'estero