02-05-2023

Il prossimo 3 maggio A cena con le Giovani Stelle, ovvero i giovani talenti della cucina italiana e internazionale

Saranno Roberta Esposito, Alexander Robles, Valerio Serino, Davide Caranchini, Christian Marasca e Chiara Poloni i protagonisti della serata #1 dedicata agli under 40 premiati dalla Guida di Identità Golose 2023, all'Hub con un imperdibile menu

Mercoledì 3 Maggio, alle ore 20.00 (orario unico

Mercoledì 3 Maggio, alle ore 20.00 (orario unico di prenotazione) Identità Golose Milano sarà lieta di ospitare il primo degli appuntamenti A Cena con le Giovani Stelle della Guida ai ristoranti d'autore Identità Golose 2023 (il secondo capitolo è in programma il 17 maggio).

L'esclusivo menu sarà firmato da Roberta Esposito da La Contrada, Aversa (Caserta) - Premio Il miglior pizzaioloAlexader Robles da Azotea, Torino - Premio ContaminazioniValerio Serino e Lucia De Luca da Tèrra, Copenhagen - Premio Identità di Riso per il Risotto con lattuga di mare, corallo di capasanta, olio di limone e origano, Davide Caranchini da Materia, Cernobbio (Como) - Premio Miglior chefChristian Marasca da Zia, Roma - Premio Il miglior chef pasticciere, mentre Chiara Poloni da AMO, Venezia - Premio La miglior barlady

Per maggiori informazioni e per prenotare, consultare il sito dell'Hub

Dove eravamo rimasti?

Lo scorso 27 marzo al Teatro Manzoni di Milano è stata presentata la sedicesima edizione della Guida ai ristoranti d'autore Identità Golose 2023. Vi rinfreschiamo la memoria con qualche dato: 1196 schede, 244 nuovi ingressi tra i ristoranti recensiti e…22 Giovani Stelle premiate (ve ne abbiamo parlato qui).

Si tratta dei più meritevoli talenti under 40 della gastronomia italiana e internazionale che, nel corso delle nostre incessanti peregrinazioni, hanno lasciato un segno profondo nella nostra memoria gustativa, sorprendendoci nella maniera in cui viene interpretata l’arte dell’accoglienza, vuoi attraverso un piatto impeccabile, la proposta di un pairing su misura, la cultura dell’ospitalità, e ancora la miscelazione di qualità o un impasto dalle mille e una notte.

Le 22 Giovani Stelle, premiate dall'edizione 2023 della Guida di Identità Golose, sul palco del Teatro Manzoni per una foto di gruppo alla fine della presentazione

(crediti fotografici @Brambilla / Serrani)

Le 22 Giovani Stelle, premiate dall'edizione 2023 della Guida di Identità Golose, sul palco del Teatro Manzoni per una foto di gruppo alla fine della presentazione

(crediti fotografici @Brambilla / Serrani)

I premi alle Giovani Stelle sono, quindi, il nostro memorandum della diffusa qualità, della creatività più pura che attraversa in lungo e in largo il nostro Paese, spostandoci ben oltre i confini nazionali. Certo, parliamo solo di una piccolissima parte di eccellenze, perché impresa ardua è nominare tutti coloro che ogni giorno si adoperano per rendere l’ospitalità un’occasione per fare cultura e far splendere un inestimabile patrimonio: il potenziale di menti, cuori e mani delle nuove generazioni.

Ecco perché Identità Golose Milano è pronta a ospitare due serate speciali per conoscere più da vicino i premiati e il loro talento con due cene in programma il prossimo mercoledì 3 maggio e poi, più avanti, mercoledì 17 maggio.

Ma iniziamo dal primo appuntamento di A Cena con le Giovani Stelle della Guida di Identità Golose quando, in Hub, condivideranno il pass la pizzaiola Roberta Esposito da La Contrada, Aversa (Caserta) - Premio Il miglior pizzaioloAlexader Robles da Azotea, Torino - Premio ContaminazioniValerio Serino e Lucia De Luca da Tèrra, Copenhagen - Premio Identità di Riso per il Risotto con lattuga di mare, corallo di capasanta, olio di limone e origanoDavide Caranchini da Materia, Cernobbio (Como) - Premio Miglior chefChristian Marasca da Zia, Roma - Premio Il miglior chef pasticciere, mentre Chiara Poloni da AMO, Venezia - Premio La miglior barlady chiuderà la serata con il drink da lei firmato.

Il menu sarà proposto al prezzo di 100 euro a persona, vini e cocktail inclusi. Orario unico di prenotazione h20:00 (per info e prenotazioni, consultare il sito dell’Hub).

Partiremo da pennellate mediterranee stese su un impasto leggero e fragrante, scivoleremo nelle viscere della cucina Nikkei, negli intrecci culturali nippo-peruviani, per raggiungere in un attimo il nord Europa per immergerci in sapori essenziali e incisivi, armonizzati da un’applicazione concreta della sostenibilità in cucina, fino a ritornare sulle sponde del Lago di Como, materia e gusti che non scendono a compromessi, quindi un atterraggio morbido, nel vortice delicato di un dessert che oscilla tra deliziose note di mandorla e vaniglia, in accompagnamento a un bere miscelato intrigante.

Vi lasciamo, dunque, un assaggio dell'esclusivo menu: prenotate, prenotate, prenotate (per ulteriori dettagli e per riservare il vostro tavolo a un passo dalle Giovani Stelle, visitare il sito di Identità Golose Milano).

Roberta Esposito da La Contrada, Aversa (Caserta) - Premio Il miglior pizzaiolo

La Parmigiana fumè di Roberta Esposito de La Contrada di Aversa, Caserta

La Parmigiana fumè di Roberta Esposito de La Contrada di Aversa, Caserta

Parmigiana Fumè: melanzane affumicate, San Marzano, mousse di mozzarella, fonduta di Parmigiano Reggiano, cialdina di basilico, pepe e olio evo

 

Alexader Robles da Azotea, Torino - Premio Contaminazioni
Mare Freddo: agretti sbianchiti, piselli novelli, calamaretti spillo, acidulato di algarrobina, umeboshi, soia, crema huancaina con aji limo, alga yuyo

 

Valerio Serino e Lucia De Luca da Tèrra, Copenhagen - Premio Identità di Riso per il Risotto con lattuga di mare, corallo di capasanta, olio di limone e origano

Risotto con lattuga di mare, corallo di capasanta, olio di limone e origano di Valerio Serino, chef del ristorante Tèrra, Copenaghen 

Risotto con lattuga di mare, corallo di capasanta, olio di limone e origano di Valerio Serino, chef del ristorante Tèrra, Copenaghen 

 

Davide Caranchini da Materia, Cernobbio (Como) - Premio Miglior chef
Agnello, kefir di pecora, aglio orsino e olive nere

 

Christian Marasca da Zia, Roma - Premio Il miglior chef pasticciere

Il Tourbillon di Christian Marasca, pasticciere del ristorante Zia, a Roma

Il Tourbillon di Christian Marasca, pasticciere del ristorante Zia, a Roma

Tourbillon: frolla alle mandorle, farcita con frangipane alle mandorle e vaniglia, pralinato di mandorle e nocciole e crema supreme alla vaniglia

 

Chiara Poloni da AMO, Venezia - Premio La miglior barlady
Le Stelle di Olbers
: Botran Reserva 15 anni Bonaventura Maschio, liquore alla ciliegia, fava di tonka, burro, sale


Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano

Identità Golose

a cura di

Identità Golose