13-05-2024

Recensioni da chef: Chiara Pavan racconta la pizzeria Berberè di Verona

La toque del Venissa di Mazzorbo ci porta alla scoperta della sua pizzeria preferita che «propone una pizza profumata di cereali, molto areata, leggera e digeribilissima. Ottima l’idea di proporre a parte delle salse dove intingere il cornicione»

Una delle appetisosissime pizze (in questo caso, l

Una delle appetisosissime pizze (in questo caso, la Ortolana) di Berberè, catena di pizzerie di altissima qualità con 19 sedi in Italia e 2 persino a Londra

In via Pellicciai 2, affacciata su piazza Erbe, cuore pulsante di Verona, dal 2018 si trova la pizzeria Berberè. È uno dei tanti locali aperti a partire dal 2010 dal brand della pizza di qualità creato dai fratelli Aloe, Matteo e Salvatore, di origine calabrese.

Salvatore e Matteo Aloe, fondatori di Berberè

Salvatore e Matteo Aloe, fondatori di Berberè

In un ambiente informale, vivace e con un servizio molto giovane, vengono servite ottime pizze cotte in forno rotante elettrico a vista. Sono disponibili tre tipi di impasto: classico (con solo lievito madre e farina proveniente dai campi emiliani Pivetti), biodiverso (un impasto multicereali sempre con lievito madre realizzato con diverse farine del mulino Marino) e idrolisi (realizzato lasciando fermentare spontaneamente il grano spezzato, senza aggiunta di lievito).

In tutti e tre i casi il risultato è una pizza profumata di cereali, molto areata, leggera e davvero digeribilissima. Ottima l’idea di proporre a parte delle salse dove intingere il cornicione della pizza e godersi così i troppo spesso bistrattati bordi. Innovativa inoltre la promozione di un’alimentazione vegetale, attraverso una buonissima pizza vegana, fuori menu, con barbabietola, porri, olive, arancia, semi di sesamo, noci e aneto.

La pizza Zucca e funghi di Berberè

La pizza Zucca e funghi di Berberè

La mia pizza preferita? In stagione, la Zucca e funghi, con zucca in crema, fiordilatte, taleggio, funghi misti saltati, prezzemolo, olio al rosmarino.


Nota di redazione: Berberè, oltre alla sede di Verona, ne ha altre 18 in Italia (tre a Bologna, una a Castel Maggiore, in provincia di Bologna, dove tutto è iniziato, tre a Firenze, cinque a Milano, una a Modena, Rimini e Roma, tre Torino), nonché due a Londra

 

LA NOSTRA SCELTA
Zucca e funghi, con zucca in crema, fiordilatte, taleggio, funghi misti saltati, prezzemolo, olio al rosmarino

LA PIZZA PIÙ CREATIVA
Spinaci: spinaci saltati, fiordilatte, olive nere, taleggio, scaglie di Parmigiano Reggiano 24 mesi, salvia, pepe nero, scorza di limone

La Veganuary

La Veganuary

LA PIZZA VEGETARIANA
Veganuary: barbabietola, porri, olive, arancia, semi di sesamo, noci e aneto

LA PIZZA SIGNATURE
Crudo e burrata: prosciutto crudo di Norcia, burrata pugliese, rucola, fiordilatte, olio all’arancia

PERCHÉ FERMARSI
perché Berberè è una sicurezza totale, l'impasto è buonissimo e profuma di cereali


Mondo pizza

Tutte le notizie sul piatto italiano più copiato e mangiato nel pianeta

a cura di

Chiara Pavan

veronese, classe 1985, dal 2016 è chef di Venissa a Mazzorbo (Venezia), in coabitazione con il compagno e collega Francesco Brutto. E' la cuoca dell'anno per la Guida ai ristoranti di Identità Golose 2020

Consulta tutti gli articoli dell'autore