École Ducasse, vicino a Parigi c'è un avveniristico Campus da 5mila mq

Il celebre cuoco francese e il network Sommet Education hanno dato vita a una partnership d'eccellenza che punta a formare cuochi e ristoratori di domani

18-12-2020
Il nuovo École Ducasse – Paris Campus di Pari

Il nuovo École Ducasse – Paris Campus di Parigi-Meudon, figlio di una partnership tra École Ducasse e Sommet Education

Una nuova partnership scuote la scena formativa europea. L’hanno siglata da pochi giorni due realtà importanti: École Ducasse e Sommet Education. La prima è la scuola di cucina e pasticceria fondata nel 1999 a Parigi da Alain Ducasse, monumento vivente della cucina francese, un percorso di studi retto da docenti che sono (o sono stati) cuochi importanti, Meilleurs Ouvriers de France, campioni del mondo o artigiani.

Sommet è invece una rete specializzata in hospitality management e culinary arts che tiene sotto la sua ala prestigiosi istituti d'Europa e oltre, soprattutto Glion (Svizzera e Londra) e Les Roches (Crans Montana, Marbella e Shanghai). L’accordo con la scuola di Ducasse consente loro di annettere 3 realtà: il nuovo campus centro di formazione di Parigi-Meudon (i dettagli sotto), l’École al 16 arrondissements parigino e l’École Nationale Supérieure de Pâtisserie di Yssingeaux, in Loira, nel castello di Montbarnier. Negli anni Sommet ha formato studenti, con o senza laurea, di oltre 100 paesi del mondo, allevati secondo il rigore tipico del modello svizzero, l’ambiente cosmopolita, multiculturale e moduli che alternano saggiamente teoria e pratica.

Da sinistra a destra, Elise Masurel (direttore generale Ecolè Ducasse Campus Paris), Benoît-Etienne Domenget (ceo di Sommet Education) e Alain Ducasse (cuoco fondatore di Ducasse Education e presidente di Ducasse Développement)

Da sinistra a destra, Elise Masurel (direttore generale Ecolè Ducasse Campus Paris), Benoît-Etienne Domenget (ceo di Sommet Education) e Alain Ducasse (cuoco fondatore di Ducasse Education e presidente di Ducasse Développement)

La novità importante è che la liaison tra modello educativo svizzero e savoir-faire francese ha dato origine all’École Ducasse – Paris Campus, uno spazio enorme – 5mila metri quadrati – a Meudon, un sobborgo tranquillo a sud-ovest della Capitale, non distante dalla Reggia di Versailles. Una struttura il cui hardware è stato concepito dall’Agenzia Arte Charpentier Architectes, gli stessi autori di altre opere declamate come la Tour Oxygène di Lione o l’Opera House di Shanghai. Mentre il software, cioè il design interno, porta invece la firma dell’agenzia Jouin Manku, gli stessi che hanno disegnato il concept del Plaza Athénée di Parigi (uno dei 3 ristoranti con 3 stelle Michelin di Alain Ducasse, oltre al Louis XV di Montecarlo e il Dorchester di Londra).

Un complesso ultra-moderno, che include 9 laboratori dedicati alle lezioni di cucina e pasticceria, una dicotomia che dobbiamo proprio ai padri della cucina classica francese, maestri di cui Ducasse è degno epigono. Il laboratori includono, tra le altre cose, 7 aule di corsi teorici (fianzanza, marketing, risorse umane), sale di analisi sensoriali, knowledge center e un ristorante aperto al pubblico in cui gli studenti possono praticare prima o dopo la fine dei corsi.

Corsi che si strutturano in quattro tipologie: Bachelors (corsi triennali, i più impegnativi, sviluppati con la consulenza di Romain Meder e Jessica Préalpato, cuochi-colonne dell’impero ducassiano), Signature (due programmi full immersion da 8 mesi in lingua inglese), Diplomes (programmi intensivi da 2 a 6 mesi) ed Essentiels (due mesi, anche per amatori). I costi vanno da poche centinaia a decina di migliaia di euro per i programmi più intensi.

Tutti i percorsi didattici hanno un obiettivo in comune: formare le leve di domani, cioè ragazze e ragazzi capaci visione gastronomica contemporanea, skill relazionali, know-how tecnico non comune e grandi competenze imprenditoriali.

Per informazioni, www.ecoleducasse.com e Sommet Education.


Rubriche

Dal Mondo

Recensioni, segnalazioni e tendenze dai quattro angoli del pianeta, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose