La buona luce di Valentino Cassanelli

Una cena al Lux Lucis, il ristorante dell'hotel Principe Forte dei Marmi. Quest'anno ha conquistato la sua prima stella

30-08-2017
Modenese, classe 1984, Valentino Cassanelli, è da

Modenese, classe 1984, Valentino Cassanelli, è dal 2012 al Principe Forte dei Marmi come Executive Chef, dove ha ideato il format di Lux Lucis

Forte dei Marmi, si sa, è una rinomata località balneare toscana, un tempo meta di nobili, intellettuali e volti noti del jet set internazionale, oggi famosa per la presenza delle celebrities - sportivi, gente dello spettacolo, politici - che animano i bagni e la movida notturna.

Su una strada parallela del lungomare, in una delle più prestigiose e belle vie di Roma Imperiale, c’è il Principe Forte dei Marmi, un nuovo boutique hotel moderno e sofisticato dotato di una panoramica terrazza che ospita il ristorante Lux Lucis, che racchiude nel nome un ambiente pieno di luce che ti accoglie non appena si aprono le porte dell’ascensore in un piacevole gioco di vetri e trasparenze con vista sul mare.

Tortellino di ricci di mare e umeboschi con brodo di loto e cacao

Tortellino di ricci di mare e umeboschi con brodo di loto e cacao

Non fatevi ingannare dallo sguardo dolce, la massa di ricci biondi e l’aria timida di Valentino Cassanelli, chef stellato del ristorante, perché in realtà nasconde determinazione, idee chiare e fermezza. Modenese di 31 anni, viene folgorato dalla passione per la cucina sin da bambino quando osserva la nonna tirare la sfoglia e capisce che il suo futuro è tra i fornelli.

La sua carriera comincia presto, a 17 anni a Londra e poi a Milano, facendo esperienza in ristoranti di livello (Locanda Locatelli, Nobu, Berton, Cracco) dove acquisisce un nuovo modo di cucinare e valorizzare la materia prima.

I suoi piatti sono intriganti, divertenti, con effetto sorpresa. La sua è una cucina moderna con uno sguardo alla tradizione italiana, è un felice mix tra le sue origini emiliane e la regione che l’ha adottato, la Toscana, da cui attinge gli ingredienti, tra mare e monti, che bilancia e combina con creatività ed estro.

Maccheroncini al karkadé con anguilla al timo

Maccheroncini al karkadé con anguilla al timo

Non manca la competenza tecnica che denota una certa maturazione, disinvoltura e sicurezza nell’osare e nel prendersi qualche rischio, senza dimenticare l’estetica del piatto capace di stupire e incuriosire. Contemporaneità e ricerca, umiltà e capacità creativa, prodotto e duro lavoro.

Questi i suoi punti di forza, che traduce in piatti in cui gioca tra colori e chiaro-scuri, come nel Bianco e nero di scampo e pomodoro, in Uno scoglio chiamato Pantelleria, nei Maccheroncini al karkadé con anguilla al timo, nel Tortellino di ricci di mare e umeboschi con brodo di loto e cacao, nei Bottoni di salsiccia d’anatra, foie gras e amarena o nell’Around the world in a bite

Around the world in a bite

Around the world in a bite

Ad accompagnare lo chef e la sua brigata, un eccellente sevizio di sala magistralmente orchestrato dal sommelier/Restaurant Manager Sokol Ndreko, discreto, competente ed elegante - nel 2016 è stato insignito del “Maître dell’anno per il 2017” nella Guida de L’Espresso - che propone etichette non necessariamente esclusive, ma sicuramente pregiate e ricercate. 

Ristorante Lux Lucis
Viale Amm. Morin, 67
Forte dei Marmi (Lucca)
+39.0584.783636
luxlucis@principefortedeimarmi.com
Chiuso a pranzo e gli interi lunedì e martedì (tranne a luglio e agosto, sempre aperto a cena)
Menu degustazione 75 e 95 euro


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose