Finalmente insieme: Identità Golose Milano riapre. Il programma dal 3 al 13 giugno

Léveillé, Costardi, Bosco, Caputo, Ribaldone e Marmo: l'Hub di via Romagnosi è di nuovo pronto ad accogliere il pubblico

18-05-2020

L'Hub Internazionale della Gastronomia di Identità Golose Milano tornerà ad accogliere il pubblico da mercoledì 3 giugno, come abbiamo raccontato in questo articolo di Carlo Passera (a cui vi rinviamo per scoprire i molti contenuti legati a questa decisione). Ripartiamo con entusiasmo e con grande voglia di tornare a condividere quello spirito che ha animato via Romagnosi 3 dalla sua inaugurazione.

E con un programma che per le prime due settimane di giugno vede coinvolti ospiti prestigiosi, che ringraziamo sin da ora per aver voluto partecipare a questa riapertura. Ecco dunque le prime cene che vogliamo condividere con voi, in piena sicurezza.

Mercoledì 3 e giovedì 4 giugno: Philippe Léveillé

Ricominciamo, simbolicamente, proprio con il prestigioso ospite che aveva aperto il programma del secondo anno di via Romagnosi (qui il racconto di quelle cene). Philippe Léveillé è un esponente della grande cucina francese che ha trovato in Italia una casa professionale e, poco dopo, anche familiare, grazie al legame instaurato con Daniela Piscini, già elegante e premurosa padrona di casa assieme al fratello Mauro. Così il Miramonti l’Altro di Concesio trova nei momenti di incontro tra Francia e Italia buona parte della sua identità più vera e stimolante. 

Venerdì 5 e sabato 6: Christian e Manuel Costardi

La storia di Christian e Manuel Costardi è fatta di passione e fantasia. La fantasia con cui hanno immaginato un ristorante possibile, la passione con cui l’hanno reso realtà: avevano un ingrediente, simbolo del Vercellese, come il riso, da reinventare. E il ristorante dell’hotel di famiglia, dove diventare grandi. E se nei primi anni gli squisiti risotti hanno contribuito in modo sostanziale alla fortuna di questa coppia di fratelli, tanto affiatati quanto diversi tra loro, oggi sarebbe un errore colossale individuare in quei piatti l’attrattiva principale di questa insegna. I fratelli Costardi sono ormai una rassicurante certezza della ristorazione italiana, che siamo felici di ospitare nuovamente a Identità Golose Milano

Martedì 9: Renato Bosco

Renato Bosco è stato uno dei principali artefici del successo della pizza contemporanea in Italia. Dal suo quartier generale di San Martino Buon Albergo (Verona) ha iniziato a proporre la sua instancabile, curiosa e appassionata ricerca su impasti, consistenze, strutture e materie prime. Per Bosco la pizzologia è materia ancor più viva e dinamica di quella che cresce su un lievito. Ogni suo percorso di degustazione diventa una continua, divertente e deliziosa sorpresa e non vediamo l’ora di scoprire cosa preparerà per il pubblico dell’Hub in questa serata speciale, che verrà proposta al prezzo di 55 euro, vini esclusi. 

Mercoledì 10 e giovedì 11: Alfonso Caputo

La Taverna del Capitano della famiglia Caputo, con i suoi oltre 50 anni di attività, è una vera istituzione della ristorazione campana e italiana. Alfonso Caputo, che ha preso le redini della cucina del ristorante nel 1994, ha dato a questa storia una svolta importante, portando nella sua cittadina natale le esperienze fatte con alcuni grandi maestri, come Gualtiero Marchesi e Georges Blanc, e conquistando la stella Michelin. Nella sua cucina vengono celebrati i migliori ingredienti di un territorio ricchissimo, dalle verdure degli orti della costiera al pescato di qualità della baia di Nerano. 

Andrea Ribaldone, al centro, con Enrico Marmo e Paolo Marchi

Andrea Ribaldone, al centro, con Enrico Marmo e Paolo Marchi

Venerdì 12 e sabato 13: Andrea Ribaldone con il nuovo chef di Osteria Arborina, Enrico Marmo

Andrea Ribaldone è dall’inaugurazione di Identità Golose Milano, dopo la felice esperienza di Identità Expo, il responsabile delle cucine dell’Hub. Lo chef di origini lombarde, e piemontese d’adozione, da qualche anno guida anche il ristorante di La Morra (Cuneo) Osteria Arborina, con cui ha conquistato una stella Michelin. Confermando le sue grandi doti di talent scout, ora Ribaldone affida la cucina di quell’insegna a un giovane cuoco di grande talento e di ottima esperienza. Classe 1987 da Canelli (Asti), Marmo nel suo curriculum ha diversi indirizzi di prestigio: a Oderzo (Treviso) al Gellius, a Milano da Carlo Cracco, poi il Roero con Davide Palluda, del quale è stato sous, prima dell'esordio da chef al Balzi Rossi di Ventimiglia, per tre anni. Ora torna nel suo Piemonte dopo un anno in Toscana, a Castel Monastero, elegante cinque stelle. Queste due cene speciali saranno l’occasione per assaggiare i piatti con cui si presenterà al pubblico delle Langhe. 

La sera di lunedì 8 giugno vi aspettiamo invece con la carta firmata dagli chef Andrea Ribaldone e Simone Maurelli, che propone una scelta che va dai classici di Identità Golose Milano. Da mercoledì 3 giugno l'Hub sarà anche aperto a pranzo tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 12.30 alle 14.30, sia con la formula business a 35 euro, sia con la possibilità di ordinare à la carte dal menu firmato da Ribaldone e Maurelli

La formula a cui siamo abituati rimane sostanzialmente la medesima: la prenotazione attraverso la piattaforma di TheFork, dal primo giorno partner cruciale dell'Hub, sarà ora obbligatoria, in modo da gestire al meglio i flussi in entrata e uscita. Sempre per questo motivo, offriremo ai nostri ospiti due fasce orarie per la prenotazione: 19.30 e 21.00. Inavariato anche il prezzo, salvo dove diversamente indicato, 75 euro a presona per quattro portate (più un'entrée) e quattro calici in abbinamento. Vi aspettiamo molto presto in via Romagnosi!


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano