Lo stuzzico di Massimo Bottura dedicato a Ciro Oliva

Lo chef della Francescana omaggia con un suo appetizer il giovane pizzaiolo, dopo esserlo andato a trovare a Napoli

25-12-2017
Omaggio a Ciro Oliva: l'appetizer, nel nuovo m

Omaggio a Ciro Oliva: l'appetizer, nel nuovo menu dell'Osteria Francescana, che Massimo Bottura ha dedicato a Ciro Oliva, giovane pizzaiolo napoletano

"Ho un età in cui mi sento di spaccare il mondo, ma ci sono dei momenti in cui mi tremano le gambe. Quando ho visto Massimo Bottura affacciarsi sull'uscio di Concettina, il cuore è partito a mille e sono rimasto per 10 secondi pietrificato. Per fortuna papà con la sua esperienza lo ha subito accolto come se fosse un suo parente! Da lì in poi è andata tutto come al solito, grazie anche alla semplicità di un grande uomo come Massimo Bottura. Grazie chef per aver scelto il rione Sanità per la tua voglia di pizza napoletana, onorati per aver provato a soddisfarla, grazie anche Maurizio Cortese per la preziosa presenza". Così scriveva il giovane Ciro Oliva, considerato l'enfant prodige della pizza a Napoli, il 28 ottobre scorso, dopo aver accolto lo chef modenese nella sua Concettina ai Tre Santi.

Massimo Bottura con Ciro Oliva, a destra, e Maurizio Cortese alla pizzeria Concettina ai Tre Santi

Massimo Bottura con Ciro Oliva, a destra, e Maurizio Cortese alla pizzeria Concettina ai Tre Santi

Bottura deve essere rimasto sodisfatto, se si considera che nel nuovo menu dell'Osteria Francescana, battezzato neanche un mese dopo, ha fatto capolino tra gli appetizer un Omaggio a Ciro Oliva: gnocco fritto alla salsa di pomodoro, con crema di scamorza, acciughe, pomodoro e basilico. Boom! Lo vedete nella foto, ed è una magia: come fa spesso il Massimo della cucina italiana, condensa in un boccone l'essenza stessa di un piatto, in questo caso la pizza, con tutta la suadenza necessaria e una complessità davvero incredibile (note abbrustolite comprese).


Rubriche

Mondo pizza

Tutte le notizie sul piatto italiano più copiato e mangiato nel pianeta