Castello del Nero a Londra: A Taste of Tuscany

Racconto di una serata di valorizzazione dell'Italia all'estero con lo chef Giovanni Luca Di Pirro, executive dello stellato La Torre in Toscana

25-03-2022
a cura di Federica Carr
Giovanni Luca Di Pirro

Giovanni Luca Di Pirro

La serata comincia con un perfetto Negroni, una focaccia e due chiacchiere in compagnia. Siamo al COMO Metropolitan di Londra, a poca distanza da Buckingham Palace e di fronte  Hyde Park corner, ma non si direbbe. In queste settimane, qui si parla italiano; al pass c’è lo chef Giovanni Luca Di Pirro, executive chef dello stellato ristorante La Torre presso la proprietà italiana dello splendido COMO Castello del Nero in Toscana. 

Chef Di Pirro ha creato per il pubblico londinese un menu che potesse dimostrare a pieno il proprio stile in sintonia con prodotti della Toscana e del terroir dove il Castello del Nero è immerso, non tanto la sofisticata cucina stellata di La Torre, ma piuttosto i sapori autentici e genuini della Taverna, ristorante d’autore all’interno della tenuta stessa.

La magnifica terrazza del COMO Castello Del Nero in Toscana

La magnifica terrazza del COMO Castello Del Nero in Toscana

Prima di sederci a cena chiediamo a Giuseppe Artolli, GM del Castello del Nero, quanti ingredienti hanno dovuto portare con se dall’Italia - immaginandoci la tipica valigia dell’emigrante (la sottoscritta negli anni ‘90) carica di pasta, formaggi, pelati e chi più ne ha più ne metta. Niente di simile, anzi. «Londra è cambiata negli ultimi anni, ormai qui si trova davvero tanta eccellenza italiana - spiega Artolli - ma gli affettati, quelli no, sono i nostri, e ovviamente l’olio extra vergine, il nostro è davvero eccellente e l’abbiamo portato con noi perché è fondamentale per una piena esperienza».  

Pici con un ragù di carne con funghi e pecorino

Pici con un ragù di carne con funghi e pecorino

Giuseppe ci parla del Castello del Nero e di come sia stato rinnovato nel design da quando la COMO l’ha preso nel 2018, prima proprietà del brand asiatico ad aprire in Europa continentale. La sobria eleganza che caratterizza gli alberghi della società di Singapore e i servizi quali corsi di yoga e pilates e la famosa spa COMO Shambala rendono il castello la perfetta fusione di storia e contemporaneità. La posizione è ideale, equidistante da Firenze e Siena, una delle zone di Italia più ricche di storia e cultura. In attesa di visitarla di persona, la serata al Metropolitan offre senza dubbio la possibilità di "viaggiare col palato", attraverso i sapori della Toscana sul piatto.

Agnello a scottadito con mandorle e verdure croccanti

Agnello a scottadito con mandorle e verdure croccanti

Una volta a tavola, il maître - staff londinese ma pienamente immerso nello spirito italiano del pop up - ci suggerisce di non lasciarci sfuggire l’Uovo, un’introduzione deliziosa, raffinata e delicata: un uovo poche’ croccante su una fonduta di pecorino e scaglie di tartufo. 

La pasta è un punto forte del menu (chef Di Pirro ha anche ospitato delle masterclass per insegnare ai londinesi l’arte della pasta fatta a mano) Optiamo per i Pici con un ragù di carne con funghi e pecorino, un piatto davvero piacevole, rustico ma leggero. L'Agnello a scottadito con mandorle e verdure croccanti è cotto alla perfezione. 

Tiramisù

Tiramisù

I dolci sono un'altra dimostrazione delle tradizioni culinarie regionali – scegliamo un saporito Zuccotto alla fiorentina e un tipico Tiramisù. La serata finisce con un altro classico, i cantuccini nel vin santo, conclusione perfetta del Taste of Tuscany.