Terrazza & Friends: al Gallia le serate dei fratelli Lebano con i loro ospiti da tutta Italia

Cucina d’autore all’insegna dei sapori italiani. I prossimi appuntamenti saranno il 23 maggio con Davide Caranchini ed Edvige Simoncelli, e il 20 giugno con Federico Gallo, Pasquale Laera e Rita Busalacchi  

21-05-2022
a cura di Annalisa Leopolda Cavaleri
La serata inaugurale della rassegna ha visto prot

La serata inaugurale della rassegna ha visto protagonisti, insieme ai fratelli Lebano, Domenico Stile di Enoteca La Torre e la pasticcera Loretta Fanella. In abbinamento, i vini di Angela Velenosi. Nella foto da sx: Vincenzo e Antonio Lebano, Angela Velenosi, Domenico Stile, Loretta FanellaStefano Trovisi. Foto: Annalisa Cavaleri

Inizia la bella stagione e Milano si risveglia con una serie di eventi per vivacizzare le calde serate in città. Tra gli appuntamenti da non perdere, la rassegna golosa Terrazza & Friends, tre cene uniche che accompagneranno il pubblico in un vero viaggio gastronomico all’insegna di una cucina sempre in evoluzione e ricca di dialoghi che raccontano territori, suggestioni e ingredienti italiani.

Antonio e Vicenzo Lebano

Antonio e Vicenzo Lebano

Per l'occasione, quattro giovani chef e tre pasticcere saranno ospiti di Vincenzo e Antonio Lebano, executive chef di Terrazza Gallia per tre serate speciali, dedicate ai sapori italiani di mare e non solo. Cucina d’autore e una vera occasione di scambio che coinvolgerà il pubblico in suggestioni e sperimentazioni e che si chiuderà con il tocco femminile delle bravissime pastry chef.

Terrazza Gallia

Terrazza Gallia

La serata inaugurale ha visto come protagositi, a fianco dei "padroni di casa",  Domenico Stile di Enoteca La Torre, 1 stella Michelin, e la pasticciera Loretta Fanella. La serata è stata allietata dai vini di Angela Velenosi, produttrice di vini di qualità nelle Marche. Come inizio, una elegante esplosione di mare con Sarda e capasanta morbida, piatto a base di capasanta morbida, sarde affumicate, lattughino, bagnetto verde, erbe primaverili, gel di limone e il tocco intenso del corallo della capasanta. Come abbinamento il Trebbiano 2021 di Velenosi, vitigno generoso di natura che l'azienda lavora per ottenere il massimo quella qualità. «Lo coltiviamo a 400 metri di altezza, sfoltendo per ottenere pochi grappoli intensi - spiega Angela Velenosi -. E' un vino fresco, giallo pallido alla vista, al naso esprime fiori bianchi e in bocca ha una bella polpa. Perfetto con piatti di pesce leggeri ed eleganti come quelli dei fratelli Lebano e di Stile, e lo consiglio anche per l'aperitivo».

Polpo alla brace e cavolo viola di Domenico Stile

Polpo alla brace e cavolo viola di Domenico Stile

Domenico Stile gioca sul viola con il suo Polpo alla brace cotto prima sottovuoto e poi piastrato, accompagnato da una composizione di pere, maionese alle spezie marocchine (ras el hanout), salsa al cavolo fermentato con polpetta di baccalà. «L'accostamento polpo e pera è inedito e originale - spiega Stile -. Inaspettato e buonissimo. Anche il tocco con la spezia lascia un po' spiazzati, ma, di boccone in boccone, il palato si diverte e il finale è eccezionale».

Capasanta con erbe verdi primaverili, gel di limone e corallo di capasanta dei Fratelli Lebano

Capasanta con erbe verdi primaverili, gel di limone e corallo di capasanta dei Fratelli Lebano

L'abbinamento è con il Villa Angela Offida Pecorino 2021, la linea monovitigno di Velenosi. «Il Pecorino si esprime con la frutta esotica - spiega Angela -.Addirittura ananas, mango, papaya e banana. Un vino longevo con un corpo forte e il dna di un rosso. La storia del pecorino ha 20 anni ma c'è ancora tanto da scrivere». Un vino che va incontro ad una tendenza di mercato in crescita per la sua gamma aromatica ampia.

Mare, terra e Oriente dei Fratelli Lebano

Mare, terra e Oriente dei Fratelli Lebano

Immersione nei sapori del Sud Italia con il Risotto ai sette limoni di Domenico Stile dove il frutto è lavorato in molti modi - polvere, zeste, succo, caramellato, in brodo - e abbinato a tartare di cannolicchi, asparagi, yogurt e plancton. Si sposa bene col Lacrima della linea Querciantica, vino dai profumi di viola, rosa, lamponi.

Domenico Stile

Domenico Stile

Ottimo anche il piatto dei Lebano, un trancio di Morone marinato al miso, dal  gusto grasso e avvolgente, con agretti, spuma di patata all’aneto, granita di erbe fini. Nel calice c'è il Rêve, vino "burroso" con naso prepotente ma grande sapidità e freschezza in bocca.

Loretta Fanella e Stefano Trovisi

Loretta Fanella Stefano Trovisi

Tanti i dolci creati da Loretta Fanella e Stefano Trovisi sul finale, come il Tiramisù croccante con caffè liquido e la Creme brûlé alla vaniglia con cuore di albicocca e pesca infusionata alla lavanda della prima e la Mousse alla mandorla di Sicilia e confit di albicocca, la Meringata con osmosi di fragole, crema al mascarpone e fragole di bosco per il secondo. In abbinamento Vino e Visciole di Velenosi blend di Lacrima 80% e sciroppo di visciole 20%, rosso rubino con riflessi amaranto. buona struttura, sentori di fragola, lampone, ciliegia e pera matura. Ideale a fine pasto e come vino da meditazione.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose