Chef e bimbi in fattoria

Torna Fiorano For Kids 2015, la grande festa benefica organizzata da cuochi e ristoratori romani

25-09-2015
Torna, domenica 27 settembre, nella Fattoria di F

Torna, domenica 27 settembre, nella Fattoria di Fiorano, la tenuta biologica di Alessia Antinori alle porte di Roma, Fiorano for Kids, un progetto didattico e benefico che coinvolge diversi importanti ristoratori romani, a favore Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Nella foto, il pizzaiolo Gabriele Bonci con il figlio

Non contenti di lavorare nelle loro cucine e di avere agende sempre più piene tra show cooking e congressi e programmi TV, adesso gli chef si mettono pure a organizzarli loro, gli eventi. Non per mania di protagonismo, però. Ma per essere utili a qualcuno, per insegnare ai più piccoli da dove arriva il cibo e anche per divertisi un po'. È questo lo spirito con cui sono nati, lo scorso anno, il progetto Fiorano for Kids legato alla Fattoria di Fiorano, la tenuta biologica di Alessia Antinori alle porte di Roma, e la BioSagra, evento di solidarietà e buon cibo che torna domenica 27 settembre con una seconda edizione ancora più ricca.

Nel 2014 dieci famiglie romane (tra cui quelle di chef e ristoratori come Cristina Bowerman e Fabio Spada, Carla Trimani, Fabiana Gargioli Lina Paolillo) con bambini sotto i 12 anni, hanno deciso di coinvolgere i loro figli in un progetto didattico e benefico, seguendo tutte le fasi della lavorazione del vino, dall'impianto delle vigne all'imbottigliamento di 300 bottiglie per beneficenza. Il seguito è stato naturale: perché non allargare questa bella esperienza, almeno una volta l'anno, ad altre famiglie? E magari fare qualcosa di ancora più concreto per aiutare altri bambini, meno fortunati?

Cristina Bowerman, chef di Glass Hostaria, sostenitrice del progetto FFK

Cristina Bowerman, chef di Glass Hostaria, sostenitrice del progetto FFK

Nasce così la BioSagra, ora alla seconda edizione: dalle 11 al tramonto, una grande domenica di festa in cui coinvolgere altri chef e ristoratori romani, da quelli affermati ai giovani emergenti, dove ognuno porta qualcosa, proprio come a una festa tra amici. In questo caso si tratta però di almeno 200 porzioni a testa, e con nomi come Gianfranco Pascucci, Davide Del Duca, Lele Usai, Gabriele Bonci e Giancarlo Casa insieme a molti altri (ancora più numerosi dello scorso anno, li trovate sul sito insieme a sponsor e collaboratori) non si tratta esattamente del solito picnic! Si potranno pure fare passeggiate in bici, laboratori ludici nell'orto, incontri dedicati ad arte e giardinaggio.

Un “carnet” da 15 euro - acquistabile in prevendita contattando il numero 3476538503 o scrivendo a info@fioranoforkids.it - dà diritto a 5 assaggi (sotto forma di “acini”) e una bottiglia di acqua. Chi vuole può fare altre donazioni per avere diritto ad altri assaggi.

Un momento dalla festa dell'anno scorso

Un momento dalla festa dell'anno scorso

Come lo scorso anno infatti – quando furono raccolti circa 25mila euro – il ricavato della giornata verrà devoluto a favore del Dipartimento di Scienze Neurologiche dell’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù. Grazie a FFK2014 il Dipartimento guidato dal professor Vigevano ha potuto garantire l'assegno di ricerca per la dottoressa Romina Moavero, impegnata in un progetto sul ruolo terapeutico di alcune diete per la cura dell’epilessia infantile. L'obiettivo è coprire i tre anni del progetto, e magari anche di più.

Per dimostrare che il cibo, oltre che essere buono, può servire a curare e anche a fare del bene.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose