01-06-2023

Unione perfetta tra salato e dolce: che bel connubio goloso, quello tra Ciccio Vitiello e Nancy Sannino!

Giovane emergenti convincono: il pizza-chef casertano e la pastry chef napoletana hanno stupito nella serata a quattro mani ospitata da Identità Golose Milano, in collaborazione con Latteria Sorrentina. I nostri (convincenti) assaggi

La pastry chef Nancy Sannino (della Pasticceria Ce

La pastry chef Nancy Sannino (della Pasticceria Celestina a Pollena Trocchia, Napoli) e il pizza-chef Ciccio Vitiello (della pizzeria Cambia-Menti a Caserta) insieme, ieri, per una serata speciale a Identità Golose Milano, in collaborazione con Latteria Sorrentina

Ciccio Vitiello, il nuovo talento di quella pizza made in Caserta che tanto ha dato a questo settore (Franco Pepe, Francesco Martucci...), pianificava una serata speciale sotto la Madonnina, a Identità Golose Milano, complici quelli di Latteria Sorrentina. L'idea iniziale era: affiancargli un mixologist di nome, stile pizza&cocktail. Poi l’idea di Giovanni Amodio, che dell'azienda casearia è il patron: «E perché non, invece, un pastry chef?». Anzi, non uno ma una, perché Ciccio aveva il nome giusto: Nancy Sannino, «ci conosciamo da anni anche se non abbiamo mai lavorato insieme». È nata così una cena speciale: un quattro mani ma vero, ché spesso si rivela una tristanzuola rassegna di piatti di maniera, "tu fai l'antipasto e il primo, io il secondo e il dessert", interazione zero o quasi; in questo caso, invece, ecco una rele una condivisione di idee e obiettivi, che ci ha davvero convinto. Loro, bravissimi.

Da una parte, dunque, Ciccio Vitiello da Caserta, classe 1992, il 2022 lo ha visto protagonista con l'apertura della nuova insegna Cambia-Menti, proprio in città, dopo essersi già distinto nella sua storica pizzeria di Tuoro dove da un buon decennio aveva iniziato a lavorare in maniera diversa, inserendo pure una carta degli impasti; dall'altra parte Nancy Sannino, una classe 1997 che dopo importanti esperienze nell'arte bianca in Italia e all'estero, ha deciso di tornare a casa, nel suo paese natale, per aprire un locale tutto suo, la Pasticceria Celestina a Pollena Trocchia (Napoli).

Frittatina cacio pepe con fassona piemontese e stracciatella Latteria Sorrentina e timo limonato. In abbinamento: Spumante Garda DOC Brut - Bottenago

Frittatina cacio pepe con fassona piemontese e stracciatella Latteria Sorrentina e timo limonato. In abbinamento: Spumante Garda DOC Brut - Bottenago

Pan brioche alla ricotta dura stagionata, caviale di melanzane, pomodoro di Corbara semidry, mandorle tostate con pane croccante aromatizzato e pesto di basilico

Pan brioche alla ricotta dura stagionata, caviale di melanzane, pomodoro di Corbara semidry, mandorle tostate con pane croccante aromatizzato e pesto di basilico

Montanara fritta e al forno con gamberi di Mazara, provola di Napoli Latteria Sorrentina, bottarga di muggine, carciofo fritto e basilico croccante. Nuovo abbinamento: Fiano IGP Paestum - San Salvatore

Montanara fritta e al forno con gamberi di Mazara, provola di Napoli Latteria Sorrentina, bottarga di muggine, carciofo fritto e basilico croccante. Nuovo abbinamento: Fiano IGP Paestum - San Salvatore

Terzo (non) incomodo: la migliore produzione di Latteria Sorrentina, ovvero stracciatella, provola di Napoli, Fuscella di Napoli, fiordilatte di Napoli… Bontà che i due han esaltato nelle loro creazioni, le idee di Vitiello e Sannino mischiate insieme, «abbiamo pensato a una vera fusione: in alcune proposte la panificazione è di Ciccio e il topping il mio, in altri viceversa», così nel Pan briosche (buonissimo) l’impasto è della Sannino, il condimento di Vitiello, lo stesso anche nel Babà rustico agro-dolce-salato (eccellente al gusto. Un po’ troppo secco, poco “bagnato”), la Pizza in teglia (altro assaggio di gran livello) è di Ciccio, la guarnizione di Nancy, e così via.

Babà rustico con mousse alla vaniglia di Tahiti e Fuscella di Napoli Latteria Sorrentina, maionese al mango, tartare di salmone, gelée al mango, misticanza di erbe e acqua esotica al passion fruit

Babà rustico con mousse alla vaniglia di Tahiti e Fuscella di Napoli Latteria Sorrentina, maionese al mango, tartare di salmone, gelée al mango, misticanza di erbe e acqua esotica al passion fruit

Pizza in teglia con doppia consistenza, fiordilatte di Napoli Latteria Sorrentina, composta di pomodoro del Piennolo, tarallo ‘nzogn e pepe, chips di origano e quenelle di gelato al basilico e fuscella di Napoli. Abbinamento col finale dolce: Sorè Rosato Lazio IGP - Cotarella

Pizza in teglia con doppia consistenza, fiordilatte di Napoli Latteria Sorrentina, composta di pomodoro del Piennolo, tarallo ‘nzogn e pepe, chips di origano e quenelle di gelato al basilico e fuscella di Napoli. Abbinamento col finale dolce: Sorè Rosato Lazio IGP - Cotarella

Margherita: pane al burro, meringa cannellata, cremoso al limone, gel al lime

Margherita: pane al burro, meringa cannellata, cremoso al limone, gel al lime

Esito: un bellissimo equilibrio di gusto, con le note dolci assai presenti ma mai invasive, mai eccessive, ben armonizzate, con una evidente capacità di maneggiare al meglio gli aromi e trovarne la misura. Esito ulteriore della serata: «Io ho appreso molto d lui, lui da me», dice la Sannino. E poi: «In tanti ci han chiesto di riproporre questo connubio anche da noi, a Caserta - dice Vitiello - Lo faremo, tempo due settimane»


Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano

a cura di

Carlo Passera

classe 1974, milanese orgoglioso di esserlo, giornalista professionista dal 1999, ossia un millennio fa, si è a lungo occupato di politica e nel tempo libero di cibo. Ora fa l'opposto ed è assai contento così. Appena può, si butta su viaggi e buona tavola. Coordinatore della redazione di identitagolose.it
Instagram: carlopassera

Consulta tutti gli articoli dell'autore