Marco Bizzarri

Brambilla-Serrani

Brambilla-Serrani

Marco Bizzarri (1962) è presidente e ceo di Gucci da gennaio 2015. 

Emiliano di Rubiera (Reggio Emilia), dopo la laurea in Economia ha iniziato la sua carriera in Accenture (allora Arthur Andersen); sette anni dopo è in Mandarina Duck dove in poco tempo arriva a ricoprire il ruolo di ceo; nel 2005 viene nominato ceo di Stella McCartney

Nel 2008 passa alla guida di Bottega Veneta. Nel 2014 François Henri Pinault nomina Bizzarri ceo della neonata divisione di Kering denominata “Couture and Leather Goods”. Soltanto otto mesi dopo Pinault affida a Bizzarri la direzione di Gucci, nominandolo presidente e ceo. 

Sotto la guida di Bizzarri il marchio Gucci diventa un punto di riferimento per il settore del lusso: dal 2015 al 2021, l’azienda passa da 11 mila a oltre 20 mila dipendenti e, nello stesso periodo, i ricavi crescono da 3,898 a 9,731 miliardi di euro. 

Dall’amicizia di Marco Bizzarri con Massimo Bottura nel 2018 nasce il progetto Gucci Osteria, una linea di ristoranti di cucina italiana contemporanea, animati da una filosofia culinaria che sposa creatività, eleganza, in costante in sintonia con l’onda delle stagioni da cui trae sempre ispirazione. 

Appassionato di cucina, Bizzarri trasmette questa passione anche in famiglia: il figlio Stefano, con la compagna Allegra, ha di recente rilanciato il ristorante Dalla Gioconda a Gabicce Monte, mentre la moglie Maristella si occupa della gestione dell’Osteria del Viandante, a Rubiera.

Ha partecipato a

Identità Milano


Identità Golose

Identità Golose

L'articolo è a cura di Identità Golose, la testata che organizza il congresso internazionale di alta cucina, edita il sito www.identitagolose.it e la Guida Identità Golose online, oltre a firmare numerosi altri eventi in Italia e all'estero