Cibo a regola d'arte

Al via oggi a Milano la 3 giorni a cura del Corriere. Si parla di nutrizione con protagonisti importanti

11-03-2016
Alcuni dei protagonisti della rassegna Cibo a reg

Alcuni dei protagonisti della rassegna Cibo a regola d’arte, un evento di 3 giorni (11-13 marzo) organizzato da Corriere della Sera e Cucina del Corriere al Pavillon di Unicredit a Milano. Da sinistra in alto si riconoscono, in senso orario, Niko Romito, Giovanni e Nadia SantiniJosean AlijaAntonino Cannavacciuolo, Corrado AssenzaYoji Tokuyoshi,  Davide Oldani, e Giancarlo Morelli

Ha luogo a partire da oggi al Pavillon di Unicredit a Milano (piazza Gae Aulenti, 10), la quarta edizione di Cibo a regola d’arte, un evento di 3 giorni (11-13 marzo) organizzato da Corriere della Sera e Cucina del Corriere, dedicato al tema dell’alimentazione e della cucina consapevole e di qualità.

«Nutrirsi», spiega la curatrice dell’evento Angela Frenda, direttore artistico della rassegna, «può sembrare un gesto semplice, ma non lo è. Intorno a noi è tutto un discutere di alta cucina, ricette, trasmissioni tv, libri gastronomici. Ma poi ciascuno si ritrova ogni giorno a dover fare la spesa e a chiedersi, prima di preparare il proprio pasto: questo cibo è sano? Questo cibo mi farà bene? E soprattutto: da dove viene?».

Questo perché oggi, spiega la food editor, «il vero lusso è regalarsi la consapevolezza di quel che si mangia. Aspirando a quello che Michael Pollan ha trasformato nella sua battaglia personale: rendere il cibo healthy, salutare, alla portata di tutti. Democratizzarlo».

La food editor del Corriere Angela Frenda (a destra), con Antonia Klugmann, sul palco di Identità Milano domenica scorsa

La food editor del Corriere Angela Frenda (a destra), con Antonia Klugmann, sul palco di Identità Milano domenica scorsa

Il programma dell’evento è ricco di cuochi, food writer, divulgatori, imprenditori, pizzaioli e pasticcieri di rilievo. Tra le Masterclass segnaliamo quelle di Niko Romito (“Il pane”, venerdì ore 19), Corrado Assenza (“L’altro zucchero”, sabato ore 10), Yoji Tokuyoshi (sabato ore 12), Andrea Berton (“La pasta”, sabato ore 13.30), Gian Pietro Damini (“La carne”, sabato ore 15), Josean Alija ("Il caffè", ore 17), Davide Oldani (“Il riso”, sabato ore 20), Gino Sorbillo (domenica ore 13.30), Norbert Niederkofler e Giancarlo Morelli (“Cucina etica per tutti”, domenica ore 17), Nadia Santini (“La pasta fresca”, domenica ore 19, con Gianantonio Stella).

Tra i Foodlab, segnaliamo quelli di Cosimo Mogavero (“La pizza con le verdure, sabato ore 13.30), Alessandro Frassica (“Il pane di Enkir”, sabato ore 15), Antonino Cannavacciuolo (“Cucine da incubo”, domenica ore 10.30),  Antonio Guida (Soufflé al miele e lime, domenica ore 15), Valeria Margherita Mosca (“Il foraging”, domenica ore 19.30). E poi ancora laboratori per bambini, seminari di vino e distillati e food talk, conversazioni sul cibo, come quella che avrà luogo domenica alle 18: protagonisti Lucio Cavazzoni, presidente di Alce Nero e Simone Salvini

A margine, è anche allestita una mostra fotografica che racconta il cibo buono e di qualità, con le fotografie di Claudia Ferri, Marte Marie Forsberg, Elena Heatherwick, Stefania Giorgi e Beatrice Pilotto. Le varie lezioni sono in parte a pagamento, in parte a ingresso libero fino a esaurimento posti. Per ogni dettaglio sul programma e sui costi, clicca qui.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose