Giovani chef celebrano Elisabetta

Le feste per il 90mo compleanno della regina continuano. E coinvolgono cuochi importanti

12-06-2016
Elisabetta II, regina d'Inghilterra, ha festeg

Elisabetta II, regina d'Inghilterra, ha festeggiato il 21 aprile scorso 90 anni di età. L'anniversario continua a essere celebrato ovunque nella madrepatria e nelle ex colonie. Lo chef britannico Adam Handling è stato invitato a cucinare in Giamaica. Nella foto (credits Normanlove) il giovane è alle Grand Cayman, è il primo a sinistra e accanto a lui si riconoscono altri cuochi importanti come Lynn Crawford, Sean Brock, Anthony Bourdain, Eric Ripert, José Andrés, Daniel Boulud, Sven Everfield, Michael White e Norman Love

Regina dal 1952, Elisabetta II è una donna formidabile che ha compiuto 90 anni di età. Nonostante chi dice che sia un anacronistico brandello dei tempi andati, è una presenza stabile e quasi pittoresca in un paese che cambia davanti ai nostri occhi. In tutto il Regno i festeggiamenti sono in pieno svolgimento, dai pub di campagna adornati di banderuole e Union Jack alla capitale in festa, tra voli storici sul Tamigi e banchetti a Buckingham Palace per fortunati e selezionatissimi, invitati.

Ma la monarca più longeva della storia del paese la si festeggia ben oltre i confini delle Isole britanniche, fin dove un tempo l’Impero arrivava, nei suoi domini d’oltreoceano, oggi indipendenti ma che in genere osservano sempre la sudditanza formale al Regno Unito. Come si festeggia una tale occasione in questi posti, spesso luoghi idillici con spiagge di sabbia bianca finissima e un mare da sogno? Anche qui le celebrazioni ufficiali sono in pieno svolgimento quest’anno come ogni anno del resto. Mentre a Londra, nonostante il compleanno cada il 21 aprile, si festeggia per diversi giorni culminando con la parata Trooping the Colour alla Horse Guards Parade (quest'anno l’11 giugno), le sedi diplomatiche invece possono scegliere la data che riesce più consona soprattutto dal punto di vista climatico.

Queen Birthday cake

Queen Birthday cake

La festa di compleanno della Regina è comunque un giorno di festa nazionale per tutte le missioni diplomatiche britanniche. Non c'è un formato specifico ma si brinda sempre alla salute della sovrana, in genere durante un cocktail party formale. Spesso chef rinomati vengono invitati ad occuparsi delle libagioni, e soprattutto a promuovere la cucina britannica e piatti classici in chiave moderna come il fish and chips e l'arrosto della domenica.

Tra gli chef che hanno avuto l'onore di far parte di tali celebrazioni anche Adam Handling, che avevamo conosciuto subito dopo la sua partecipazione al programma MasterChef the Professionals qualche anno fa. Adam ha da poco lasciato il ristorante del St Ermin’s Hotel che portava il suo nome e ha appena aperto un ristorante tutto suo chiamato The Frog (la rana) dalle parti di Brick Lane: informale, street art alle pareti e menu eclettico ma stessa creatività e qualità degli ingredienti e ovviamente grande interesse da parte del pubblico.

Nonostante gli impegni, Adam è stato invitato già in passato a cucinare per questi eventi dedicati al compleanno della Regina. Come mai proprio lui? L’High Commissioner in Giamaica lo ha chiamato dopo aver assaggiato i suoi piatti nella vicina Grand Cayman durante un festival. Adam è così volato in Giamaica per cucinare per i selezionati invitati del Queen’s Birthday Party. Un evento attesissimo sulla scena sociale dell’isola, i cui biglietti sono stati richiestissimi, soprattutto data la presenza di uno chef del suo calibro.

Gli invitati fanno sempre parte dalle comunità locali, associazioni culturali o commerciali che hanno relazioni con le ambasciate.

Tutti i dettagli sono curatissimi i e rigorosamente British. Gary Benham, oggi Head of Governor's Office nella splendida Grand Cayman, ci racconta per esempio, che in occasione del Giubileo di Diamante qualche anno fa la Principessa Anna fece parte dei festeggiamenti in uno dei paesi del Commonwealth; tutto fu organizzato come una dimostrazione di eccellenza britannica, dalla musica (Adele, Queen, Beatles), le auto (Jaguars e Land Rovers nei colori blu, bianco e rosso) e addirittura un piccolo street food market, dove ogni stand (gestito dalla scuola di cucina locale) proponeva un tipico piatto rivisitato in chiave originale, dal famoso piatto del fattore (Ploughman) alla colazione all’inglese sotto forma di gelato.

Che sia al sole dei Caraibi o sotto il cielo di Londra, tanti auguri Elisabetta!


Rubriche

Dal Mondo

Recensioni, segnalazioni e tendenze dai quattro angoli del pianeta, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose