I ristoranti dell'estate: da Siracusa a Ragusa

Un angolo splendido e squisito di Sicilia, da gustare con le nove insegne raccontate dalla Guida di Identità Golose

24-08-2017
Peppe Barone, chef e patron della Fattoria delle T

Peppe Barone, chef e patron della Fattoria delle Torri a Modica (Ragusa) e maestro di molti chef siciliani

In queste settimane troverete su Identità Golose tutti i migliori ristoranti d'Italia nei luoghi di villeggiatura. In questo caso torniamo in Sicilia, per esplorarne lo spicchio più a sud, da Siracusa a Ragusa

ACCURSIOvia Clemente Grimaldi, 39, Modica (Ragusa), +39.0932.941689, accursioristorante.it 
Una casa nascosta nel cuore di Modica bassa, chiamata così semplicemente: Accursio. Tanto si identifica col proprietario e il suo stile. L'eleganza formale, la bellezza e la raffinatezza della semplicità. Piccola, sobria, sintetizza nell'arredamento - lampare e rimandi all'ulivicoltura - l'unione tra terra e mare che costituisce la cifra stilistica del nostro chef. Che molto ha peregrinato e tutto ha tenuto, come si dice in Francia. Conoscenza perfetta della chimica degli elementi, umiltà direi costituzionale (certo favorita da intelligenza, educazione e cultura), antica e mai spenta voglia di divertire/stupire, anche con "effetti speciali" come solo ai grandi è concesso. Leggi l'intera recensione di Felice Modica

FATTORIA DELLE TORRIvico Napolitano, 14, Modica (Ragusa), +39.0932.751286, fattoriadelletorri.it 
Contraddicendo un vecchio detto, Peppe Barone sa e fa. Ovvero, continua a regnare come un padre nobile nel suo bel locale del centro storico di Modica, con gli archi di pietra a vista sapientemente restaurati e il curatissimo giardino mediterraneo. Chiusa l'importante, parentesi della scuola di alta cucina Nosco, all'antico convento, è tornato a curare più da vicino la regia di cucina della Fattoria delle Torri - da cui son passate stelle del calibro di Pino CuttaiaCarmelo Chiaromonte e Accursio Craparo. La sfida è vinta. E la cucina resta quella di sempre: eccellenti materie prime, piatti storici reinventati con gusto e sensibilità moderne. Leggi l'intera recensione

CORTILE ARABOpiazza Villa Dorata, Pachino (Siracusa) - Marzamemi, +39.0931.841678, cortilearabo.it 
Marzamemi è un borgo marinaro suggestivo e una delle più antiche tonnare di Sicilia. Attraversare il porticciolo e la piazza circondata da chiese e dimore tradizionali è come essere in un set cinematografico. Il ristorante era una casetta di pescatori, al centro di un autentico cortile arabo da cui ha preso il nome. I tavoli sulla veranda esterna sembrano galleggiare sull'acqua, profumo di salsedine e sole al tramonto orlano un percorso degustativo d'autore. La titolare Mariangela Fronterrè ti accoglie con garbo e sorriso mediterraneo, e la brigata di cucina, diretta da Massimo Giaquinta, ti fa viaggiare con i sensi a tavola. Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca 

Corrado Assenza, a Noto (Siracusa) il suo Caffè Sicilia è una tappa irrinunciabile

Corrado Assenza, a Noto (Siracusa) il suo Caffè Sicilia è una tappa irrinunciabile

VICARIronco Bernardo Leanti, 9, Noto (Siracusa), +39.0931.839322, ristorantevicari.it 
E' ristoro dal caldo e dalla luce abbacinante che riempie gli occhi e la pelle rimbalzando sulle pietre barocche di Noto, l'ombra fresca e luminosa del piccolo ed accogliente locale di Salvatore Vicari. Affacciata su una traversa chiusa, un cortile lungo, che si diparte da una delle iconiche discese a precipizio fra i due piani netini che si infiorano al tempo della festa, questa bella tavola siciliana sta alla via principale come la cucina di Vicari sta all'anima ed alla tradizione della cucina siciliana. Questo ragazzo propone una cucina vividamente siciliana ma... discosta e al riparo dall'irruente intensità e barocca ridondanza dei sapori. Leggi l'intera recensione di Giulio Francesco Bagnale

CAFFE' SICILIAcorso Vittorio Emanuele, 125, Noto (Siracusa), +39.0931.835013
Non si possono alzare gli occhi verso i pinnacoli dorati di Noto, senza poi abbassarli sulle teche di un santuario della pasticceria d’autore: il Caffè Sicilia di Corrado Assenza. Un indirizzo sorprendentemente popolare, tanto dimesso negli arredi quanto anticonformista nello stile, che destabilizza il palato e l’immaginario gourmet. L’osmosi con l’universo salato penetra ogni porosità, cominciando dalla membrana del territorio, protagonista assoluto dell’offerta, e da un approccio per sottrazione, che mette a vivo le materie prime locali, si tratti di frutta secca, agrumi o della ricotta di un cannolo sensualmente nudo, spogliato di pistacchi e canditi. Leggi l'intera recensione di Alessandra Meldolesi

DUOMOvia Capitano Bocchieri 31, Ragusa - Ibla, +39.0932.651265, cicciosultano.it 
Arrivare in alto è complicato. Restarci ancor di più. Ciccio Sultano è un maestro che non si adagia sulla cattedra, ma continua con determinazione a battere i sentieri della migliore tavola siciliana. Lo stile rimane evoluto: cambia l’approccio e la prospettiva. La sua cucina, tradizionalmente paragonata allo splendore del barocco di Ragusa Ibla, ha introiettato poco a poco alcune lezioni della contemporaneità italiana. Su tutte, la vera stella polare: l’essenzialità del prodotto. Così oggi al Duomo un certo minimalismo s’abbraccia alla già conosciuta opulenza gustativa. Per dire, la carne: «Ce la procura un allevatore bio di Vizzini: 500 fattrici che pascolano libere su 400 ettari». Viene scottata appena un minuto al piattino sopra la pentola che bolle e servita con porcini freschi.  Leggi l'intera recensione di Carlo Passera

Ciccio Sultano, una delle grandi firme della cucina d'autore in Sicilia. Lo si trova al Duomo di Ragusa Ibla

Ciccio Sultano, una delle grandi firme della cucina d'autore in Sicilia. Lo si trova al Duomo di Ragusa Ibla

LA FENICE del Villa Carlottavia Gandi, 3, Ragusa, +39.0932.604140, lafeniceristorante.com 
Stella Michelin dal 2010, prestigio degli Iblei, Claudio Ruta, executive chef de La Fenice,esordisce così : «Quando fai un piatto te ne innamori, e l'apprezzamento del cliente è il dono maggiore che tu, cuoco, possa ricevere». Questo il biglietto da visita dello, puntuale, preciso, quasi nordico nelle sue manifestazioni, ma con tanto di mediterraneo dentro. Claudio si distingue per una tecnica stilistica e una precisione compositiva egregie. E se ti accoglie con delle Tagliatelle di gambero rosso di Mazara con emulsione d'uovo marinato, vinaigrette di peperoni, gelato di frumento affumicato e crostino di focaccia al pistacchio, allora pensi che è il tuo giorno fortunato. Leggi l'intera recensione di Stefania Lattuca

LOCANDA DON SERAFINOvia avvocato Giovanni Ottaviano, 13, Ragusa - Ibla, +39.0932.248778, locandadonserafino.it 
Mettiamola così: è come se l’estatica bellezza della location – una sala che dialoga con la roccia, fuori si è attaccati al pendio meridionale di Ragusa Ibla – influisse sempre più sull’estetica (scusate il gioco di parole) delle creazioni di Vincenzo Candiano. Che sono stati sempre belli, oltre che buoni: e oggi sono ancora più belli, schizzi di colore ben assemblati sui piatti – intesi questa volta proprio come stoviglie – che lo chef disegna personalmente e poi fa realizzare dalla Thalass di Modica, non a caso lui è un appassionato d’arte, «amo Caravaggio, sopra ogni altro, e la sua capacità di rendere vive le cose e le persone che ritrae. Più o meno è quello che dovremmo fare noi con i nostri clienti». Leggi l'intera recensione di Carlo Passera

IL CONSIGLIO DI SICILIAvia Casmene, 79, Scicli (Ragusa) - Donnalucata, +39.0932.938062, ilconsigliodisicilia.com 
Parafrasando Camilleri, quand'anche Montalbano, col suo corollario di Sicilia macchiettistica e da parodia, avesse qui posato le illustri terga, ce ne stracatafotteremmo. Al Consiglio di Sicilia - nome sciasciano volutamente distorto - conta la sostanza. E che sostanza! Pesce, innanzi tutto. Dalle un tempo umili spatole ripiene di melanzane, ragusano dop, pomodori e basilico, ai gamberoni rossi di Mazzara del Vallo, crudi, con sashimi di tonno rosso del Mediterraneo. Con "Genova per noi" e Paolo Conte in sottofondo, quei gamberoni rossi sono davvero un sogno. E i lampi non raggi solari, ma esplosioni di goduria acquolinosa che, dalle papille gustative raggiungono immediatamente il cervello. Leggi l'intera recensione di Felice Modica


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose