Orgoglio 'corsaro'

Nel cuore della Sabina, Emiliano Aureli interpreta la sua passione per la pizza e per il suo territorio

18-11-2016
Il bellissimo affaccio di cui gode la pizzeria di

Il bellissimo affaccio di cui gode la pizzeria di Emiliano Aureli. Il pezzo è uscito in anteprima per Identità di Pizza, la newsletter che Identità Golose dedica al mondo dei lievitati. Per riceverla regolarmente (e gratuitamente) basta iscriversi qui

Pizzeria con vista. Stiamo parlando della La Taverna dei Corsari, locale di Montopoli Sabina, chiamato il "paese dei corsari", siamo in provincia di Rieti. Montopoli è un piccolo borgo arroccato su una verde collina della Sabina che vanta magnifici panorami con vista a 360 gradi sui colli circostanti e la città eterna più in là.

Nel gergo popolare e negli sfottò paesani, i montopolesi vengono indicati col nomignolo di "corsari", forse per il carattere fiero, spericolato e anche prepotente degli antenati. Ebbene: Emiliano Aureli, giovane pizzaiolo della sopracitata Taverna, è un corsaro che sa dove vuole andare.

Figlio d'arte – i suoi genitori facevano la "vera pizza al taglio classica alla romana" - nasce con le mani in pasta e dieci anni fa il grande passo: coglie l'opportunità di aprire una pizzeria in un bellissimo locale appena restaurato dal Comune nel centro storico di Montopoli, tra l'antica torre e l'abbazia di Farfa, con una terrazza panoramica incredibile.

Emiliano ha le idee chiare: pizza al piatto, farine macinate a pietra e ingredienti del territorio. E questo si consolida con il felice incontro con la farina Petra e l'Università della Pizza di Vighizzolo che gli permette di conoscere nuove tecniche di lavorazione delle farine e degli impasti, oltre a confrontarsi direttamente con molti colleghi.

Comincia così "a giocare" con Petra 1, Petra 3 e Petra 9 mischiandole tra loro o usandole in purezza, creando quattro o cinque impasti diversi dalle lunghe lievitazioni che vengono cotti nel forno elettrico e poi farciti con i migliori prodotti locali, di cui Emiliano ha ampia scelta, in primis il buonissimo olio extravergine di oliva della Sabina.

Il suo menu cambia con le stagioni pur mantenendo sempre i "grandi classici", come la Margherita con base croccante Petra 1, pomodoro pelato, fiordilatte e basilico, ma anche alcune farciture speciali (ad esempio quella con Gambero rosso, pesca gallona della Sabina, menta e burrata).

Per una pizza molto autunnale, prima che inizii a fare freddo e gelare, si è inventato un topping con le erbe spontanee del territorio (carota selvatica, caccialepri, pimpinella, broccoletto selvatico, crespigna, luppolo selvatico...) condite con olio extravergine di oliva, aglio e alici, il tutto messo a crudo su una base rossa (impasto Petra 3 e 9) a cui aggiunge, alla fine, gocce di 'nduja e spolverata di pecorino sabino.

Sempre più attento alle esigenze del cliente e alla qualità delle materie prime, completa l'offerta con una carta beverage con circa una ventina di etichette per i vini e un'ottantina per le birre, oltre a numerosi e gustosi piatti della tradizione romanesca.

La Taverna dei Corsari
Via Vittorio Veneto, 10,
Montopoli di Sabina (Rieti)
Telefono +39.0765.279279


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose