Le Stelle della Guida 2016

Parole e immagini dalla presentazione ufficiale, e tutti i giovani talenti premiati da Identità

27-10-2015
La foto di gruppo che ha visto insieme una folta r

La foto di gruppo che ha visto insieme una folta rappresentanza degli chef che sono stati ospiti della cucina di Identità Expo S.Pellegrino e la squadra che ha reso possibile l'organizzazione di questa grande impresa. Si è aperta così la mattinata in cui è stata presentata a Expo la Guida 2016 di Identità Golose (Tutte le foto di Brambilla-Serrani)

Galleria fotografica

Il palco, pronto per la presentazione
Le porcellane Figgjo Norway omaggiate ai premiati, fornite da Caraiba Luxury, partner storico di Identità Golose, e i main sponsor della Guida 2016: Acqua Panna e S.Pellegrino, Birra Moretti e Ruinart
 
Cinzia Benzi di Magenta Bureau e la presentatrice Lisa Casali
La squadra di sala di Identità Expo S.Pellegrino

Quando Lisa Casali - bravissima presentatrice, oltre che della fortunata trasmissione in collaborazione tra RAI e Expo Milano 2015 chiamata The CooKing Show, anche dell'appuntamento di lunedì 26 ottobre - ha introdotto sul prestigioso palco dell'Open Plaza al Media Center di Expo Claudio Ceroni e Paolo Marchi, l'emozione dei due artefici di Identità Golose era evidente. La Guida 2016, presentata ufficialmente questa mattina, è in tutti i sensi una straordinaria e ambiziosa novità, che giustifica la partecipazione, anche emotiva, dimostrata sul palco.

La presentazione di ieri è stata inizialmente anche una perfetta occasione per un bilancio conclusivo della grande e importante esperienza di Identità Expo S.Pellegrino: Claudio Ceroni di Magenta Bureau ha così invitato sul palco Piero Galli, Direttore Generale di Expo Milano e uno dei più importanti sostenitori della nostra iniziativa, per ricordare come fino al giorno prima del debutto questa grande impresa destasse anche qualche preoccupazione. La sfida era davvero imponente: invitare nel corso di sei mesi nella cucina del nostro temporary restaurant il meglio della cucina d'autore italiana e straniera non è stato certamente facile.

«Ma ce l'abbiamo fatta!» hanno ripetuto in coro Galli e Ceroni. Più di duecento chef, 450 eventi pubblici, oltre 60000 visitatori complessivi serviti in questi mesi: numeri straordinari che danno la misura di un successo che è riuscito a superare anche le nostre aspettative. E che oggi hanno portato Piero Galli ad augurarsi che un'esperienza del genere possa ripetersi in altre grandi occasioni, nazionali e internazionali.

Sul palco, da sinistra: Paolo Marchi, direttore di Identità Golose, Claudio Ceroni, fondatore di Magenta Bureau, e la presentatrice Lisa Casali, premiata anche come miglior food writer per il 2016

Sul palco, da sinistra: Paolo Marchi, direttore di Identità Golose, Claudio Ceroni, fondatore di Magenta Bureau, e la presentatrice Lisa Casali, premiata anche come miglior food writer per il 2016

Per celebrare questo risultato, sono stati invitati sul palco per una foto di gruppo molti dei grandi chef che ci hanno onorato della loro presenza e della loro cucina, creando «un meraviglioso mosaico goloso», citando le parole di Paolo Marchi. Ma oltre a loro sono stati protagonisti dello scatto anche le donne e gli uomini dello staff di Magenta Bureau, così come della sala e della cucina del ristorante, indispensabili per la riuscita di questa impresa. E poi ancora l'executive chef di Identità Expo Andrea Ribaldone e il suo socio Salvatore Iandolino: elementi cruciali per la perfetta organizzazione di questi mesi, che ha permesso anche la straordinaria collaborazione tra questi illustri cuochi.

Scesi dal palco tutti questi graditissimi ospiti, siamo entrati nel vivo della presentazione della Guida 2016 di Identità Golose. «Un prodotto digitale a 360° - ha raccontato Claudio Ceroni - pensato per il web e perché possa essere visitato gratuitamente da qualsiasi device, grazie a un efficacissimo design responsive. Un'innovazione radicale che apre una strada importante, in cui non si perde nulla di quello che si poteva trovare sull'edizione cartacea, ma possiamo invece dare spazio a molti più contenuti e servizi».

La platea gremita che ha seguito la presentazione

La platea gremita che ha seguito la presentazione

«E' una Guida che sarà sempre giovane e attuale - ha aggiunto Paolo Marchi - grazie a quella che per noi è una transizione epocale. Questa nuova piattaforma ci consentirà di aggiornare le schede in continuazione, per offrire agli utenti informazioni sempre puntuali, anche dopo mesi dalla sua uscita. Ogni anno invece, intorno a questa data, ci ritroveremo per presentare la nuova edizione, in cui tutte le schede verranno completamente rinnovate».

Un lavoro che spetta al coordinatore della Guida, Gabriele Zanatta, che dal palco ha ricordato le 694 schede inserite, 484 italiane e 210 straniere, preparate da oltre 100 collaboratori. Una squadra preziosissima per raggiungere il risultato presentato ieri. La mattinata si è conclusa poi con la premiazione delle Giovani Stelle 2016, le migliori figure emergenti under 35 della cucina d'autore, selezionate da Identità Golose. Che troverete riassunte nella nostra ampia gallery fotografica, oltre che sulla homepage di guidaidentitagolose.it. Un indirizzo da tenere sempre a portata di mano.


Rubriche

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola


Galleria fotografica

Il palco, pronto per la presentazione
Le porcellane Figgjo Norway omaggiate ai premiati, fornite da Caraiba Luxury, partner storico di Identità Golose, e i main sponsor della Guida 2016: Acqua Panna e S.Pellegrino, Birra Moretti e Ruinart
 
Cinzia Benzi di Magenta Bureau e la presentatrice Lisa Casali
La squadra di sala di Identità Expo S.Pellegrino
DREAM TEAM: una nutrita rappresentanza degli chef che in questi sei mesi hanno cucinato a Identità Expo
Piero Galli, Direttore Generale di Expo Milano 2015, con Claudio Ceroni di Magenta Bureau
Claudio Ceroni ringrazia Daria Abbondi di Magenta Bureau e Claudio Scavizzi di Gentil, responsabili organizzativi di Identità Expo
Paolo Marchi introduce l'executive chef di Identità Expo Andrea Ribaldone e il suo socio Salvatore Iandolino
Paolo Marchi
Paolo Marchi e Claudio Ceroni
Paolo Marchi e il coordinatore della Guida di Identità Golose, Gabriele Zanatta
Premio Birra in Cucina: Davide Del Duca, Osteria Fernanda, Roma, premiato da Ilaria Zaminga, comunicazione di Heineken Italia, e Marco Cristofoletto, brand manager di Birra Moretti