IG2024: la disobbedienza

14-02-2024

Identità Vegetali: il programma di lunedì 11 marzo in Sala Blu 2

Sette relatori d'eccezione, si parte con Davide Caranchini al mattino e si finisce nel tardo pomeriggio con Riccardo Monco e Alessandro Della Tommasina, di Enoteca Pinchiorri. La giornata è in collaborazione con Velier.

I prestigiosi relatori che si daranno il cambio n

I prestigiosi relatori che si daranno il cambio nell'intensa giornata di lunedì 11 marzo in Sala Blu 2 (in collaborazione con Velier), al MiCo di via Gattamelata, a Milano (iscriviti qui). Da sinistra a destra in senso orario: Davide Caranchini, Riccardo Monco, Alessandro Della Tommasina, Ariel Hagen, Francesco Vincenzi, Michele Cobuzzi, Tiziana Cappiello.

Per il congresso di Identità Milano il tema del vegetale non è mai stato una moda passeggera, ma un argomento di profonda riflessione. Uscire dagli schemi, per trovare nuove strade di valore, sarà il tema guida dei prestigiosi relatori che si daranno il cambio nell'intensa giornata di lunedì 11 marzo in Sala Blu 2 (in collaborazione con Velier).

Sette protagtonisti d'eccezione: si parte con Davide Caranchini alle ore 11.00. Classe 1990, lo chef del ristorante Materia ha un passato con esperienze che parlano da sole: Le Gavroche e l'Apsleys a Londra e il Noma a Copenaghen. E' proprio in quest'ultimo che inizierà a scoprire e ad appassionarsi al mondo vegetale in ogni sua sfaccettatura, ricercando sempre delle potenzialità in quello che la natura ha da offrirci. La sua è una cucina in cui è ben visibile un legame con le tradizioni e i prodotti del territorio lariano, ma allo stesso tempo lo sono anche la sperimentazione e la ricerca, così come la contaminazione culturale dettata dai viaggi in giro per il mondo. Il tema della sostenibilità è un altro fil rouge del suo approccio. 

Si continua a 11.45 con Tiziana Cappiello, de Il Balcone di Minervino Murge. Figlia d'arte, anche il papà faceva il pizzaiolo, prima si è appassionata alle scienze dell'alimentazione, poi è tornata al primo amore: l'arte della panificazione, degli impasti e dei lievitati. Saprà stupirvi con la sua bravura, la passione e la capacità di innovare con grazia un settore in costante crescita. Non solo bontà, ma anche capacità di trasformare la pizza in un cibo sano e salutare, con tanto vegetale a fare da topping sia goloso che bilanciato. La pizza non è più "strappo alla regola" ma pasto completo.

Alle 12.30 ecco il momento di Francesco Vincenzi di Franceschetta 58. Classe 1992, nella cucina di Massimo Bottura, ci è entrato quando era ancora uno studente dell’Alberghiero, per poi fermarsi fino al 2017, quando gli è stato affidato il compito di guidare la brigata del bistrot. Da allora non si è mai fermato. Il suo approccio al vegetale è innovativo e fuori dagli schemi, proprio come vuole il tema di Identità Milano 2024

Dopo la pausa, il programma pomeridiano sarà alla stessa altezza. Alle 14.45 salirà sul palco della Sala Blu 2 lo chef Ariel Hagen di Saporium al Borgo Santo Pietro. La filosofia del ristorante è profondamente radicata nei principi di biodiversità e agricoltura rigenerativa. Il percorso si ispira  all’arte della cucina “dalla terra al piatto” con protagoniste le materie prime proveniente dai giardini culinari e dagli orti della tenuta. 

Alle 15.30 sarà il momento di Michele Cobuzzi, chef di Anima all'interno di UNA Milano Verticale. Lo chef foggiano è stato fortemente voluto dallo chef pluristellato Enrico Bartolini, che gestisce e supervisiona la gestione ristorativa dell'hotel per la sua solidità e preparazione. L'amore per il vegetale è innato e lo chef Cobuzzi riesce a interpretare le stagioni con inventiva e originalità, senza perdere la concretezza del gusto. Al Congresso ci porterà i risultati delle sue ultime ricerche.

Finale col botto con Riccardo Monco e Alessandro Della Tommasina, di Enoteca Pinchiorri che sapranno tenervi incollati alle poltrone fino alla fine. Il loro sguardo sulla cucina è una continua ricerca dell'evoluzione futura, del prossimo passo che porterà il palato ad altri livelli, ma anche la mente verso nuovi orizzonti. Eppure, seppur innovativa, resta nel segno della tradizione territoriale, soprattutto quando si parla di vegetale.

IDENTITÀ VEGETALI, lunedì 11 marzo, Sala Blu 2

ore 11.00

Davide CaranchiniMateria

ore 11.45

Tiziana CappielloIl Balcone

12.30 

 Francesco Vincenzi, Franceschetta 58

14.45

Ariel Hagen, Saporium al Borgo Santo Pietro

15.30

Michele Cobuzzi, Anima

16.15

Alessandro Della Tommasina e Riccardo Monco, Enoteca Pinchiorri

 

Vi consigliamo di non perdere la giornata in Sala Blu 2 di lunedì 11 marzo! Per scoprire il programma completo di Identità Milano 2024 clicca qui


IG2024: la disobbedienza

Tutti i contenuti di Identità Milano 2024, edizione numero 19 del nostro congresso internazionale.

Identità Golose

a cura di

Identità Golose