IG2024: la disobbedienza

23-03-2024

Turismo, grandi eventi e sostenibilità: il talk a Identità Milano 2024

Nell'Arena del Congresso, alcuni dei principali protagonisti dell'ospitalità di lusso in Italia hanno ragionato sui temi più importanti del momento per il settore

Elisabetta Canoro, a sinistra, ha condotto sul pal

Elisabetta Canoro, a sinistra, ha condotto sul palco dell'Arena il talk

Un’Italia variegata nell’offerta dei suoi servizi per il turista del lusso, frastagliata nel modo di concepire l’ospitalità, diversissima da regione a regione, anzi, da campanile a campanile, eppure un’Italia che è tenuta assieme da due aspetti imprescindibili, tanto al Nord quanto al Sud: la qualità dell’offerta e l’amore per il territorio.

Queste le conclusioni, in definitiva, del panel dal titolo Grandi eventi e turismo, lo sviluppo della sostenibilità, tenutosi presso la spazio Arena durante il congresso di Identità Milano 2024, che ha visto tra i relatori volti noti del settore, provenienti da diverse zone dello stivale e, di conseguenza, esponenti di diverse idee di ospitalità.

Cristina Fogliatto

Cristina Fogliatto

La prima ad essere presentata dalla moderatrice del talk Elisabetta Canoro è stata Cristina Fogliatto, Direttore Comunicazione e Branding Portrait Hotels, Lugarno Collection, la quale ha spiegato quanto sia importante che l’ospite si trasformi in un viaggiatore senza valigia pronto a vivere e a innamorarsi delle bellezze naturalistiche e artistiche dei territori nei quali le strutture alberghiere sono immerse, e non solo degli spazi interni alle stesse, in perfetta simbiosi con il paesaggio circostante.

Emanuele Manfroi 

Emanuele Manfroi 

Emanuele Manfroi di Egnazia ospitalità italiana, un gruppo che conta circa 20 strutture di proprietà, ha raccolto il testimone del discorso, dichiarando che ogni realtà è fotocopia solo di se stessa, e che sta ai professionisti del settore riuscire a declinarla secondo il contesto geografico. In comune, però, ha concluso, tutte dovrebbero ridurre i fronzoli e gli eccessi promuovendo l’artigianalità in grado di valorizzare il talento delle maestranze locali.

Giampaolo Ottazzi

Giampaolo Ottazzi

È toccato poi a Giampaolo Ottazzi, General Manager di Orient Express Italia, prendere la parola e ribadire che i numeri del turismo del lusso sono in forte, fortissimo aumento. La sua ricetta per mettere a frutto il trend è quella di caratterizzare grandi eventi sul territorio nazionale diversificandoli da borgo a borgo, in maniera tale da rendere unica e appetibile ogni destinazione. I treni del lusso, vere e proprie crociere su rotaia, riescono a fare del turismo lento e sostenibile la loro chiave di volta.

Roberto Protezione

Roberto Protezione

Il microfono è passato dunque a Roberto Protezione, General Manager di Castelfalfi, Montaione - Firenze il quale ci ha tenuto a rivendicare quanto sia importante il benessere psico-fisico dell’ospite, da ottenersi tramite un’accoglienza a tutto tondo che vada dal menu ad personam, al percorso benessere, alle attività all’aria aperta, sino a quelle culturali. Con un’attenzione spasmodica verso la sostenibilità ambientale.

Valentina De Santis

Valentina De Santis

Dulcis in fundo, il panel è stato chiuso da Valentina De Santis, CEO e titolare di Passalacqua, Moltrasio - Como, e Grand Hotel Tramezzo, Tremezzina - Como che ha indicato al pubblico quella che è la sua filosofia di business: cambiare quotidianamente, certo, ma restando fedeli a se stessi ed al territorio, un po’ come il “suo” lago di Como, sempre diverso, e sempre uguale, un po’ come tutta la nostra Italia, aggiungerei, così variegata, da campanile a campanile, nelle sue infinite, piccole, diversità eppure, così unica, così unita, nella sua grande bellezza.


IG2024: la disobbedienza

Tutti i contenuti di Identità Milano 2024, edizione numero 19 del nostro congresso internazionale.

Mario Pennelli

a cura di

Mario Pennelli

Nasce a Bari nel 1988 e da allora "va sempre girando" (cit. nonna Laura). Scrive di ristoranti, di terre e personaggi leggendari. Ha pubblicato: "Puglia à la carte", "Incredibilia" e "Canti di Terra e di mare"

Consulta tutti gli articoli dell'autore