Firenze: i dieci delivery più golosi della città

Bontà in consegna a domicilio per tutti i gusti: dalle tavole stellate alle cucine pop e alla pizza, dalle proposte world alle box per gli appassionati di vino

08-04-2021

A Firenze ristoranti stellati, trattorie gourmet, locali di cucina tradizionale in veste di street food, pizzerie, ristoranti vegetariani, etnici, gastronomie con cucina e wine bar puntano su asporto e delivery di ottima qualità. E tutto fa ben sperare che questo tipo di offerta, diversa e dinamica, possa rimanere parte integrante del food cittadino anche dopo il ritorno alla nuova normalità.

IL PALAGIO DEL FOUR SEASONS HOTEL FIRENZE

Non c’è bisogno di tanti giri di parole: il brunch di Vito Mollica è un’icona del week end a Firenze. Il successo clamoroso e la risonanza anche a livello nazionale di questa versione sontuosa della famosa colazione rinforzata degli anglosassoni è dovuto anche alla formula riveduta e corretta a misura sartoriale per i palati nostrani. Per non far scordare questa esperienza unica ai clienti affezionati e farne avvicinare di nuovi, Vito e collaboratori propongono in versione delivery una selezione del loro brunch da gustare fra le mura domestiche. Un signor delivery, ovviamente, unico nel suo genere, che mantiene lo stesso standard di livello e cura del ristorante Il Palagio. Il menu cambia ogni settimana e propone una scelta di piatti dolci e salati da prenotare entro il giorno precedente allo 055.26261. Per tutti gli altri giorni invece si possono scegliere e ordinare i piatti del menu dell’Atrium bar, alter ego informale de Il Palagio, che mantengono anch’essi le promesse di questa bella cucina.

ORA D’ARIA

In barba alle incertezze e al mutevole caleidoscopio di aperture, Marco Stabile continua a tenere accesi fantasia e fuochi del suo locale con OradariaLAB, vero e proprio laboratorio di idee per un menu delivery secondo l’ottica dello chef. Due le versioni proposte da completare seguendo passo passo le semplici istruzioni illustrate da Gianluca Biscalchin. Il percorso di ispirazione tradizionale, Pret-a-Cuisiner, presenta ricette di ispirazione classica con ingredienti eccezionali che cambiano ogni settimana. Solo per fare qualche esempio si può spaziare dai Tortellini con panna, lemongrass, polvere di capperi alle Tartine di acciughe San Filippo, burro montato all’olio, salvia e focaccia ai cereali o ancora la Tartara di manzo marinato alla birra, pera, tartufo confit e Nocciole Piemonte. Per chi ama invece mettersi alla prova sul serio e imparare tecniche nuove, OradariaLAB offre la sezione Haute CoTture con preparazioni di alta cucina vera e propria, più sofisticate ma ugualmente di sicura riuscita. Da provare l’Astice al burro di astice, purè di sedano rapa, tartufo nero confit, brodetto al latte di cocco o il celebre piccione, uno dei piatti forti del ristorante. E’ possibile prenotare telefonando allo 055.2001699 oppure direttamente dal sito https://oradarialab.jimdosite.com/negozio.

Disponibile anche una versione da passeggio di alcune specialità griffate Stabile che vengono servite in coppetta direttamente al ristorante all’ora di pranzo. Così si possono assaporare un ottimo Polpo Inzimino piuttosto che un corroborante Risotto al ragu di piccione camminando fra i monumenti del centro.

INSOLITA TRATTORIA TRE SOLDI

Complice l’infinita altalena di lockdown, Il giovane chef Lorenzo Romano si è inventato un insolito delivery d’autore, il 3SOLDI@HOME, che sta proseguendo a grande richiesta. In un packaging ecosostenibile e compostabile, vengono consegnati a domicilio spiegazioni e ingredienti, già precotti e porzionati, per mettere in tavola i piatti del ristorante in 20 minuti al massimo. Si sceglie dal menu proposto sul sito e il giorno seguente arriva direttamente tutto l’occorrente per divertirsi e sembrare provetti chef fra le mura di casa nostra. Davvero un un’insolita esperienza. Prenotabile allo 055679366 o direttamente dal sito del ristorante https://insolitatrattoria.it/3soldihome.

CALISTRO

La proposta di Calistro è molto interessante in quanto si tratta di un mix tra street food e cucina tradizionale rivisitata in chiave urban. Il tortello alla lastra (o pietra) è tipico del basso casentino (Corezzo, Rimbocchi, Chiusi della Verna) e si tratta del tortello di patate - simile a quello mugellano - cotto però su una piastra. (Si chiama tortello alla lastra perché in antichità veniva cotto su una lastra di pietra calda). 

La novità di Calistro è dovuta all'inserimento di topping di vario tipo - tutti rigorosamente con materie prima del territorio Casentinese, come il Grigio del casentino - sopra il tortello cotto alla piastra. La loro proposta delivery (https://www.calistrofficial.com) oltre ad avere un bel packaging ha anche una facilità di esecuzione che rende l'esperienza piacevole e di facile fruizione per il cliente. I topping, molto fantasiosi i nomi, sono tutti stagionali e ben equilibrati.

MIX VEG BISTRO’

Mix Veg Bistrò propone una cucina vegetariana molto raffinata ed attenta alla stagionalità. Proponendo piatti non convenzionali hanno pensato a una proposta del delivery che richiamasse l'esperienza del ristorante con preparazioni da impiattare molto belle e non scontate. Allo stesso tempo il cliente non deve trasformarsi in uno chef modello per la realizzazione, perché le istruzioni sono molto chiare e ci sono delle foto di repertorio che mostrano l'impiattamento al fine di rendere l'esperienza divertente ma non "stressante". Per maggiori info: www.mixbistro.it

ELEMENT

Element ha aperto da poco i battenti, ma la presenza dello chef Kin Cheungin cucina – uno dei nomi più apprezzati della cucina di Hong Kong a livello internazionale – è garanzia di qualità anche nel delivery, con piatti come il Petto d’oca con foie gras di anatra e salsa ai fichi, oppure il pineapple bun (un tipo di panino dolce popolare prevalentemente a Hong Kong). Per maggiori info visitare il sito del ristorante https://elementfirenze.it/.

HAVELI

Haveli è uno dei ristoranti indiani attivi da più tempo a Firenze. È una storia cominciata nel 2000, che parte dal Punjab e arriva al cuore pulsante della Toscana: qui si racconta la cucina e la cultura millenaria dell’India, di cui Jyoti Singh è rigoroso custode. Il ristorante è gestito da Jyoti, chef membro dell’Associazione cuochi fiorentini e sommelier affermato, e dalla moglie Rubel, che cura attentamente la gestione economico-organizzativa del locale: “Interpretiamo l’anima dell’India con uno sguardo nuovo e contemporaneo”. Per maggiori info https://florenceindianrestaurant.it/servizio-da-asporto-e-consegna-a-domicilio/.

PIZZERIA GIOVANNI SANTARPIA

Giovanni Santarpia, forte di un prodotto di grande livello che è ormai entrato nel cuore dei fiorentini, non si ferma mai e non si è fatto scoraggiare dalle chiusure forzate a singhiozzo: le sue straordinarie pizze vengono recapitate direttamente a casa dove arrivano calde e fragranti come in pizzeria. Le Santarpizze sono una garanzia di qualità e bontà anche fuori dalle mura del locale, inaugurato poco più di un anno fa. Immutate le materie al top, le lievitazioni e le cotture a puntino. Per non smettere di coccolare la sua clientela, Giovanni propone tutto l’assortimento di pizze, dalle tradizionali alle più estrose che seguono stagione e mercato. Si può scegliere se ritirarle personalmente in pizzeria oppure farle portare a casa. Per richiederle è possibile telefonare allo 055.245829 oppure dal sito https://giovannisantarpia.com.

GURDULU’ GASTRONOMIA

Alessio Ninci e i ragazzi di Gurdulù sono partiti con il piede giusto fin dall’inaugurazione: una gastronomia gourmet con cucina ed enoteca nel quartiere di Santo Spirito. Un’offerta stuzzicante descritta sulla lavagna dei piatti del giorno perfetta per colazioni, pranzi e apertivi da asporto, gustosi ma al tempo stesso dinamici e veloci. Il grande banco gastronomia con prodotti da forno freschi, salumi pregiati, formaggi e piatti genuini cucinati sul posto – come lo squisito pollo in galantina - è affiancato da un corner dedicato a prodotti confezionati di nicchia e a ottime bottiglie. In attesa della fine delle restrizioni legate all’emergenza sanitaria, una sala attigua accoglie i tavoli per gustare direttamente nel locale i piatti espressi con un calice di buon vino. Gli avventori più ingegnosi si possono anche cimentare con originali kit fai da te con tanto di ingredienti e istruzioni da seguire. Le ricette sono di stampo tradizionale in chiave moderna e ricercata, tutte ben fatte, legate al territorio e alla stagionalità delle materie. Un take away di qualità anche nel packaging sobrio e riciclabile. Delivery su http://www.gurdulu.com/gurdulu-a-casa-tua/ oppure chiamando il 334.1556544.

ENOTECA BRUNI

Stanchi del solito tran tran enoico legato alla pandemia? L’Enoteca Bruni lancia la Mystery Box, cassetta delle meraviglie da ordinare online per ricevere a casa sei bottiglie a sorpresa a prezzo scontato, selezionate dalla cantina del wine restaurant fiorentino, dotato di una grande collezione di vini naturali.

Il meccanismo è semplice quanto intrigante: sul sito del ristorante www.enotecabruni.it si sceglie la fascia di prezzo del pacco che si desidera ricevere. Nessun indizio sul contenuto, tranne le certezze di base: bianchi fermi o bollicine, rossi italiani, francesi o spagnoli che siano, tutti i vini misteriosi sono frutto di piccole produzioni di alto livello, che i fratelli Stefano e Alberto Bruni, i titolari, appassionati sommelier, hanno avuto modo di conoscere e apprezzare personalmente. Una volta arrivata a casa la "Scatola Misteriosa" ci si può connettere per ricevere tutte le spiegazioni del caso.


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose