Minicuochi in cucina, anche online. Per insegnare a mangiare sano

Da 22 anni Aclichef a Como organizza un concorso di cucina per bambini: un bel progetto che non si è fermato nemmeno con il Coronavirus

26-06-2020
Il disegno della ricetta di Cecilia, gli Gnocchi t

Il disegno della ricetta di Cecilia, gli Gnocchi tricolore al pesto, che ha vinto (ex aequo con Woody) il concorso di quest'anno

Che cosa salva un concorso che mette alla prova gioiosamente i bambini ai fornelli? La passione, che non ha paura di cimentarsi con la tecnologia. Così un concorso come quello dei “minicuochi” organizzato da Aclichef a Como negli ultimi 22 anni, rischiava di arenarsi di fronte all’emergenza coronavirus e alle disposizioni che ancora non permettevano di portare insieme in gran numero bambini e famiglie.

Ma Francesco Iaquinta, una vita in cucina e una grande dedizione ai più piccoli ai quali ama preparare pasti sani ma anche insegnare i segreti del mestiere, non si è arreso. Ha rilanciato l’iniziativa online, in collaborazione con l'Associazione Cuochi di Como e Camst. Risultato, non solo si sono iscritti comunque una ventina di determinati ragazzini, che davanti al cellulare o alla telecamera di mamma e papà non si sono fatti certo intimorire.

Francesco Iaquinta

Francesco Iaquinta

Ma da tutt’Italia: si è rimasti in Lombardia con Como e Varese, per andare poi a Roma, Benevento, Lucca, Massa. Tanto che l’idea e la sua realizzazione ha destato molto entusiasmo e per il futuro potrebbe ispirare altri eventi simili, fermo restando che la bellezza del concorso è anche incontrarsi ed emozionarsi dal vivo. Tuttavia, la rete è anche un’opportunità di ampliare orizzonti e competizione.

Emozionato, al momento di premiare (e la scelta non è stata facile) Iaquinta ha confidato ai bambini su Facebook: «Negli ultimi 22 anni ho atteso con entusiasmo il mese di maggio, in piccola parte per l’avvicinarsi delle vacanze estive e in larga misura per organizzare questo concorso! È stata dura per me non vedervi lì, nella mia cucina, con il sacchetto degli ingredienti per il vostro piatto, timorosi nel conoscere il vostro cuoco di supporto. Avviarvi alla vostra postazione, parlare col vostro chef, spiegargli il procedimento per la vostra ricetta, cercando costantemente il mio sguardo per trovare il sostegno giusto. Andare insieme dai giudici...ascoltare in silenzio la voce del presidente di giuria, saltare sulla sedia sentendo il vostro nome e lanciare il cappello in aria».

Cecilia Barabesi

Cecilia Barabesi

Allo stesso modo, i ragazzi hanno stupito ancora una volta gli adulti per la lezione impartita: «Avete aderito a questa iniziativa con impegno, sconfiggendo le barriere e i limiti di questo periodo con la gioia e l’entusiasmo che contraddistingue voi bimbi e ragazzi».

I ragazzini sono stati meticolosi, appassionati, educativi anche nella preparazione, sia della ricetta sia del filmato: «Naturalmente la lama me l’ha messa la mamma perché per me sarebbe pericoloso» ha detto una dei vincitori, la piccola Cecilia. Ha conquistato il primo posto con lei Woody, tanto di cappello e ricetta impeccabile anche negli abbinamenti.

Woody Parodi

Woody Parodi

Insomma, la voglia di cimentarsi con semplicità e amore per i fornelli è stata più forte del virus. E chissà che l’anno prossimo, in cui tutti noi speriamo che il Covid sia scomparso per sempre, questa formula di competizione ispiri comunque qualche altro esperimento, non solo in cucina.

Il Salmone Tapachula di Woody

Il Salmone Tapachula di Woody

Primo premio ex aequo

Cecilia Barabesi con “Gnocchi Tricolore al Pesto” (piatto mediterraneo per eccellenza e video ben eseguito) e Woody Parodi con “Salmone Tapachula” (la ricetta più complessa con gli abbinamenti ed eccellente).

Secondo premio

Ascanio Calzone con i suoi “Scialatielli di Mare” (ricetta classica mediterranea ben eseguita).

Terzo premio

Davide Serra con “Tonno Scottato su Letto di Zucca e Cipolle di Tropea Caramellate” (ingredienti mediterranei e ottimi abbinamenti).

Miglior ricetta scritta

Isabella Maria Grazia Della Torre con “Il Piatto dell'Arcobaleno”, (molto impegno e creatività).

Video più simpatico

Filippo Tavilla con “Cannelloni di Crespella con Ricotta e Spinaci”

Il più piccolo

Arturo Barotti con "I Biscotti di Arturo”


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose