Prima la formazione: proposte e spunti dal convegno di Ambasciatori del Gusto

Dibattito a molte voci. La nostra selezione di quelle parse a noi più interessanti: Bowerman, Oldani, Santini, Organi, Reitano...

30-10-2018 | 20:00

La (buona) formazione professionale in campo ristorativo – e nelle sue varie declinazioni - come necessità assoluta, come viatico per il futuro, come grimaldello per il successo di un intero sistema. Prima la formazione, recitava il titolo del secondo convegno annuale targato Ambasciatori del Gusto, che si è tenuto ieri, lunedì 29 ottobre, presso l’Istituto Carlo Porta di Milano.

Nata per rappresentare la cucina italiana di qualità attraverso molteplici iniziative, l’associazione Ambasciatori del Gusto si è proposta di discutere dei temi critici per il settore della formazione nell’ambito della ristorazione, in modo da arrivare a definire un’agenda delle priorità. «Il nostro obiettivo – ha spiegato la presidente Cristina Bowerman – è quello di domandarci come le scuole alberghiere italiane possano fornire agli studenti le giuste professionalità per l’inserimento nel mondo del lavoro».

Attorno a questi spunti si sono sviluppati tre panel (L’importanza della formazione; La scuola alberghiera oggi; Un’offerta formativa pronta alle professionalità del futuro) che, moderati da Paolo Marchi, Eleonora Cozzella e Luca Govoni, hanno ospitato gli interventi di relatori rappresentanti le varie anime degli attori coinvolti, perché la finalità di fondo è di creare una piattaforma di dialogo tra gli operatori della formazione alberghiera, le istituzioni e le principali associazioni che riuniscono i professionisti della ristorazione, dalla cucina alla sala. Tutto ciò, avendo ben presente i numeri delle scuole alberghiere italiane: quasi 230mila studenti, il 50% del totale delle scuole professionali, +25% di iscrizioni dal 2009 al 2014, il 7% degli alunni dell’intero sistema scolastico. Tra coloro che non puntano alla cucina, l’80% sceglie il percorso che lo porterà a diventare cameriere, il 10% sommelier, l’ultimo 10% restaurant manager.

Identità Golose ha seguito i lavori. Ecco un estratto degli interventi che più ci hanno colpito.

«Attorno al cibo si muove un complesso sistema economico. Se vogliamo che quest’ultimo possa affermarsi sempre più, occorre puntare sulla formazione non solo in termini d’investimento, ma anche di riconoscimento sociale. Voglio dire: la formazione alberghiera non deve più essere (né deve essere percepita come) un refugio peccatorum. Deve essere chiaro che per lavorare in questo campo occorrono dedizione, assunzione di responsabilità, senso del dovere. Per Milano il cibo è un settore d’eccellenza, al pari del design, della musica, della moda: per questo siamo attenti al contributo culturale, oltre che alla prospettiva economica, che può derivare dalla crescita ulteriore del comparto». (Anna Scavuzzo, vicesindaco di Milano)

«Ormai da anni un obiettivo del Ministero dell'istruzione, dell'università e della ricerca è quello di far sì che i ragazzi prendano contatto con il mondo del lavoro già durante il loro percorso scolastico. La scuola di oggi deve educare gli studenti seguendo le influenze del mondo del lavoro. In passato il docente era lasciato da solo nello sviluppo del programma scolastico, oggi invece c’è una maggiore collaborazione tra i docenti, per garantire allo studente una migliore formazione. Confido che da qui si possa avere una maggiore collaborazione anche tra le scuole professionali nel campo della ristorazione a livello nazionale». (Fabrizio Proietti, dirigente dell’ufficio IV della Direzione Generale per gli ordinamenti scolastici e la valutazione del sistema nazionale d’istruzione del Miur)

«È bene che istituzioni, docenti ed esperti del settore come cuochi, uomini di sala e sommelier facciano rete con un criterio di collaborazione. La fondazione dell’associazione Italiana Ambasciatori del Gusto, due anni fa, è una tappa importante: impegnandoci fortemente nel migliorare il sistema formazione nel settore della ristorazione, tuteliamo non solo la cucina italiana, ma anche i nostri prodotti di qualità». (Davide Oldani, D’O)

«Dobbiamo formare professionisti consapevoli del loro lavoro, in grado di adattarsi e stare al passo con il mercato del lavoro. Il Carlo Porta chiede di fare una formazione continua, anche con un tutor, e progettare percorsi di tirocinio che accrescano conoscenze e competenze, uno passo in più rispetto all’alternanza scuola-lavoro. L’istituto chiede di poter mantenere alta la propria eccellenza e di avere vicino le istituzioni nel loro progetto di formazione». (Rossana di Gennaro, dirigente scolastico dell’Istituto Carlo Porta)

«Abbiamo fatto compilare un questionario ai nostri associati, per comprendere meglio da loro quale percezione abbiano delle scuole alberghiere. Non è un sondaggio con valore scientifico, ma ci ha fornito molti spunti. Uno mi ha colpito: circa il 50% degli chef è soddisfatto dei ragazzi che provengono dall’alberghiero, un dato che è superiore a quanto pensassi. E dunque? E dunque non bisogna assolutamente accontentarsi. Anzi, occorre mettere in campo iniziative concrete per migliorare, a iniziare dalla “formazione dei formatori”, ossia l’aggiornamento professionale dei docenti. Noi non ci tiriamo indietro: organizzeremo corsi ad hoc durante le assemblee del Renaia. (Rete Nazionale Istituti Alberghieri, ndr)». (Cristina Bowerman, presidente Ambasciatori del Gusto)

«Occorrono nuovi stimoli per accelerare il processo di formazione dei ragazzi. Con alcuni concetti chiave: la meraviglia come principio di conoscenza; la consapevolezza, intesa come impegno a girare, a provare; l’implementazione dei saperi, per colmare le carenze; l’importanza della pratica. C’è tantissima richiesta di lavoro, a ogni livello». (Marco Reitano, presidente di Noi di Sala)

«Da sempre la scelta di questo percorso deriva da esperienze familiari; ebbene, questo è un fattore che si sta perdendo, e con esso la carica di passione, identitaria, che vi era connessa. Ecco allora il nuovo ruolo di voi chef: dare orgoglio a questi ragazzi, fornire loro testimonianze autentiche. Noi ci siamo, e siamo con voi». (Annamaria Zilli, presidente di Renaia)

«Mi spiace dirlo, ma occorre parlar chiaro: per come oggi è impostata la formazione professionale nel settore, e salvo alcune eccezioni, il diploma dell’alberghiero vale zero. Sappiamo già che dovremo formare totalmente il ragazzo che inizia a lavorare con noi, perché il problema è l’approccio del sistema scolastico alle necessità delle aziende, come può essere la nostra. Noi viviamo da sempre questa questione, occorre affrontarla». (Mariella Organi, La Madonnina del Pescatore)

«Dico ai ragazzi: non abbiate fretta di scegliere. Gualtiero Marchesi era nato nel 1930; aprì il suo mitico ristorante in via Bonvesin de la Riva nel 1977, a 47 anni. Si è preso tutto il tempo necessario, insomma. Lui era un grande uomo, molto attento all’eccellenza della sala, infatti la sua era perfetta. All’epoca in Italia c’erano solo due o tre ristoranti di quel livello: il Marchesi a Milano, appunto, poi l’Enoteca Pinchiorri a Firenze, poco dopo l’Antica Osteria del Ponte di Ezio Santin a Cassinetta di Lugagnano. Prima di loro, ricordo solo il Giannino e il Savini a Milano, e Sabatini a Firenze. Nel 1992 arrivammo anche noi, entrando nelle Grandes Tables du Monde. Oggi vi fanno parte 22 ristoranti di tutta la Pensiola, prova di quanto siamo cresciuti, nonostante tutte le difficoltà». (Antonio Santini, Dal Pescatore)


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.






Selezionare la newsletter a cui ci si vuole iscrivere.


Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.it/sito/it/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Attenzione!