Guida, i segreti dello chef del Seta

«I locali vanno riempiti. Bisogna fare i piatti che piacciono ai clienti, quelli con le formiche li allontanano dall'alta cucina»

08-09-2017 | 07:00
Antonio Guida sul palcoscenico di Identità Golose

Antonio Guida sul palcoscenico di Identità Golose 2017 a Milano

Tricase, una cinquantina di chilometri oltre Lecce in direzione del Capo di Leuca, vanta tre ottimi cuochi. Due, Imma Pantaleo e Ippazio Turco, non sono in pratica usciti dal confini comunali, il terzo, Antonio Guida, sì, da subito, e certo non perché ha frequentato l’istituto alberghiero di Santa Cesarea Terme. Classe 1972, aveva dentro di sé la voglia di conoscere, la curiosità e l’appetito, il non accontentarsi e la possibilità di allontanarsi perché certe rinunce sono dettate da circostanze che non dipendono da noi: «Io adoro cucinare. Adesso sono in vacanza, sono contento di esserlo, però la cucina mi manca. Io mi esprimo lì».

Da due anni Guida è al Seta, il ristorante del Mandarin Oriental a Milano. Prima deliziava al Pellicano a Porto Ercole in Toscana. C’è stato un periodo, una decina di anni fa, che lì alle postazioni lavoravano giovani che oggi sono stellati, a iniziare da Sebastiano Lombardi, classe 1976, pugliese di Andria, che sarebbe tornato al Pellicano nel 2016 proprio per prenderne il posto. Poi ecco Salvatore Bianco, quarant’anni nel 2018, campano di Torre del Greco, che sa farsi applaudire al Comandante dell'hotel Romeo a Napoli. Quindi William Zonfa, aquilano, il più giovane, del 1981, da ben oltre un lustro alla Magione Papale a L’Aquila. Passò per un attimo anche Nino Di Costanzo, stesso anno di nascita di Guida, il 1972, che a sua volta ebbe alcuni dei baby da lui a Ischia, quando ancora era al Terme Manzi. Tanti fili felici che si intrecciano.

Far parlare Antonio Guida non è facile. E’ una di quelle persone che curano più i fatti delle parole, soprattutto quelle a vuoto, che nemmeno sa cosa siano: «Le doti regine per chi vuole fare il mio mestiere? «Passione e curiosità. Se ne manca anche una sola, meglio pensare ad altro».

Il Riso in cagnone di Antonio Guida, chef del Seta al Mandarin Oriental di Milano

 

Il Riso in cagnone di Antonio Guida, chef del Seta al Mandarin Oriental di Milano

 

Il primo passo?

«Iscriversi all’alberghiero per avere una base. Possiamo nutrire tutti i dubbi sull’istruzione italiana, ma purtroppo troppi cuochi non l’hanno frequentato e lo cogli subito».

E il secondo?

«fare diverse esperienze in grandi cucine, prima in Italia e poi all’estero, Spagna, Francia, Inghilterra. Disgraziatamente, in tanti oggi saltano casa nostra e vanno direttamente fuori. Errore: un ragazzo del Sud deve conoscere a fondo le cucine di Toscana, Lombardia, Piemonte… e uno del Nord almeno Sicilia e Campania».

Ventenni negli anni Novanta e ventenni oggi.

«Noi avevamo tanto rispetto per i grandi di allora, lavavamo tanti piatti e pentole sporche. Oggi non lo si fa più, nemmeno lo chiedo. Però i ragazzi di oggi sono più preparati e in gamba, anche più informati di noi allora grazie a internet, basta usarlo per il verso giusto».

Quali sono i passaggi dai quali non si può prescindere per diventare chef?

«Primo gradino garde-manger, cambusiere in italiano. Si inizia a prendere dimestichezza con il freddo pulendo pesci e carni, e col tempo si sale. Fondamentale anche un periodo in pasticceria per via della precisione a cui ti obbliga. Per me fu facile perché da ragazzo volevo in verità diventare pasticciere e non cuoco. Andavo da Raffaele Bello a Galatina, negli anni Sessanta era stato pasticciere anche a Buckingham Palace. Mi accoglieva a casa sua di sabato e domenica. Un pallino per me il lato dolce. Quando ero da Pierre Gagnaire, le due

La Mortadella Pasquini, esate 2011 al Pellicano di Porto Ercole, chef di allora Antonio Guida

La Mortadella Pasquini, esate 2011 al Pellicano di Porto Ercole, chef di allora Antonio Guida

ore di riposo le occupavo nel reparto dei dessert. Purtroppo era molto difficile entrarvi e così alla lunga diventai cuoco anche perché uno un giorno mi disse che ero bravo in cucina e non aveva senso cambiassi giunto a quel punto».

Quanto deve durare la gavetta?

«Non meno di dieci anni. Non c’è passaggio che non abbia il suo significato, saucier compreso anche se oggi c’è chi snobba le salse. Si tratta di imparare questo e quello in ogni fase, non basta mai».

E la regola fondamentale una volta chef?

«Pensare esclusivamente al cliente. Se torna, è segno che ha gradito. Non bisogna fare una cucina per pochi, ma una che fa sempre il pieno. Un giorno un collega presentò a un evento il cranio di un agnello con dentro un ottimo foie gras lavorato con lombrichi e formiche. Ha senso? Per me sono i piatti che allontanano le persone dall’alta cucina».

Come si avvicinano invece i ventenni, i clienti del futuro?

«Con momenti speciali, tipo uno sconto al tavolo dello chef».

Lei e gli alberghi, prima il Pellicano, ora il Mandarin.

«Io ho sviluppato la cultura della ristorazione alberghiera, che è molto ricca e complessa. Basti dire che a Milano i cuochi sono 35, dei quale 12 al Seta. Si spazia dal pollo e patate arrosto per il personale al room service, dal bistrot alla carta stellata».

Il segreto per non farsi schiacciare?

«La serenità, guai prendersi sul serio, guai farsi prendere dall’ansia per la prestazione e le stelle. Per uno che trascorre 14 ore al Mandarin, questo lavoro deve essere un divertimento. Le racconto questo: abbiamo aperto a Milano a fine luglio 2015 e più si avvicinava la presentazione della Michelin più i ragazzi

Un momento di relax per Antonio Guida quest'estate a Tricase Porto in Salento. Sta per entrare nella Taverna sul Porto

Un momento di relax per Antonio Guida quest'estate a Tricase Porto in Salento. Sta per entrare nella Taverna sul Porto

si aspettavano di esordire con due stelle, stesso numero del Pellicano. Quando poi la Rossa prenotò per una cena riservata al Seta della stampa con Michael Ellis, il responsabile di tutto, si convinsero fossero sicure. Arriva metà dicembre, arriva la cena e l’indomani esce la guida: una stella. Io ero contento, temevo ci citassero e basta visto che avevamo iniziato da poco, una era un’ottima partenza. Finisce la presentazione, chiamo Federico (Dell’Omarino, sous chef da sempre, ndr) per avvisare che stavo rientrando e lui mi dice: chef, qui tutti piangono. Dovetti prenderli uno alla volta e motivarli. Il gruppo nasce in questi situazioni».

Curiosità finale: come arrivò al Pellicano?

«Per una assoluta casualità. Lavoravo all’Eden a Roma, un periodo di crescita importante oltre quindici anni fa. Per guadagnare qualcosa in più, la domenica sera cucinavo in un posticino che nei feriali aveva tutt’altra carta ma dove mi permettevano di essere me stesso una volta a settimana. Per caso passò la proprietaria del Pellicano, le piacque quello che facevo e per ben tre volte mi invitò a lavorare da lei. La terza risposi di sì».

Le manca qualcosa del Pellicano?

«La mortadella di Pasquini che offrivamo a colazione. Ne producono poca e per Milano devo attendere che un cliente si tiri indietro».


Rubriche

Affari di Gola di Paolo Marchi

Pagina a tutta acquolina, uscita ogni domenica sul Giornale dal novembre 1999 all’autunno 2010. Storie e personaggi che continuano a vivere in questo sito


Iscrizione alla newsletter

Per iscriversi compilare il modulo sottostante in tutte le sue parti.

Sarà nostro piacere tenervi costantemente informati.






Selezionare la newsletter a cui ci si vuole iscrivere.


Selezionare la categoria in cui vi identificate per lavoro o semplice passione e curiosità.



INFORMAZIONI SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

1) INTRODUZIONE

La società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano, informa gli utenti che i dati personali forniti da ciascuno nell’utilizzo del sito web www.identitagolose.it, anche raggiungibile tramite il dominio .com (di seguito, “Sito”), saranno oggetto di trattamento nei termini di seguito descritti che costituiscono la presente Informativa sulla Privacy (di seguito “Informativa”), resa anche ai sensi del Regolamento UE n. 2016/679 (di seguito, “Regolamento”).
La presente Informativa è resa esclusivamente per il Sito e non si applica per eventuali altri siti web che siano raggiungibili dagli utenti tramite link presenti sul Sito.

2) TITOLARE E RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento dei dati personali è la società Identità Web S.r.l. (P.I. e C.F. 07845670962), con sede legale in Corso Magenta, 46 - 20123 Milano (di seguito, “Titolare”), la quale potrà essere contattata scrivendo all’indirizzo e-mail: info@identitaweb.it. Responsabile del trattamento è il soggetto nominato pro tempore dal Titolare, il cui nominativo è consultabile presso la sede legale del Titolare.

3) TIPOLOGIA DEI DATI TRATTATI

Il Titolare raccoglie dati personali individualmente identificabili inviati dagli utenti attraverso l’utilizzo del Sito, ed altri dati non individualmente identificabili raccolti attraverso i Cookies.
Il Titolare raccoglie dati personali dagli utenti che utilizzano il Sito e quindi, a titolo esemplificativo e non esaustivo, dagli utenti che si iscrivono alla newsletter del Sito, dagli utenti che si iscrivono all’area riservata del Sito, anche per l’acquisto di titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose. Sempre a titolo esemplificativo e non esaustivo, tali dati personali possono consistere in:

  • nome e cognome dell’utente;
  • indirizzo di posta elettronica dell’utente;
  • indirizzo di fatturazione dell’utente,
  • indirizzo di residenza o di domicilio dell’utente;
  • numero di telefono dell’utente;
  • dati relativi alla carta di credito utilizzata dall’utente;
  • professione o interessi dell’utente.

I sistemi informatici e le procedure software preposte al funzionamento del Sito acquisiscono, nel corso del loro normale esercizio, alcuni dati personali la cui trasmissione è implicita nell’uso dei protocolli di comunicazione di Internet.
Si tratta di informazioni che non sono raccolte per essere associate a interessati identificati, ma che per loro stessa natura potrebbero, attraverso elaborazioni ed associazioni con dati detenuti da terzi, permettere di identificare gli utenti.
In questa categoria di dati rientrano gli indirizzi IP o i nomi a dominio dei computer utilizzati dagli utenti che si connettono al Sito, gli indirizzi in notazione URI (Uniform Resource Identifier) delle risorse richieste, l’orario della richiesta, il metodo utilizzato nel sottoporre la richiesta al server, la dimensione del file ottenuto in risposta, il codice numerico indicante lo stato della risposta data dal server (buon fine, errore, ecc.) ed altri parametri relativi al sistema operativo e all’ambiente informatico dell’utente.
Questi dati vengono utilizzati al solo fine di ricavare informazioni statistiche anonime sull’uso del Sito e per controllarne il corretto funzionamento e vengono cancellati immediatamente dopo l’elaborazione. I dati potrebbero essere utilizzati per l’accertamento di responsabilità in caso di ipotetici reati informatici ai danni del Sito: salva questa eventualità, i dati sui contatti web non persistono per più di sette giorni. 
Il Titolare dichiara che tutti i dati vengono sempre e comunque trattati nel rispetto dei diritti alla riservatezza degli interessi, nonché delle garanzie e delle misure necessarie prescritte dal Regolamento e dai provvedimenti dell’Autorità Garante della Privacy.

4) MODALITÁ DEL TRATTAMENTO

Il trattamento dei dati personali potrà avvenire mediante strumenti elettronici e/o manuali, con modalità compatibili alle finalità dello stesso e nel rispetto di tutte le misure di sicurezza prescritte dalla normativa vigente, al fine di garantire la riservatezza, la sicurezza e l’integrità dei suddetti dati. 
Il trattamento dei dati di navigazione quali i cookie vengono trattati in conformità alla Cookie Policy consultabile al seguente link (http://www.identitagolose.it/sito/it/195/cookie-policy.html), ove sono disponibili ulteriori informazioni, incluse le modalità di disattivazione dei cookie stessi.

5) OBBLIGATORIETÀ DEL CONFERIMENTO DEI DATI – BASE GIURIDICA DEL TRATTAMENTO

Il conferimento di taluni dati personali è necessario, e quindi obbligatorio, per poter dare corso a specifiche richieste degli utenti. 
Gli utenti sono sempre liberi di non fornire i dati personali richiesti ma in tal caso potrebbe essere impossibile per il Titolare soddisfare le richieste ricevute dagli utenti come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, inviare le newsletter o portare a termine il processo di acquisto on-line dei servizi offerti sul Sito.
Il conferimento dei dati personali è obbligatorio per le seguenti modalità di utilizzo del Sito da parte degli utenti:

  • l’iscrizione alla newsletter del Sito (sono necessari nome e cognome, interesse o professione dell’utente e suo indirizzo e-mail);
  • la registrazione sul Sito per l’apertura di un account personale (sono necessari nome, cognome, indirizzo e-mail, password, indirizzo di residenza);
  • l’acquisto dei titoli di ingresso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose (sono necessari nome, cognome, indirizzo, recapito telefonico, e-mail, password, dati relativi alla carta di credito o ad altra modalità di pagamento dei servizi acquistati).

Il Titolare potrebbe richiedere anche altri dati il cui conferimento è facoltativo, per il trattamento dei quali è richiesto il consenso degli utenti, che possono prestarlo o meno. Il consenso può essere prestato attraverso l’utilizzo del Sito, come, a titolo esemplificativo e non esaustivo, nei form per l’iscrizione alla newsletter o per la registrazione di un nuovo account personale, o al momento dell’effettuazione di un ordine di acquisto di servizi disponibili sul Sito.  
I dati il cui conferimento è obbligatorio saranno trattati per le seguenti finalità primarie:

  • consentire l’utilizzo del Sito da parte degli utenti;
  • garantire la registrazione all’area riservata del Sito, ove l’utente può usufruire dei servizi ivi presenti, incluso l’acquisto di titoli di accesso ai congressi e alle altre iniziative di Identità Golose;
  • inviare le newsletter agli utenti che ne facciano richiesta compilando l’apposito form sul Sito;
  • svolgimento di ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative;
  • adempimento di obblighi previsti dalla legge, siano essi di natura fiscale, amministrativa, contrattuale o extracontrattuale;
  • tutela dei diritti del Titolare e del proprio personale;
  • elaborazione in forma anonima e/o aggregata dei dati stessi a fini statistici, per il monitoraggio dell’andamento del Sito e per elaborare statistiche anonime e/o aggregate in merito agli interessi degli utenti del Sito.

In tutti i casi sopra elencati, il Titolare non necessita di acquisire lo specifico consenso da parte dell'utente, poiché la base giuridica del trattamento è la necessità di eseguire obblighi contrattuali (la vendita dei servizi disponibili sul Sito) o di adempiere a specifiche richieste dell'utente (l'invio di newsletter e la fruizione dei contenuti del Sito) o di esercitare diritti e perseguire interessi legittimi del Titolare.

6) TEMPI DI CONSERVAZIONE DEI DATI

I dati personali raccolti dal Titolare saranno trattati con supporti elettronici e saranno conservati presso il Titolare esclusivamente fino a quando gli utenti manterranno l’iscrizione alla newsletter del Sito e/o il proprio account personale sul Sito, fatti salvi eventuali tempi di conservazione diversi imposti dalla legge.
Trascorsi tali tempi di conservazione, i dati personali saranno cancellati automaticamente oppure resi anonimi in modo permanente.

7) COMUNICAZIONE DI DATI DI ALTRI SOGGETTI DA PARTE DELL’UTENTE

Gli utenti prendono atto che l’eventuale indicazione di dati personali e di contatto di qualsiasi terzo soggetto costituisce un trattamento di dati personali rispetto al quale gli utenti si pongono come autonomi titolari, assumendosi tutti gli obblighi e le responsabilità previste dal Regolamento. Gli utenti garantiscono sin d’ora che tali dati sono stati acquisiti in piena conformità al Regolamento e si impegnano a manlevare il Titolare da ogni contestazione, pretesa e azione che qualsivoglia terzo soggetto dovesse muovere nei confronti del Titolare medesimo.

8) COMUNICAZIONE DEI DATI A SOGGETTI TERZI

Possono venire a conoscenza dei dati personali di cui alla presente informativa, in qualità di responsabili o incaricati del trattamento, i dipendenti del Titolare, ciascuno limitatamente alle proprie competenze e mansioni e sulla base dei compiti assegnati e delle istruzioni impartite.
Il Titolare ha la facoltà di comunicare i dati personali degli utenti, per le finalità primarie di cui sopra, a qualsiasi soggetto il cui intervento nel trattamento sia necessario per le ordinarie attività gestionali, contabili e amministrative, quali, a titolo esemplificativo e non esaustivo: 

  • società del gruppo;
  • a terzi fornitori dei servizi richiesti al solo fine di eseguire la prestazione richiesta;
  • a società di servizi postali,
  • a istituti bancari e intermediari finanziari,
  • a studi legali e notarili,
  • a consulenti, anche in forma associata,
  • a società di servizio,
  • nonché ad altri soggetti in ottemperanza a eventuali obblighi di legge.

I dati trattati per le finalità qui indicate potranno essere comunicati, sempre nel rispetto delle specifiche misure di sicurezza, a soggetti terzi, appositamente designati quali responsabili o incaricati, dei quali il Titolare potrebbe avvalersi per servizi vari (servizi postali, assistenza tecnica e informatica, e simili).
In taluni specifici casi i dati personali potrebbero essere anche trasferiti all’estero, presso soggetti aventi sede anche in paesi al di fuori dell’Unione Europea. In tale eventualità, il trasferimento di dati all’estero avverrà adottando le clausole contrattuali prescritte dalla decisione del 5 febbraio 2010 della Commissione Europea, nonché in modo da fornire garanzie appropriate e opportune ai sensi degli artt. 46 o 47 o 49 del Regolamento.
Il Titolare dichiara di non raccogliere dati personali per rivenderli o trasferirli a terzi a fini di marketing. In nessun caso i dati personali oggetto della presente informativa potranno essere diffusi.

9) DIRITTI DELL’INTERESSATO

Gli utenti (o “interessati”, come definiti dal Regolamento) possono in qualsiasi momento rivolgersi al Titolare per esercitare i diritti previsti dagli articoli 15 e seguenti del Regolamento. 
Gli utenti hanno il diritto di ottenere in qualsiasi momento la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che li che riguardino, di conoscerne il contenuto e l’origine, verificarne e chiederne l’integrazione, l’aggiornamento oppure la rettificazione. Gli utenti hanno altresì il diritto di chiedere la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati trattati in violazione di legge, la limitazione del trattamento dei propri dati personali, affinché siano unicamente conservati dal Titolare, nelle ipotesi previste dall’art. 18 del Regolamento, la portabilità dei propri dati personali, nonché di opporsi, in ogni caso al loro trattamento. 
L’utente ha anche diritto di proporre un reclamo al Garante della Privacy (autorità di controllo), ai sensi dell’art. art 77 del Regolamento, nonché di revocare il proprio consenso in qualsiasi momento, senza che ciò pregiudichi la liceità del trattamento basato sul consenso prestato prima della revoca, ai sensi dell’art. 7.3 del Regolamento.
Per l’esercizio di tali diritti, o per ottenere qualsiasi altra informazione in merito, le richieste vanno rivolte via email al seguente indirizzo: info@identitaweb.it.

10) MODIFICHE ALLA PRESENTE INFORMATIVA SULLA PRIVACY

Il Titolare si riserva di modificare la presente informativa sulla privacy, comunicandolo agli utenti e richiedendo il consenso ove previsto dalla normativa vigente.

Attenzione!