Le Spezial Pizze di Francesco Apreda al Divinity

Lo chef al The Pantheon Iconic Rome lancia una proposta di pizze legate alla tradizione romana... ma con tocco speziato

05-08-2019
La pizza Patate, guanciale e semi di finocchio d

La pizza Patate, guanciale e semi di finocchio di Francesco Apreda al Divinity di Roma Tutte le foto sono di Alberto Blasetti

Dopo Carlo Cracco e Massimiliano Alajmo – solo per citare gli esempi più noti e discussi degli ultimi tempi – anche Francesco Apreda s’inserisce nel filone dei grandi cuochi che propongono la propria interpretazione (non sempre canonica) della pizza nei loro locali più easy.

Lo chef di origini napoletane ha scelto però di restare piuttosto fedele alla tradizione per il Divinity, ristorante e rooftop bar sulla spettacolare terrazza panoramica del The Pantheon Iconic Rome Hotel, al cui piano terra si trova anche il nuovo ristorante gourmet Idylio. Il menu è infatti improntato alla convivialità e alla semplicità in stile mediterraneo, non senza qualche divagazione esotica cara allo chef. Dunque spazio a “variazioni” di mozzarella, carpacci di pesce e crostacei, piatti di pasta da condividere, spiedini di pesce e di carne cotti nel forno tandoori e poi, appunto, la pizza, affidata all’abruzzese Lorenzo De Bellis. O meglio, la Spezial Pizza.

Lorenzo De Bellis e Francesco Apreda

Lorenzo De Bellis Francesco Apreda

Sette proposte suddivise in due tipologie: la tonda e la “quadra”, ispirata alla pizza alla pala della tradizione romana, entrambe cotte nel forno a gas rotante. Due impasti differenti (semola per la pizza tonda, integrale per la quadra) ma accomunati da fragranza e leggerezza, condimenti piuttosto classici e non troppo elaborati ma resi speciali dal tocco “speziato” caro ad Apreda, che dalle sue esperienze in India e Asia ha riportato una sensibilità non comune per le speziature suadenti e ben calibrate.

Si va dunque dalla Margherita Spezialetonda con il buonissimo Spicy Bombay Mix firmato dallo chef a completare il condimento a base di pomodoro e mozzarella – alla “quadra” con Pomodorini, ricotta, rucola e masala, in un riuscito mix tra Mediterraneo e Oceano Indiano. Da ordinare ognuno per sé al ristorante o da mettere al centro del tavolo anche nell’area lounge, accompagnando l’assaggio con un calice di bollicine o uno dei signature cocktail del bartender Mirko Zaccaria. Per godersi la Grande Bellezza di Roma da uno dei tetti più top della Capitale.


Rubriche

Mondo pizza

Tutte le notizie sul piatto italiano più copiato e mangiato nel pianeta