Colazione al Villa Laetitia di Roma, impeccabile semplicità

L'Enoteca La Torre non si distingue solo per il pranzo e la cena ma pure per il primo pasto, aperto anche agli esterni

16-01-2020
La colazione dell’Enoteca La Torre, all’inte

La colazione dell’Enoteca La Torre, all’interno dell’elegante hotel di charme Villa Laetitia, Roma

Lo chef dell'Enoteca La Torre Domenico Stile porterà il suo menu a Identità Golose Milano dal 19 al 22 febbraio, più informazioni a questo link

La luce del mattino che filtra dalla bella vetrata liberty ormai divenuta un simbolo del ristorante e l’atmosfera ovattata e rilassata che si respira nella sala dell’Enoteca La Torre – il ristorante 1 Stella Michelin ospitato all’interno dell’elegante hotel di charme Villa Laetitia – basterebbero da sole per scegliere questo luogo non solo per un pranzo o una cena speciale ma anche per iniziare la giornata.

Il ristorante guidato dal giovane e bravo chef Domenico Stile e dal restaurant manager Rudy Travagli in sala, infatti, apre le sue porte per la prima colazione non solo a chi pernotta nelle camere dell’hotel ma anche agli ospiti esterni: professionisti e uomini d’affari che cercano un luogo riservato e accogliente per incontri di lavoro a prima mattina, soprattutto.

In pochi infatti ne conoscono l’apertura mattutina e la posizione non esattamente strategica, in quest’angolo un po’ defilato del quartiere della Vittoria affacciato sul Lungotevere oltre cui si trova il rione Flaminio, non lo rende il luogo ideale per darsi un appuntamento solitamente più veloce di quello per un pasto gourmet. Eppure, per chi ama il rito della colazione, questo si rivela un luogo magico – e romantico, all’occorrenza – anche a prima mattina.

Non vi aspettate buffet opulenti o preparazioni troppo elaborate. Proprio come per il ristorante, qui l’eleganza si gioca sul garbo e sulla qualità più che sullo sfarzo, in apparente contrasto con l’ambiente sontuoso della villa che ospita l’albergo di proprietà di Anna Venturini Fendi e l’Enoteca La Torre. E se i piatti del menu di Stile uniscono grande sostanza a presentazioni che non possono non catturare anche lo sguardo, la prima colazione è decisamente più all’impronta della semplicità pur se molto curata.

Così, sul bel tavolo al centro della sala – proprio davanti alla famosa vetrata – si trovano piccoli croissant e altri lievitati, biscotti, una selezione di torte, crostate e plumcake, un’ampia scelta di cereali e frutta secca, il favo da cui raccogliere il miele. Un tavolino più piccolo è dedicato alla frutta fresca e le spremute, e un altro ancora alle proposte fredde salate: diversi tipi di pane e panini e i salumi e formaggi dell’azienda agricola biologica I Casali del Pino – si trova a soli 15 chilometri da Villa Laetitia, all’interno dell'area protetta del Parco di Veio – di proprietà di Ilaria Venturini Fendi.

Si ordinano dal menu, invece, le preparazioni espresse calde come l’avocado toast con uovo poché – semplice o con pomodoro e formaggio, con l’avocado in crema e in fette – o l’omelette. E anche gli estratti freschi, da scegliere nelle tre versioni Energizing (ottimo con pompelmo rosa, arancia, carota e zenzero), Detox o Green serviti rigorosamente con le cannucce di paglia – l’intero ristorante è ormai plastic free – per cominciare la giornata all’insegna del benessere.

Attenzione anche a quello che viene servito in tazza: oltre al caffè ci sono i tè pregiati di Babingtons, storica sala da tè romana – ma dall’anima British – a piazza di Spagna.


Rubriche

Dolcezze

Anticipazioni, personaggi e insegne del lato sweet del pianeta gola