Turning the tables: domani sera il forum digitale sul futuro della ristorazione

Organizzato da FineDiningLovers. Relatori di prestigio: Bottura, Adrià, Achatz, Tsumura, Roš, Oliveira, Crenn, Ducasse, Pic, Cerea, Cracco, Griffa... E pure Paolo Marchi

25-05-2020

Per far fronte alla più grande crisi mai vissuta dall’industria della ristorazione, FineDiningLovers, il magazine firmato da S.Pellegrino e Acqua Panna, coinvolgerà alcune delle più brillanti e autorevoli voci del settore dell’ospitalità internazionale per riflettere sull’impatto della recente pandemia.

Martedì 26 maggio, chef, ristoratori, opinion leader e data analyst parteciperanno ad un forum online su finedininglovers.it dal titolo Turning the Tables dedicato agli addetti ai lavori per condividere conoscenze, ispirazioni e soluzioni pratiche. L’evento digitale sarà anche in diretta in streaming su Facebook dalle ore 19.

Le riflessioni daranno ulteriore sostanza e significato ai risultati di un sondaggio mondiale pubblicato all’inizio di maggio, che ha rilevato che il 69% dei consumatori sarebbe più propenso a fare un’esperienza a tavola fuori casa solo se appropriate misure di sicurezza venissero messe in pratica, mentre il 65% degli intervistati ritiene che gli chef avranno un ruolo fondamentale nel reinventare il business della ristorazione.

La discussione vedrà, tra gli altri, la partecipazione di Massimo Bottura e della figlia Alexa che durante il lockdown hanno lanciato lo show cooking digitale dal titolo Kitchen Quarantine. Lo chef Grant Achatz del ristorante tre stelle Michelin Alinea di Chicago analizzerà le ragioni del successo del proprio business nonostante il periodo particolarmente drammatico, mentre Mitsuharu Tsumura del Maido, il ristorante attualmente numero uno dei Latin America’s 50 Best Restaurant, condividerà le sue osservazioni da Lima, in Perù. Nick Kokonas, coproprietario dell’Alinea, illustrerà il percorso di successo del suo ristorante a Chicago nel corso della pandemia e lo sviluppo della sua piattaforma di prenotazione, Tock-To-Go, che ha supportato i ristoranti che in precedenza non offrivano un servizio di delivery e che lo hanno introdotto con in questa fase particolare.

Amanda Cohen, chef e proprietaria del Dirt Candy a New York, discuterà dei motivi per cui il settore non potrà e non dovrà essere lo stesso dopo la crisi, mentre Ana Roš, che ha contribuito al protagonismo della Slovenia sulle mappe gastronomiche, dopo essere stata votata Miglior Donna Chef al mondo per la 50 Best 2017, interverrà sullo sviluppo della creatività, dopo aver trascorso il lockdown confrontandosi con il suo team, per più di 50 giorni. Rodrigo Oliveira del Mocotò a San Paolo è stato uno dei primi chef ad affrontare le conseguenze dell’epidemia nel suo paese e spiegherà il suo impegno in programmi e iniziative sociali.  

Anche due dei vincitori delle passate edizioni del progetto S.Pellegrino Young Chef, Mitch Lienard e Mark Moriarty, si uniranno al forum.

Porteranno inoltre il loro contributo alcuni rappresentanti del settore, tra cui l’italiano Matteo Figura, direttore del foodservice dell’agenzia di ricerche di mercato NPD, insieme a Mitchell Davis, presidente della James Beard Foundation, Sasha Correa, a capo sia dell’unità di ricerca Covid sia del Basque Culinary World Prize presso il Basque Culinary Center, il professor Vaughn Tan della London School of Management e Nidal Barake, proprietario dell’agenzia alimentare Gluttonomy.

Turning The Tables: discussioni digitali con gli addetti ai lavori consisterà in quattro interventi principali che tratteranno vari argomenti, dall’economia al cambiamento culturale sui luoghi di lavoro. Oltre a queste presentazioni, sono previste due conversazioni e dibattiti aperti. Chi assisterà al forum potrà prendere parte alla diretta facebook e rivolgere domande agli speaker e alla community.

Ferran Adrià e Massimo Bottura, tra i protagonisti del forum

Ferran Adrià e Massimo Bottura, tra i protagonisti del forum

Il forum sarà arricchito da un’ulteriore collezione di preziosi contributi a cura di prestigiosi chef e opinion leader a cui è stata posta la domanda “Quale lezione hai imparato durante il lockdown?”, allo scopo di far emergere più voci e alimentare il flusso di idee. Fra i personaggi coinvolti, segnaliamo Ferran Adrià, Dominique Crenn, Alain Ducasse, Anne-Sophie Pic e, dall’Italia, gli chef Alessandro Bergamo, Enrico Cerea, Carlo Cracco, Paolo Griffa e Paolo Marchi, fondatore di Identità Golose.

Turning The Tables presenterà infine i risultati del sondaggio Fine Dining Lovers Global Coronavirus Restaurant, condotto a maggio in partnership con Gronda.eu, che lo ha distribuito attraverso il suo network di chef, mettendo a disposizione informazioni e dati utili sulle reazioni dei consumatori e dei professionisti dell’industria della ristorazione. Questo sondaggio aiuterà a fornire prospettive di dibattito e dati solidi a tutto il comparto, individuando come si stanno evolvendo le abitudini dei consumatori così come gli effetti del lockdown.

L’evento è aperto e gratuito, a partire dalle ore 19 del 26 maggio su: www.finedininglovers.it o https://www.facebook.com/FineDiningLovers


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose