La Bottega delle cose buone

Al Borgo Santo Pietro di Firenze, per la solida nuova cucina mediterranea di Antonello Sardi

15-07-2016

Uovo biologico cotto a temperatura controllata, piselli, speck e rafano di Antonello Sardi, chef della Bottega del Buon Caffè di Firenze, una stella Michelin dal 2014. Il ristorante è contenuto nel  Borgo Santo Pietro in the City, proprietario il danese Claus Thottrupp, che vanta una seconda stella Michelin al Borgo Santo Pietro di Chiusdino (Siena), chef Andrea Mattei

Borgo Santo Pietro in the City. E' l’alter ego dell’omonimo Borgo Santo Pietro di Chiusdino (Siena), in the Country, appunto (una freschissima stella Michelin con Andrea Mattei). La proprietà – Claus Thottrupp, imprenditore danese nella progettazione e realizzazione di immobili di alto livello – ha voluto trasportare sulle sponde dell’Arno la stessa filosofia di eleganza, esclusività e relax che impronta il boutique hotel a 5 stelle nella campagna senese.

Il raffinato restauro dei locali, curato nei minimi dettagli dalla moglie Jeanette, interior designer, è avvenuto nel rispetto della tradizione del luogo ma con piglio contemporaneo e tocchi di ispirazione nordica. Nasce così un ambiente di tendenza che può essere usufruito in più momenti.

Il Borgo Santo Pietro in the City si può paragonare a un grande contenitore: l’Enoteca wine shop – per acquistare e gustare etichette da tutto il mondo anche di annate rare guidati dal sommelier, il Lounge wine bar – per pasti informali, spuntini raffinati con piatti tipici regionali e vini selezionati, e dulcis in fundo, La Bottega del Buon Caffè – una trentina di coperti, nuova cucina mediterranea con materie di qualità indiscutibile e tecniche attuali, una stella Michelin dal 2014.

Antonello Sardi, 36 anni

Antonello Sardi, 36 anni

Al timone gastronomico c’è Antonello Sardi, 36enne fiorentino, che ha scalato la piramide partendo da semplice lavapiatti, poi aiuto cuoco e via via su attraverso tappe intermedie incisive fino al ruolo di executive chef de La Bottega del Buon Caffè. Un amore sincero per l’arte culinaria, che lo fa parlare del suo lavoro senza mai stancarsi, che lo fa essere sempre curioso di imparare e provare. Insomma per farla breve si diverte davvero. Ama la cucina tutto sommato semplice, che valorizza i fondi di cottura dei secondi e la pasta fresca che cuoce nel brodo a base dell’ingrediente principale del condimento. Un occhio di riguardo è datp poi anche alle pietanze di soli ingredienti vegetali, a cui rivolge la stessa cura di tutte le altre con il risultato di appagare perfino i carnivori convinti.

Di sicuro è un privilegio poter attingere gran parte delle materie prime dalla tenuta di Chiusdino e il rapporto diretto e costante con i coltivatori amplifica il famoso chilometro zero. Gli ingredienti che arrivano in cucina gli vengono in un certo senso cuciti addosso: gusto, maturazione e dimensioni sono ad hoc per materializzare le intenzioni e diventare il vero valore aggiunto del piatto finito.

La sala della Bottega del Buon Caffè, telefono +39.055.5535677

La sala della Bottega del Buon Caffè, telefono +39.055.5535677

Antonello però corre senza sosta verso orizzonti più lontani e in carta si possono trovare anche foie gras, quinoa e legumi antichi come roveja e cicerchie. Poi quando uno dei suoi fornitori gli propone qualche prelibatezza tipo il saporito e succoso pesce nero del Tirreno - così raro da pescare tanto che è detto anche "pesce di fortuna" – non se la lascia scappare e la tratta con tutto rispetto per mantenerne intatte le particolarità.

Il concetto è quello di lavorare senza inganni e senza presunzioni per continuare il percorso intrapreso all’insegna della buona cucina con la voglia di andare sempre avanti e mantenere le promesse. Perché la strada, si sa, è lunga e per fortuna non finisce mai.

La Bottega del Buon Caffè
Borgo Santo Pietro in the City
Lungarno Benvenuto Cellini, 69/r
Firenze
+39.055.5535677
Prezzi medi: antipasti 26, primi 28, secondi 40, dolci 20 euro
Menu degustazione: 95 e 115 euro
Chiuso: nel periodo 1 maggio-30 settembre l'intera domenica e lunedì a pranzo


Rubriche

Dall'Italia

Recensioni, segnalazioni e tendenze dal Buonpaese, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose