Pizza d'autore e miscelazione: le bontà di Corrado Scaglione e i drink di Andrea Paci per un nuovo appuntamento con i "Maestri della Pizza"

Mercoledì 16 novembre, serata #7 per la rassegna ideata in collaborazione con Acqua Panna e S.Pellegrino: ad attenderci le pizze contemporanee dell’Enosteria Lipen e i cocktail "made in Como" de Lo Scalo Craft Drinks By The Lake

15-11-2022
a cura di Identità Golose
Appuntamento con I Maestri della Pizza a Identi

Appuntamento con I Maestri della Pizza a Identità Golose Milanomercoledì 16 novembre alle 20.00, con le pizze contemporanee di Corrado Scaglione (Enosteria Lipen, a Triuggio,Monza-Brianza) e i drink miscelati da Andrea Paci (Lo Scalo Craft Drinks By The Lake, a Cremia, Como) Qui per prenotare il vostro posto

Ci siamo, i forni son già caldi: il prossimo mercoledì, 16 novembre, l’Hub di via Romagnosi ospiterà il settimo appuntamento del delizioso ciclo I Maestri della pizza (per prenotare il tuo tavolo, consultare il sito dell'Hub) promosso in collaborazione con Acqua Panna e S. Pellegrino; un'iniziativa che nasce con l’obiettivo di diffondere il lavoro di alcuni fra i più interessanti e autorevoli artigiani dell'arte bianca; di chi ha dato - e continua a dare - un forte impulso al mondo della pizza di qualità in chiave contemporanea, attraverso un intrigante dialogo con rinomati interpreti della mixology.

Novembre vedrà dunque protagonisti di questa imperdibile serata le pizze di Corrado Scaglione dell’Enosteria Lipen di Triuggio (Monza-Brianza) e, in abbinamento, i cocktail di Andrea Paci de Lo Scalo Craft Drinks By The Lake di Cremia (Como).

Restiamo in Lombardia, sebbene Corrado, Ambasciatore del Gusto,  “ha il Sud nel Dna”: il nostro pizzaiolo nasce come cuoco, ma si innamora ben presto dell’arte bianca ed è così che, dopo aver lavorato in prestigiose cucine - compresa l'Enoteca Pinchiorri di Firenze-, decide di tornare a casa per dare nuovo lustro all’osteria di famiglia, aggiungendo nella proposta gastronomica dell’Enosteria Lipen, la sua autentica idea di pizza.

Tanto studio, tanta tecnica, tanta ricerca, partendo pur sempre dalle basi del classico impasto partenopeo perché «la pizza ha origine a Napoli», specifica Scaglione.

Ecco, quindi, che l’approccio da lui adottato tende sicuramente alla tradizione, almeno in una fase iniziale: lievitazioni medio-lunghe, farine bianche 0 o 00, pasta madre, cottura ad alte temperature, caratteristiche che motivano il maestro pizzaiolo ad aderire all’Associazione Verace Pizza Napoletana nonchè al progetto Figli di Pasta Madre, incentrato sulla valorizzazione dei prodotti che fanno uso di questa massa vitale. 

La pizza di Corrado Scaglione si ispira alla tradizione napoletana

La pizza di Corrado Scaglione si ispira alla tradizione napoletana

Ebbene, l’amore sincero per la pizza suggerisce al maestro Scaglione di perseguire un processo di ricerca costante, volgendo il suo sguardo alla sperimentazione con impasti innovativi e approcci di gusto inesplorati. La cena in programma all'Hub sarà dunque un goloso viaggio, la risultante a spicchi dell'intera esperienza di Corrado (se non hai ancora prenotato il tuo tavolo, clicca qui), di cui vi offriamo qui di seguito una piccola anticipazione. Impossibile resistere.

Inizio ricco di gusto: il benvenuto è un Cannolo di pizza con salsiccia di Bra, fonduta fredda di robiola di Roccaverano aromatizzata con nocciole fresche e conserva di pomodori verdi. Seguono, quindi, quattro assaggi e per ognuno di questi, una tecnica particolare, oltre che una combinazione equilibrata di ingredienti: si parte con Pizza fritta, pomodoro datterino cotto, Parmigiano Reggiano, stracciatella e basilico fresco; segue la Pizza al vapore con crema di patate di Oreno, baccalà mantecato al latte di capra e zest di limone, quindi Pizza napoletana margherita al ragù di Fassona con provola affumicata dei Monti Lattari, Parmigiano Reggiano, basilico e olio extravergine di oliva e, infine, Pizza romana, friarielli stufati leggermente piccanti, tagliata di seppia in marinata di colatura di alici. Chiusura in dolcezza, tutta tinte autunnali con la Pizza strudel con crema di cachi freschi, ricotta e polvere di caffè. Insomma, pizza a tutto tondo, dall’entrée fino al dessert.

Ma non finisce qui: in abbinamento a questo trionfo di pizze contemporanee, Andrea Paci, primo classificato alla terza edizione della Como Lake Cocktail Week 2022, ha elaborato due drink, pensati ad hoc per l'occasione, entrambi a base di bibite Sanpellegrino: si brinda, quindi, a colpi di Spritz del Pellegrino (Aperol infuso al peperoncino jalapeno, zenzero e mandarino verde con finale amaro e frizzante di Tonica Agrumi Sanpellegrino) in pairing con la Pizza Fritta e Colibrì (Tequila 100% agave e mezcal artigianale danno fumo e struttura all’estratto chiarificato di pomodoro ramato e frutto della passione con la nota agrumata del Chinò Sanpellegrino) a rinfrescarci, tra un morso e un altro della Pizza Napoletana.

Per scoprire ulteriori dettagli sul menu realizzato per la serata e riservare il vostro tavolo, consultate il sito ufficiale dell’Hub. Vi ricordiamo che, per l'occasione, prevediamo un orario unico di prenotazione alle ore 20.00.


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano