Dos Palillos e il coraggio di Raurich

Da quasi un decennio, l'ex chef del Bulli incassa lodi per la sua insegna a Barcellona. Con forti toni giapponesi e orientali

14-09-2017

Da destra a sinistra, lo chef patron Albert Raurich, la moglie sommelier Tamae Imachi e l'executive chef Takeshi Somekawa di Dos Palillos, Barcellona, una stella Michelin (foto Barcelona Navigator)

Albert Raurich è stato per 7 anni lo chef di cucina del Bulli. Quasi dieci anni fa ha osato aprire un ristorante modesto a Barcellona, in pieno Raval, proprio affianco al Macba, museo d’arte contemporanea. Dietro all’apparenza di bar di quartiere, si nasconde un vero ristorante gastronomico. E non fa una cucina bulliniana: ha cambiato completamente stile di cucina. Una mossa coraggiosa e fantasiosa.

Nel primo ambiente, appena entrati, si possono assaggiare tapas anche senza aver prenotato. Nella stanza in fondo c’è un semplice bar giapponese che, nella sua semplicità, non lascia presagire la succulenza della cucina che verrà servita. Ci dovrebbe però insospettire il movimento di una dozzina di cuochi che lavorano appena dietro. L’eccellenza a volte ha un prezzo e la guida Michelin ha saputo ricompensarlo con la stella.

foto Dos Palillos/instagram

foto Dos Palillos/instagram

Sapori, consistenze, rispetto del prodotto, certo, però con un’idea di cucina. Piatti fondi e piatti al cucchiaio, alla giapponese. Cucina giapponese creativa. Con tocchi thai e orientali in generale. Impossibile da etichettare, insomma. Una cucina che esce dritta dalla gola del cuoco, che mette nel piatto quel che piace mangiare a lui, ricca di sfumature, acidità, piccantezze, umami. Piatti ispirati ai suoi viaggi ma passati al filtro di un’incredibile personalità e del dominio di tutte le tecniche, siano esse di tradizione o avanguardia.

Raccomandiamo il menu degustazione, ma ogni cliente può confezionarsene uno a suo gusto, a partire dai piattini della carta, tutti a una cifra molto ragionevole se si considera la qualità del prodotto e l’altissimo livello di cucina: Dumpling di aragosta, favolosi Cetrioli di mare con uova di baccalà piccante e la deliziosa Papada de cerdo (spalla di maiale) alla cantonese. Consiglio di mangiarla accompagnata a una porzione di riso da sushi. Imprescindibile.

Da segnalare l’ottimo lavoro della sommelier giapponese Tamae Imachi, moglie di Albert. D’estate, c’è una piccola terrazza all’altro lato di calle Elizabeth.

Dumpling di zucca (foto Dos Palillos/instagram)

Dumpling di zucca (foto Dos Palillos/instagram)

 Dos Palillos
calle Elizabets, 9
Barcellona
Spagna
+34.93.3040513
Prezzo medio: 55 euro
Menu degustazione: 80 e 95 euro
Chiuso: l'intera domenica, l'intero lunedì, martedì a pranzo e mercoledì a pranzo