IG2024: la disobbedienza

28-02-2024

Protagonisti a Identità Milano 2024: Malena Martinez, scienziata delle megadiversità del Perù

Fari puntati sulla co-direttrice di Mater Iniciativa, il centro di investigazione dietro a Central, uno dei ristoranti più celebrati al mondo

Malena Martinez, peruviana di Lima, responsabile d

Malena Martinez, peruviana di Lima, responsabile di Mater Iniciativa. Terrà lezione in Auditorium a Identità Milano sabato 9 marzo, ore 14.20 (foto di Daniel Silva)

Malena Martínez Véliz, classe 1978, è nata, cresciuta e vive a Lima. Ragiona da sempre sulle profonde connessioni che si nascondono dietro al patrimonio culturale del suo paese, esplorandolo in lungo e in largo, in basso e in alto. Laureata in Medicina generale, come prime esperienze lavora nei contesti rurali di Iquitos, nell’Amazonia di Loreto. Un’attività importante per la strada che avrebbe deciso di prendere di lì a poco. Dopo aver seguito corsi di Nutrizione e Industria alimentare, riceve da suo fratello Virgilio la proposta di istituire e condurre un centro di investigazione sui prodotti del suo paese.

Da medico diventa più propriamente scienziata, sperimentatrice, gestrice e co-direttrice di Mater Iniciativa, un centro di investigazione e interpretazione della mega-diversità del suo paese. Un’istituzione che associa la gastronomia alle scienze, le arti alle scienze umane e altre discipline, tutte pietre miliari su cui si fonda il concetto culinario di Central, il miglior ristorante al mondo nell’ultima World’s 50Best Restaurant.

Fondato nel 2013, Mater è un centro di investigazione interdisciplinare sulla grande biodiversità del paese. e più di una semplice istituzione: coinvolge la scienza, le scienze umane e l’alte nella defizione di un metodo di sviluppo che cerca di interpretare ed esplorare oggetti vivi un passo in là delle evidenze, favorendo lo scambio di conoscenze e la condivisione di risultati in ristoranti come Central e Kjolle a Lima, Mil a Cusco, Maz a Tokio.

Malena e Virgilio Martínez sono ideatori e motori di tutti i progetti di arte e cultura, scienze e discipline umanistiche, che generano legami con l’intorno e le persone che lo abitano. Curiosità e creatività sono requisiti essenziali per sviluppare progetti «che guardino sempre al passato con occhi del presente e consapevolezza del futuro», la definizione di atemporalità cara a Mater. All'insegna del motto “Fuori c'è di più”, Mater è un modo di vedere la gastronomia, e il mondo in generale, come una rete di interconnessioni che comprende molte altre discipline e attori. Un metodo di ricerca, interpretazione e registrazione di ecosistemi diversi, alimentato dallo scambio di conoscenze e dalla mutua creazione e condivisione.

«La nostra geografia è molto eterogenea e irregolare», ci spiegò Malena qualche tempo fa ,«noi diciamo che il Perù è come un foglio accartocciato: ci sono enormi differenze tra un territorio e l’altro. Infiniti micro-climi, infinite tecniche agricole. Le coste, il mare, l’Amazzonia a nord a est e a sud e poi la Cordillera delle Ande. Questo è stato il seme di Mater Iniciativa. Volevamo costruire qualcosa che fosse dotato di spessore, di un senso che inizialmente non riuscivamo a vedere in modo chiaro. Ora è tutto molto nitido. È a che fare con la ricerca, l’agricoltura, la botanica».


IG2024: la disobbedienza

Tutti i contenuti di Identità Milano 2024, edizione numero 19 del nostro congresso internazionale.

Identità Golose

a cura di

Identità Golose