La ricetta dell'estate di Domingo Schingaro

Il piatto dello chef dei Due Camini di Borgo Egnazia a Fasano (Brindisi) ben rappresenta l'anima vegetale della Puglia

11-07-2019
Tagliatella di rapa, colatura di cappero, pinoli,

Tagliatella di rapa, colatura di cappero, pinoli, uvetta e finocchietto selvatico: la ricetta estiva di Domingo Schingaro (foto di Davide Dutto)

Domingo Schingaro parte sempre più spesso dal mondo vegetale per costruire i propri piatti. Con il suo team di cucina del ristorante Due Camini cerca di ricreare i piatti legati alla sua memoria, facendo una cucina essenziale e materica, profondamente legata alla cultura mediterranea e alla Puglia. È proprio grazie dall’incredibile biodiversità di questa regione, che offre un immenso patrimonio di verdure e frutta, che nascono i piatti come la Tagliatella di rapa, colatura di cappero, pinoli, uvetta e finocchietto selvatico, un piatto completamente vegetale che ricorda per il colore le tagliatelle all’uovo, solo che qui sono fatte con la rapa gialla. Il sapore del vegetale che si trova in Puglia secondo Domingo è difficile trovarlo altrove, quindi questo piatto risulta fresco e delicato, ma ugualmente molto saporito, grazie alla rapa.

Tagliatella di rapa, colatura di cappero, pinoli, uvetta e finocchietto selvatico

Ricetta per 4 persone

La sala del Due Camini a Borgo Egnazia

La sala del Due Camini a Borgo Egnazia

INGREDIENTI

4 rape gialle 
10 foglie di cappero 
30 g di olio EVO
10 g di pinoli tostati 
5 g di uvetta sultanina 
Finocchietto selvatico

Domingo Schingaro

Domingo Schingaro

PROCEDIMENTO

Munirsi di una macchinetta taglia verdure. Creare con 2 rape gialle dei fogli di lasagna lunghi 10 cm e tagliare a mano a tagliatella.
Centrifugare le 2 restanti rape gialle, posizionare le tagliatelle in un contenitore e coprirle con la centrifuga a base di rape.
Frullare le foglie di cappero con olio extra vergine di oliva fino ad ottenere una salsa verde.
Tostare i pinoli e tritare il finocchietto.
Cuocere in padella per 6 minuti la tagliatella con la sua centrifuga.
Mantecare con l’olio al cappero e il finocchietto, aggiungere pinoli e uvetta.


Rubriche

Ricette d’autore