La ricetta dell'estate di Martina Caruso

La chef del Signum, sull'isola di Salina, presenta un piatto in cui il gambero rosso viene marinato nel Bloody Mary

21-07-2018
Gamberi rossi di Salina, Bloody Mary, frutta e lim

Gamberi rossi di Salina, Bloody Mary, frutta e limone salato: la ricetta dell'estate di Martina Caruso. (Le foto sono di Barbara Santoro)

Un’isola felice, il sole, l’azzurro, l’odore del mare. La mia estate. Gamberi rossi pescati tra Salina e Panarea, la frutta e i limoni del Signum con un buon Bloody Mary al tramonto. Ecco da dove nasce questo piatto. Il protagonista è il gambero marinato con il Bloody Mary, accompagnato con pesche acetiche, scalogno con salsa di soia, polvere di albicocca, limone salato, fiori e micro erbe. 
Un gioco di agrodolce, acido e salato. 

Gamberi rossi di Salina, Bloody Mary, frutta e limone salato

Ricetta per 4 persone

INGREDIENTI

12 Gamberoni Rossi di Sicilia

Per la conserva acetica

200 g di pesche noce
500 g di aceto di vino bianco
500 g di aceto di vino rosso 
250 g di vino bianco
500 zucchero
100 sale
foglie di alloro
pepe nero in grani
anice stellato 
cannella

Per lo scalogno marinato

300 g di scalogno 
200 g di soia
100 g di aceto di lampone

Per il Bloody Mary

600 g di datterini
50 g di sedano
40 g di vodka
60 g di succo limone
35 gocce di tabasco
4 g di sale
50 g di olio extra vergine d’oliva
2 g di basilico

Limoni 
Sale
Zucchero
Polvere di albicocche disidratate

La giovanissima padrona di casa Martina Caruso, chef del Signum

La giovanissima padrona di casa Martina Caruso, chef del Signum

PROCEDIMENTO

Pulire i gamberi e stenderli su una piccola placca da forno. Frullare tutti gli ingredienti del bloody mary e filtrare. Poi mettere a marinare il gambero per un paio di minuti. Mettere in un pentolino tutti gli ingredienti della conserva acetica e portare a ebollizione. Fare raffreddare, e inserire le pesche tagliate a cubi. 
Tagliare a metà i limoni e metterli sotto sale e zucchero. Mescolare la marinatura e mettere tutto sottovuoto. Cambiare la marinatura ogni giorno per 15 gg.
Lo scalogno metterlo in un pentolino con la salsa di soia e l’aceto di lampone e portare a 80°C, stenderlo su una teglia e farlo raffreddare.
Tagliare le albicocche e farle essiccare a 70°C per più giorni, poi frullare tutto e ottenere una polvere sottile. 
Disporre tutti gli ingredienti nel piatto e ultimare con un mix di fiori e micro erbe, olio extra vergine d’oliva e Limone Salato. 


Rubriche

Ricette d’autore