Premio Birra Moretti Grand Cru: intervista a Michele Lazzarini

Votate il vostro piatto preferito tra i dieci finalisti. Lo chef propone un Risotto prematuro...

19-09-2016

Michele Lazzarini è il sesto, tra dieci finalisti del Premio Birra Moretti Grand Cru, che andiamo a presentarvi attraverso il suo video e l'intervista. Domani sarà la volta di Giuseppe Lo Iudice​

E’ in pieno svolgimento dal 12 settembre scorso il voto popolare (fino alla mezzanotte del 31 ottobre) del Premio Birra Moretti Grand Cru, dieci tra chef e sous-chef under 35 impegnati nella volata finale per aggiudicarsi il titolo per il miglior piatto con una delle referenze di Birra Moretti in ingrediente e in abbinamento. Il grande evento finale, con la premiazione dei vincitori (quelli decisi dalla people’s choicee quelli premiati dalla giuria), si terrà il 7 novembre a Milano: qui tutti i finalisti e le loro videoricette.

E’ possibile votare, una e una sola volta al giorno, semplicemente registrandosi o attraverso Facebook oppure compilando l’apposito form on line. Partecipare quest’anno è ancora più entusiasmante perché sarete voi a decidere quale video verrà premiato nel corso della finale di novembre e, soprattutto perché, in occasione di questo grande evento, verrà estratto tra tutti i votanti il vincitore di una cena d’autore per due persone in un prestigioso ristorante.

Risotto prematuro, fragole verdi, gamberi rossi di Sicilia, Birra Moretti Radler Chinotto

Risotto prematuro, fragole verdi, gamberi rossi di Sicilia, Birra Moretti Radler Chinotto

Ma scopriamo insieme uno a uno i protagonisti di questa competizione, rigorosamente in ordine alfabetico. Oggi è il turno di un classe 1991, Michele Lazzarini. Inizia il suo percorso già ad alti livelli al Relais& Chateaux L’Albereta di Erbusco, a cui seguono il Kulm Hotel di St. Moritz e il Relais Franciacorta sempre in Franciacorta. Nel 2013 approda nella brigata dello chef Norbert Niederkofler al St. Hubertus di San Cassiano in Badia (Bz) fino a diventarne attualmente il sous-chef. Nonostante la giovane età, la cucina di Lazzarini ha già manifestato dei tratti essenziali, grazie a spunti, stimoli e sfide che il lavoro accanto a Niederkofler gli riserva. Il piatto che presenta al concorso, Risotto prematuro, fragole verdi, gamberi rossi di Sicilia, Birra Moretti Radler Chinotto (in abbinamento Birra Moretti Radler Chinotto), racconta di un giovane chef che cerca di shakerare l’ordinario e lo straordinario, il quotidiano e l’eccezionale.

Come è nata la tua passione per la cucina?
«Da buon italiano, ovviamnete dalla mamma!».

Quali sono i tuoi maestri o comunque gli chef che ti hanno influenzato?
«Mauro Elli, Gualtiero Marchesi, Hans Nussbaumer, Fabrizio Albini, & Norbert Niederkofler».

Michele Lazzarini (foto Daniel Töchterle)

Michele Lazzarini (foto Daniel Töchterle)

Quali sono il tuo signature dish e il tuo ingrediente prediletto?
«Il mio signature dish è il risotto. Il mio ingrediente prediletto l'acetosa».

Qual è la filosofia del piatto che presenti? Poi descriverlo in poche righe?
«Ammesso e non concesso che l’unica filsofia alla quale mi riferisco sia il mio olfatto, il mio tatto, il mio gusto, il mio udito e infine la mia vista, posso indicare i miei maestri di cui sopra perché possiate catalogarmi nell’avanguardia che preferite».

Ecco i volti dei dieci migliori giovani chef partecipanti alla nuova edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru: la finale si terrà il prossimo 7 novembre. Vota qui

Ecco i volti dei dieci migliori giovani chef partecipanti alla nuova edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru: la finale si terrà il prossimo 7 novembre. Vota qui

Tu sei un giovane chef. Quale sarà a tuo giudizio la tendenza della cucina del futuro?
«Guarderemo indietro per trovare una strada nuova, creativa, degna, soddisfacente e promettente. E ad essere onesti, più che una scoperta banale, questa sarà una scoperta originale; la nostra origine».

Ti piace la birra in cucina? Cosa ne pensi?
«Di solito mi piace assaporarla bella ghiacciata a fine del servizio, ma effettivamente è stato interessante sperimentarla nel piatto».


Rubriche

A tutta birra

Le ricette e i migliori momenti della seconda edizione del Premio Birra Moretti Grand Cru