Da Pellegrino-Potì: tappa al Roots per scoprire l'Immersive Collection di S. Pellegrino e Acqua Panna

Trasferta pugliese per il viaggio nel gusto italico e il lancio delle bottiglie Limited Edition. Continua poi l'impegno di Sanpellegrino per il settore, #supportrestaurants

29-11-2021
a cura di Pierpaolo Sammartino

L’Immersive Collection di S. Pellegrino e Acqua Panna è approdata nei giorni scorsi anche ai confini del tacco d’Italia, per l’unica cena-evento pugliese di un viaggio a tappe nel gusto italico che, partito da Milano, ha toccato già Firenze e Bologna (farà tappa a Roma giovedì 9 dicembre al ristorante All’Oro con un menu firmato dallo chef Riccardo Di Giacinto). A far da quinta alla serata pugliese, gli ambienti familiari e confortevoli di Roots Trattoria di Scorrano, casa di campagna degli stellati enfant prodige Floriano Pellegrino e Isabella Potì.

La trattoria Roots in Puglia

La trattoria Roots in Puglia

È stata una cena emozionale che ha unito armonicamente le Limited Edition di S. Pellegrino e Acqua Panna al menu appositamente creato dagli chef unendo gli stili dei loro ristoranti. Sì, perché da un lato è emersa la filosofia della cucina moderna e stellata del Bros di Lecce, fatta di acidità, umami, frizzantezza delle fermentazioni nordiche e giusto tocco di amaro, quindi complessità di sapori; dall’altro si è potuto gustare il comfort food da trattoria rurale, apparentemente semplice e classico, della gastronomia salentina del Roots, concepito sempre in una visione più contemporanea.

Isabella Potì

Isabella Potì

Una meravigliosa Crema di latte, aglio e olio da intingere con la classica puccia leccese - la dipendenza è assicurata - si è alternata a una proposta iconica, Linguine, pistacchio, liquamen, cotte e minestrate a freddo e non mantecate sul fuoco. Piatti eseguiti con maestria dalla squadra stellata che Isabella, head chef dal 2019, guida con successo, lasciando a Floriano più tempo da dedicare al nuovo progetto di Meta, un laboratorio di ricerca che spazia dalla cucina all’arte, al territorio.

La cena ha accolto ospiti come Paolo Stella, creative director nella comunicazione, scrittore e influencer. Durante la serata, segnaliamo anche un intervento a cura di Camilla Cancellieri, brand manager premium waters Sanpellegrino, che ha ricordato come da sempre il noto marchio sia a fianco della ristorazione, tanto da lanciare nel 2020 il progetto tutt’oggi attivo di #supportrestaurants, che invita a riscoprire il piacere di tornare al ristorante. A questo si affianca la novità del Social Menu, un menu costituito da azioni digitali, grazie alle quali, condividendo sui social la propria esperienza al ristorante preferito, si genera un circolo virtuoso di visibilità.

Ecco. Si può dire quindi che la tavola informale ma curata del Roots sia risultata perfetta per il lancio dell’Immersive Collection di S. Pellegrino e Acqua Panna. Le nuove bottiglie dal design curato e avvolgente creano un divertissement, un momento unico, divenendo protagoniste attive della tavola grazie alla realtà aumentata del QR code, posto sul retro bottiglia. Si scoprono la storia delle delicate bollicine di S.Pellegrino, il gusto unico di Acqua Panna e i tanti filtri speciali che impreziosiscono gli scatti e i video della tavola e dei suoi piatti, da condividere sui canali digitali per valorizzare e l’impegno di chef e imprenditori della ristorazione che hanno saputo resistere e ripartire più forti di prima.