I campioni del mondo di pasticceria a Identità Milano: «Il nostro segreto? Generosità e rispetto»

L'omaggio in auditorium della squadra che ha vinto il mondiale a Lione nel 2021. «Abbiamo sacrificato parte della nostra vita, ma quanto orgoglio»

21-04-2022
a cura di Raffaele Foglia
Alessandro Dalmasso e Massimo Pica sul palco dell

Alessandro Dalmasso e Massimo Pica sul palco dell'auditorium di Identità Milano 2022. Foto a cura di Brambilla-Serrani

Generosità e rispetto. Sono queste le armi segrete utilizzate dalla squadra italiana che ha vinto a Lione, pochi mesi fa, alla Coppa del Mondo di Pasticceria.

Sul palco dell’auditorium di Identità Milano 2022, presentati da Igor Maiellano, business unit manager di Valrhona, sono saliti l’allenatore della squadra Alessandro Dalmasso e Massimo Pica, che insieme a Lorenzo Puca e Andrea Restuccia, ha formato il magico trio che ha portato in Italia il titolo mondiale. «Siamo molto contenti – ha esordito Maiellano – anche perché siamo riusciti a vincere in casa dei francesi, che nel mondo della pasticceria sono considerati al vertice. Alessandro Dalmasso è stato come un papà, in questo duro percorso».

E Dalmasso non ha nascosto la sua soddisfazione: «Valrhona ha creduto in questo progetto a lungo termine ed è socio fondatore del Club Italia. Il loro sostengo è stato fondamentale. Il Club Italia si occupa della selezione dei componenti della squadra. Personalmente ho inseguito questo sogno di battere i francesi in casa loro, nella massima realtà».

Dalmasso ha voluto concentrarsi su due parole: generosità e rispetto. «I ragazzi ci hanno messo tutta la passione. Ma la generosità è stata quella di mettere da parte anche la propria vita per arrivare a questo risultato. Il rispetto è quello reciproco, che è emerso e che ha fatto la differenza: sono state le diverse competenze che sono state messe insieme».

«Il sistema Italia della pasticceria ha brillato a Lione - ha concluso Dalmasso - Per fare questo abbiamo ricreato il box di gara e per sette mesi i ragazzi si sono dedicati anima e corpo a questo concorso, lasciando da parte il proprio lavoro, la propria famiglia, la propria vita». Un sacrificio premiato con una strepitosa vittoria.

Igor Maiellano, business unit manager di Valrhona,

Igor Maiellano, business unit manager di Valrhona, con Alessandro Dalmasso e Massimo Pica

Il trionfo di Lione rivisto in un video

Il trionfo di Lione rivisto in un video