A Roma la pizza è uno Spiazzo

Alta e croccante, un incrocio tra la tradizione napoletana e quella della capitale: ecco la ricetta dei fratelli Mattaccini

03-06-2017
Spiazzo: un nuovo indirizzo per la pizza di qualit

Spiazzo: un nuovo indirizzo per la pizza di qualità a Roma, in un locale che precedentemente ospitava un bistrot

Ci troviamo nuovamente nel quartiere Ostiense, zona ad alta densità di locali della movida romana, negli spazi dove un tempo c'erano gli stabilimenti Mira Lanza che oggi sono stati recuperati e riportare in vita. Spiazzo (via Pacinotti 83. Tel. +39.06.5562738) si trova proprio qui, nei piani inferiori e con uno spazio esterno di tutto rispetto, dove fino a poco tempo fa c'era la birreria gourmet Bibere Bistrot di Fabio e Alessio Mattaccini.

I due fratelli hanno cavalcato l'onda vincente della pizza trasformando il locale in una pizzeria che però fa anche cucina, cocktail e birreria. Il locale è accogliente ha un bel bancone bar, un tavolo sociale, soffitti con mattoni a vista e grandi vetrate.

La proposta gastronomica è ricca e varia. Degni di nota i fritti: calzoni, mozzarella in carrozza, supplì, patate fritte in diverse versioni, e i lingotti, croccantissimi grazie alla doppia panatura (realizzata con il loro pane) dai ripieni sfiziosi come, per esempio, broccoli e salsiccia o patate, prosciutto cotto di Praga e fior di latte oppure baccalà mantecato, ricotta e 'nduja.

La pizza è molto gustosa, particolare nel suo essere una via di mezzo tra la napoletana e la romana, alta e croccante, con alveoli pronunciati e servita a spicchi per poter così degustarne più d'una. Per la realizzazione dell'impasto si sono avvalsi della consulenza di Pier Daniele Seu ed è fatto da un blend di farina 00 e farina tipo 2, pochissimo lievito con l'80% di idratazione e doppia maturazione per 48 ore e cotta nel forno elettrico.
 
Dicevamo ampia la scelta: dalle classiche (marinara, margherita, romana) alle tipiche (l'ortolana, la fiori di zucca, la Margheritissima con mozzarella di bufala e Parmigiano Reggiano 48 mesi, mortadella e pistacchi o broccoletti e salsiccia) fino alle spiazzanti dove emerge la creatività dello chef Mattia Lattanzio proponendo abbinamenti talvolta audaci.

Qualche esempio? Cavolo nero e primo sale; sgombro e patate; pollo e peperoni; polpo affogato o salmone mantecato; "carciofi alla romana" con fiordilatte, carciofi, menta, prezzemolo e pane croccante; polpettine di ciauscolo, provola e funghi; patate, guanciale, provola ed emulsione di prezzemolo. Senza dimenticare le focacce con salumi e le pizze fritte.

Interessante la selezione delle birre artigianali, una discreta carta dei vini e una ricca varietà di cocktail suggeriti proprio in abbinamento alle pizze presenti nel menù. Infine da provare i dolci, sorprendenti e golosi.
 
Spiazzo
Via Antonio Pacinotti, 83
Roma
+39.06.5562738


Rubriche

Mondo pizza

Tutte le notizie sul piatto italiano più copiato e mangiato nel pianeta