Mosbet
Library zlibrary project
Scopri come Everix Edge sta rivoluzionando il trading di Bitcoin con sicurezza ed efficienza.
Imbarcati in un viaggio di gioco unico con Pin-up Casino! Connettiti con noi attraverso il nostro link su ক্যাসিনো e immergiti in una varietà di giochi avvincenti e incredibili bonus. Inizia la tua avventura di gioco ora!
Top 10 best online casino sites from Outlookindia
Immediate Core: Canada's prime choice for investment learning

21-03-2023

Il Piccione si fa in quattro è il Piatto del 2023 di Mauro Brina

Un unico ingrediente come fil rouge e un ventaglio di portate che ruotano attorno a questa deliziosa carne: è l'idea dello chef di Locanda Sensi a Rivergaro, in provincia di Piacenza

Il Piccione si fa in quattro è il Piatto del 2023

Il Piccione si fa in quattro è il Piatto del 2023 di Mauro Brina, chef di Locanda Sensi a Rivergaro in provincia di Piacenza

Dall'arco alpino alla punta dello Stivale, abbiamo chiesto agli chef del Bel Paese la loro proposta inedita per questo nuovo anno in cucina. Conosceremo, quindi, il Piatto del 2023, simbolo della generosità a tavola, attraverso sapori tutti da scoprire

Un piatto che abbiamo incluso nel menu degustazione Sensi. Un vero e proprio percorso sensoriale che attraversa la tradizione piacentina e dà voce al desiderio di provare accostamenti inediti.

Gli elementi che compongono questo piatto sono:
il filetto, la parte più nobile presente a crudo su una misticanza di Mizuna,

 

il petto, cotto alla brace e servito con una purea di mela verde e cerfoglio, accompagnato da mele verdi in osmosi caramellate con muscovado,

 

la coscia, che diventa una piccola bomba di riso,

 

le frattaglie, trasformate in una quenelle di patè servito su un cubetto di pan brioche.

 

IL PICCIONE SI FA IN QUATTRO
Ricetta per 2 persone

Ingredienti
Per il filetto

4 filetti di piccione
50g mizuna
1 arancia
1 limone
100g olio evo

Per il petto
2 petti di piccione da 500g ciascuno
2 mele verdi
50 g zucchero moscovado
50 g burro
100 g cerfoglio

Per la coscia
4 cosce di piccione
100 g riso
1 uovo
Olio evo q.b.
20 g parmigiano
50 g passata di pomodoro

Per le frattaglie
Frattaglie di 2 piccioni
50 g pan carrè
40 g cipolla
10 g porto
10 g marsala
100 g panna
25 g burro
20 g albume
1 foglio di colla di pesce

Lo chef Mauro Brina

Lo chef Mauro Brina

Procedimento
Per il petto
Cuocere il petto alla brace dalla parte della pelle, e conservare a parte i filetti. Con gli scarti del piccione, creare un fondo che servità a condire il petto.

Per la purea di mele
Mettere sottovuoto una mela verde con zucchero e burro, cuocere per 10 secondi in microonde, frullare e aggiungere le foglie di cerfoglio.

Per la mela in osmosi
Tagliare a cubi una mela e, con il resto, farne una centrifuga, quindi aggiungere i cubi di mela con il centrifugato in un contenitore e condizionare sottovuoto.

Per il filetto 
Condire la mizuna con una citronette di arancia e limone e adagiarvi il filetto di piccione tiepido.

Per la coscia
Spolpare le cosce dei piccioni e preparare un ragù con la passata di pomodoro. Bollire il riso per 10 minuti; aggiungere l’uovo e il parmigiano e mettere il composto in 2 stampi semisferici. Farcire le cosce con il ragù e cuocere in forno per 20 minuti a 200°C.

Per le frattaglie
Rosolare in padella le frattaglie con cipolla e burro, sfumare con i liquori, quindi, aggiungere la gelatina e il resto degli ingredienti. Mettere in un bicchiere da pacojet e pacossare. Adagiare su un crostino di pan brioche.


Ricette d'autore

a cura di

Mauro Brina

Classe 1990, bergamasco di Romano di Lombardia, vanta già esperienze di rilievo nonostante la giovane età. Dopo aver frequentato l’Alma, la Scuola Internazionale di Cucina Italiana, ha lavorato alla Piazzetta di Brescia, Da Nadia in Franciacorta e Da Vittorio a Brusaporto. Ha guidato per due anni la cucina del ristorante Or cucina d’arte di Agazzano in provincia di Piacenza ed ora è a Rivergaro al ristornate Sensi

Consulta tutti gli articoli dell'autore