Ravioli pomodoro e basilico: è il Piatto del 2022 di Vittorio De Benedictis

Il gusto della semplicità, una storia tutta italiana: è l'idea dello chef della Degusteria del Gigante, a San Benedetto del Tronto (Ascoli Piceno)

14-01-2022
Ravioli pomodoro e basilico: è il Piatto del 2022

Ravioli pomodoro e basilico: è il Piatto del 2022 dello chef Vittorio De Benedictis del ristorante Degusteria del Gigante, a San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno

Ho sempre cercato di capire quale fosse il piatto che più mi piace cucinare e che mi rappresenta. Innanzitutto, in cucina mi piace togliere, preferisco la semplicità, e non perché sia la strada più breve. Al contrario, la semplicità ragionata è la strada più lunga: così, questa estate, ho pensato al piatto e agli ingredienti che al meglio siano in grado di concentrare la bellezza semplice della cucina italiana: pomodoro e basilico.

Ho pensato anche a un modo per recuperare i pezzi di pane che avanzano di servizio in servizio e, dal momento che mancavano solo i ravioli...

 

RAVIOLI POMODORO E BASILICO
Ricetta per 4 persone

Ingredienti
Per la pasta

400 g di farina 00
100 g di semola
13 tuorli
1 uovo

Per il ripieno
Pane raffermo
Pomodori pelati
1 cipolla rossa
Brodo vegetale

Per il sugo
Pomodori cuore di bue
1 cipolla rossa
1 costa di sedano
1 carota

Per l'emulsione al basilico
500g basilico fresco
Olio e sale q.b

Lo chef Vittorio De Benedictis del ristorante Degusteria del Gigante, a San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno

Lo chef Vittorio De Benedictis del ristorante Degusteria del Gigante, a San Benedetto del Tronto, Ascoli Piceno

Procedimento
Far soffriggere della cipolla tagliata fina in un po' di olio. Quando la cipolla è appassita, aggiungere i pomodori pelati schiacciati.
Frullare il sugo a metà cottura, setacciarlo e rimetterlo sul fuoco aggiungendo le fette di pane: lasciar cuocere a fuoco basso per venti minuti. Frullare il tutto e far raffreddare.

In una planetaria (o in alternativa a mano) impastare la farina, la semola, l’uovo e i tuorli. Se l’impasto risulta troppo duro, aggiungere un po’ d’acqua. Formare una palla, avvolgerla nella pellicola e farla riposare per almeno un'ora.

Su una spianatoia infarinata, stendere una sfoglia sottile e ricavare sei cerchi con il coppapast; poi, con l'aiuto di una sac à poche iniziare a riempire i ravioli.

Tagliare a pezzettoni il sedano, la carota, la cipolla e i pomodori. Metterli in un pentolone aggiungendo sale grosso e un filo di olio extra vergine di oliva. Far andare a fuoco basso per almeno quattro o cinque ore. Con l'aiuto di un setaccio prendere solo l’acqua di pomodoro e farla ridurre. Emulsionare la riduzione con un po' di burro.

Sbianchire le foglie di basilico, riporle nel brik del pacojet e portarle a -18° gradi. Pacossarle per tre volte. Emulsionare con poca acqua, olio extravergine di oliva e sale fino. 

Cuocere i ravioli in abbondante acqua salata; quindi, una volta cotti, condire con il sugo e completare con un tocco abbondante di emulsione al basilico.