IG2024: la disobbedienza

09-03-2024

Disobbedire per poter innovare: partita l'edizione numero 19 di Identità Milano

Le parole dei fondatori Paolo Marchi e Claudio Ceroni, il saluto del sindaco di Milano, Beppe Sala. E la frase simbolo del congresso, è di Erich Fromm: "L'atto di disobbedienza, in quanto atto di libertà, è l'inizio della ragione"

Claudio Ceroni e Paolo Marchi aprono i lavori di I

Claudio Ceroni e Paolo Marchi aprono i lavori di Identità Milno 2024. Foto Brambilla-Serrani

L'atto di disobbedienza, in quanto atto di libertà, è l'inizio della ragione: parole di Erich Fromm, citate sul palco di Identità Milano 2024, è infatti iniziata da poche ore l’edizione numero 19 del congresso internazionale di cucina d’autore più importante d’Italia e tra i più prestigiosi al mondo, nato nel 2005 per dare voce, visibilità e accompagnare la crescita degli chef italiani, poi via via allargatosi ai tanti "distretti confinanti", ossia il mondo della pizza, quello della pasticceria, del vino, della mixology, dei prodotti d'eccellenza, dell'ospitalità e dell'hôtellerie. Il tema dell'anno è "Non può esistere innovazione senza disobbidienza: la rivoluzione oggi", leggi qui. Paolo Marchi in apertura dei lavori ha dunque raccontato la sua "disobbedienza", quella verso i genitori, che volevano per lui uno futuro nello sport, «ma io volevo in realtà scrivere, e in particolare scrivere di cucina». Disobbediente lui, disobbediente alle regole del già noto anche Gualtiero Marchesi, il maxischermo riproduce una foto che lo immortala con il mitico Pierre Troisgros, erano a Identità Milano 2007.

Il microfono è passato a Claudio Ceroni, co-fondatore di Identità: «Io e Paolo siamo due disobbedienti: 20 anni fa abbiamo creato qualcosa che non esisteva, iniziando a parlare di innovazione in un Paese dove è forte il valore della tradizione. È sempre così difficile spiegare che una innovazione di successo ha sempre radici nella tradizione! E che l'innovazione è una tradizione riuscita! In tutti questi anni abbiamo raccontato il nuovo e siamo orgogliosi di presentare un'edizione dove è molto presente la cucina internazionale. Viva l’innovazione, viva la disobbedienza!».

I prossimi appuntamenti targati Identità Golose: il master Restaurant Business Management, realizzato in collaborazione tra Iulm e Identità (la chiusura delle iscrizioni è fissata al 21 marzo e qui trovate tutte le informazioni per partecipare)

I prossimi appuntamenti targati Identità Golose: il master Restaurant Business Management, realizzato in collaborazione tra Iulm e Identità (la chiusura delle iscrizioni è fissata al 21 marzo e qui trovate tutte le informazioni per partecipare)

Il prossimo 22 aprile sarà presentata l'edizione 2024, la diciassettesima, della Guida di Identità Golose ai Ristoranti

Il prossimo 22 aprile sarà presentata l'edizione 2024, la diciassettesima, della Guida di Identità Golose ai Ristoranti

Il 18 maggio si terrà la seconda Giornata della ristorazione per la cultura dell'ospitalità italiana, un’iniziativa ideata e promossa da Fipe che Identità Golose sostiene già dall'anno scorso e di cui MAGENTAbureau ha la responsabilità di curare la comunicazione

Il 18 maggio si terrà la seconda Giornata della ristorazione per la cultura dell'ospitalità italiana, un’iniziativa ideata e promossa da Fipe che Identità Golose sostiene già dall'anno scorso e di cui MAGENTAbureau ha la responsabilità di curare la comunicazione

Ceroni ne ha approfittato per ricordare anche gli altri prossimi appuntamenti importanti per Identità Golose: l’8 aprile parte Restaurant Business Management, master executive realizzato in collaborazione tra Iulm e Identità Golose (la chiusura delle iscrizioni è fissata al 21 marzo e qui trovate tutte le informazioni per partecipare). Il prossimo 22 aprile sarà invece presentata l'edizione 2024, la diciassettesima, della Guida ai ristoranti di Identità Golose. E ancora, il 18 maggio si terrà la seconda Giornata della ristorazione per la cultura dell'ospitalità italiana, un’iniziativa ideata e promossa da Fipe che Identità Golose sostiene già dall'anno scorso e di cui MAGENTAbureau ha la responsabilità di curare la comunicazione.

i

Beppe Sala tra Paolo Marchi e Claudio Ceroni

Beppe Sala tra Paolo Marchi e Claudio Ceroni

BEPPE SALA - A dare il via ai lavori del congresso è stato anche il sindaco di Milano, Beppe Sala. «La cosa importante di questa diciannovesima edizione di Identità Milano - ha spiegato - è quella di insistere, interpretare e rilanciare. Ed è uno sforzo necessario. Dicono di Milano che siamo diventati un eventificio, invece no. Dietro a questi eventi si deve riflettere sul loro senso. E qui ce n’è, parliamo di socialità e cultura». E ha aggiunto: «Molto spesso i grandi chef nascono in provincia, con la mamma e la nonna che li avvicinano alla cucina. Ma è in città che nasce l’atto rivoluzionario. Milano vuole fare la sua parte, per questo vi ringrazio a nome di tutti i milanesi per quello che fate».

Al MiCo di Milano fino a lunedì 11 marzo saliranno sul palcoscenico molti tra i maggiori protagonisti del settore nel nostro Paese e una vasta selezione anche di ospiti internazionali. A discutere del tema dell'anno saranno in tutto 159 relatori, provenienti da dieci Paesi diversi (oltre all’Italia, protagoniste sono anche Argentina, Danimarca, Francia, Germania, Giappone, Messico, Perù, Spagna e Turchia), in 88 lezioni o momenti che si preannunciano di altissimo valore. In auditorium si affronterà direttamente il tema principale, che verrà poi declinato nei tanti suoi aspetti nelle altre sale, con le sezioni Identità di Formaggio (in collaborazione con Consorzio del Parmigiano Reggiano), Identità di Pizza (in collaborazione con Latteria Sorrentina), Identità Libri, Speciale Ospitalità, Identità di Pasta (in collaborazione con Pastificio Felicetti), Colazione all’italiana (in collaborazione con 1895 Coffee Designers by Lavazza), Identità Dolce (in collaborazione con Molino Casillo), Golosi di Identità (in collaborazione con Fondazione Cotarella), Identità di Pesce, Identità Vegetali (in collaborazione con Velier), Identità Cocktail (in collaborazione con Bibite Sanpellegrino e Perrier).

Identità Milano 2024 è realizzata in collaborazione con i main partners Acqua Panna e S.Pellegrino, Consorzio del Parmigiano Reggiano, Berto’s, 1895 Coffee Designers by Lavazza, Molino Casillo, Velier, Billecart-Salmon, Fondazione Cotarella.


IG2024: la disobbedienza

Tutti i contenuti di Identità Milano 2024, edizione numero 19 del nostro congresso internazionale.

Identità Golose

a cura di

Identità Golose