Identità Milano, le prime foto

Oggi l'inaugurazione ufficiale dell'hub internazionale della gastronomia. Vi proponiamo qualche immagine in anteprima

18-09-2018
L'entrata di Identità Milano in via Romagnosi

L'entrata di Identità Milano in via Romagnosi 3. oggi è il gran giorno del debutto (foto di Sonia Santagostino)

Mancano poche ore ormai all'inaugurazione di Identità Milano, hub internazionale della gastronomia in via Romagnosi 3, a Milano, nei locali che ospitavano la Fondazione Feltrinelli. Alle ore 12 odierne è prevista un'affollatissima conferenza stampa durante la quale verranno raccontati molti aspetti ancora inediti del progetto e verrà svelato il programma degli chef ospiti nei prossimi mesi.

Gli interni

Gli interni

Molta l'attesa e complessa la macchina organizzativa messa in moto. Così come assai ricco è il programma per il pubblico che, dopo i due giorni d'inaugurazione riservati agli accreditati, prenderà a coinvolgere anche il pubblico. Ricordiamo, a questo proposito, cosa sarà e come funzionerà Identità Milano.

Andrea Ribaldone

Andrea Ribaldone

COS'È IDENTITÀ MILANOIdentità Golose Milano, il primo hub internazionale della gastronomia, è il progetto più ambizioso della storia di Identità Golose: un centro polifunzionale per eventi gastronomici e culturali, uno spazio ristorativo, una sala didattica e di formazione. Una vetrina della nostra cucina e una finestra su quella degli altri Paesi, così come fu per sei mesi a Expo Milano 2015, coinvolgendo oltre 58mila visitatori e più di 200 chef. Un teatro del gusto in cui proseguire, 365 giorni all’anno, il lavoro che ha dato vita a 14 edizioni del Congresso di Identità Milano.

Si lavora in cucina

Si lavora in cucina

LA PRIMA CENA APERTA AL PUBBLICO - Il nostro progetto si basa su tre elementi cardine, a ispirare la ricerca e la proposta dell’hub: MilanoItaliaMondo. E così, dopo le due cene inaugurali a invito, la serata di giovedì 20 settembre sarà la prima aperta al pubblico, dedicata al Mondo in Italia, e con le due successive che vedranno la presenza di ospiti internazionali di primissimo piano. E dunque giovedì 20 settembre dalle 19,30, saranno nelle cucine di romagnosi 3 quattro grandi chef stranieri in Italia: l'uruguaiano Matias Perdomo (Contraste - Milano, una stella Michelin), il francese Philippe Léveillé (Miramonti l'Altro - Concesio, due stelle Michelin), il tedesco Christoph Bob (Il Refettorio del Monastero Santa Rosa - Conca dei Marini, una stella Michelin), lo spagnolo Rafael Charquero (coordinatore della pasticceria del gruppo Enrico Bartolini). Le prenotazioni per tutte la cena sono già attive sul nuovissimo sito grazie alla collaborazione con TheFork. Ogni commensale spenderà 75 euro per 4 portate, compresi gli abbinamenti con i vini (e le entrée).

L'entrata

L'entrata

La brigata di Identità Milano. Da destra il pastry chef Gabriele Tangari, lo chef Andrea Ribaldone, il resident chef Alessandro Rinaldi, il sous chef Alessio Sebastiani

La brigata di Identità Milano. Da destra il pastry chef Gabriele Tangari, lo chef Andrea Ribaldone, il resident chef Alessandro Rinaldi, il sous chef Alessio Sebastiani

I PROSSIMI APPUNTAMENTI - Proseguiremo venerdì 21 settembre con Paco Roncero, uno dei più pirotecnici e creativi tra gli chef spagnoli. Oggi, oltre al suo ristorante principale, il madrileno La Terraza del Casino (due stelle Michelin), guida insegne di successo a Ibiza, Hong Kong, Bogotà, Shanghai. Sabato 22 settembre tornerà invece a trovarci a Milano la slovena Ana Roš, migliore chef donna del mondo nel 2017 per la World's 50 Best: i suoi piatti parlano sloveno, raccontano il territorio, ma c’è di più, perché la classe travalica le frontiere. Le prenotazioni per tutte le cene a partire da quella del 20 settembre sono già attive sul nuovissimo sito grazie alla collaborazione con TheFork. Ogni commensale spenderà 75 euro per 4 portate, compresi gli abbinamenti con i vini (e le entrée).

Il giardino interno

Il giardino interno

Ribaldone accoglie all'entrata

Ribaldone accoglie all'entrata

LA PROSSIMA SETTIMANA: CEDRONI - Dopo questa prima settimana un po' speciale, Identità Milano partirà nella prossima con la propria programmazione normale. Ricordiamo che lo spazio ristorativo sarà aperto tutti i giorni, a pranzo e cena, tranne il pranzo del sabato e l'intera domenica. Così, fino al prossimo agosto, quando lo spazio chiuderà per qualche settimana per il classico periodo di ferie. Ogni settimana, da mercoledì a sabato sempre a cena, ci sarà uno chef ospite diverso. Il calendario dei primi mesi verrà svelato nella conferenza stampa odierna, ma già è noto che da mercoledì 26 fino a sabato 29 settembre il primo chef ospite a Identità Golose Milano, per quattro cene ad altissimo tasso di golosità, sarà uno degli chef più innovativi del nostro Paese, Moreno Cedroni, chef e patron della Madonnina del Pescatore a Senigallia (due stelle Michelin). Le prenotazioni per tutte le cene con Cedroni sono già attive sul nuovissimo sito grazie alla collaborazione con TheFork. Ogni commensale spenderà 75 euro per 4 portate, compresi gli abbinamenti con i vini (e le entrée).

Rinaldi e Ribaldone

Rinaldi e Ribaldone

LA PROSSIMA SETTIMANA: LUNEDì E MARTEDì - Ogni lunedì e martedì, a cena, Identità Milano proporrà serate a tema con la cucina firmata Andrea Ribaldone (una stella Michelin. Sarà il coordinatore della brigata stabile di Identità Milano) e realizzata dal resident chef Alessandro Rinaldi. Inizieremo lunedì 24 settembre con una serata dedicata ai Funghi, dal mare ai monti (qui il menu completo). «E’ un’ottima stagione - ci racconta Ribaldone - quindi potremo proporre funghi italiani di grande qualità, spaziando tra le varietà e esplorando anche tipicità orientali come gli shitake». Martedì 25 settembre, sempre con Rinaldi e Ribaldone, il menu si ispirerà al tema Il pesce a Milano: un amore senza fine (qui il menu completo). «Presenteremo piatti molto raffinati che esalteranno pesci che qualcuno considera ancora poveri, come lo sgombro, che proporremo con una tecnica orientale che amo particolarmente». Le prenotazioni sono già attive sul nuovissimo sito grazie alla collaborazione con TheFork. Ogni commensale spenderà 75 euro per 4 portate, compresi gli abbinamenti con i vini (e le entrée).

Il resident chef Alessandro Rinaldi

Il resident chef Alessandro Rinaldi

Particolare del giardino interno

Particolare del giardino interno

I PRANZI - A partire dal 24 settembre, dal lunedì al venerdì, a pranzo, saranno disponibili menu a 35 euro (Formula Business, con scelta di un primo + un secondo oppure una pizza + un secondo) o singoli piatti alla carta, per un pranzo di lavoro veloce, ma non solo. A cucinare, sempre il team Ribaldone-Rinaldi. Ci saranno sempre un risotto, una pasta shake (leggi qui per saperne di più), ma anche la pizza di Franco Pepe. Pescando dal primo menu prandiale: La Montanara (pizza fritta con pomodoro e basilico), Cipolla cotta al sale ripiena di cipolla, Trancio di salmone selvaggio e panna acida, Manzo marinato, formaggetta di Roccaverano e noccioleInsalata “maritata”, Risotto ai tre formaggi, La Milanese “Identità”Tiramisù, curry e pistacchio (qui il menu completo)... E inoltre, come detto, la pizza messa a punto da un maestro come Franco Pepe e poi sfornata ogni giorno dallo staff di Identità Milano. Le prenotazioni per i pranzi sono già attive sul nuovissimo sito grazie alla collaborazione con TheFork.


Rubriche

Primo piano

Gli appuntamenti da non perdere e tutto ciò che è attuale nel pianeta gola