Area espositiva, la festa del gusto/2

Ogni anno c'è un congresso nel congresso: tutti gli highlights su prodotti e attività degli espositori 2018 (seconda parte)

02-03-2018

segue dalla prima parte

Il congresso di Identità Golose è una macchina complessa, con diversi attori tutti altrettanto protagonisti e artefici del suo successo. Che si calchino i palchi delle sale o si sia seduti tra gli spettatori, fondamentale è l’apporto che ognuno sa dare. Particolare è l’attenzione che ogni edizione riserva per i suoi partner tecnici: realtà che fanno della tecnologia e del servizio il loro fiore all’occhiello.

Presenti sin dalle prime edizioni, Piazza con i suoi strumenti di cottura e Rational con i suoi forni sono a supporto delle lezioni di tutti i palchi insieme ai coltelli Sanelli. Non meno importanti sono le attrezzature fornite da Sirman, indispensabili per le preparazioni degli chef relatori. Bragard si occupa delle loro giacche, fornendo i migliori cotoni in grado di donare confort ed eleganza. A Winterhalter si deve il lavaggio di tutte le stoviglie e i calici del congresso, grazie a trattamenti ad acqua innovativi e detersivi specifici.

L’ingrediente “calore” è particolarmente presente in questa XIV edizione grazie a Moretti Forni, a cui vengono affidate le cotture di tutti i laboratori di pasticceria e pizzeria del congresso così come a CHS Group il compito di fornire posate e piatti bio per le degustazioni. Anche Unox Forni propone le sue linee ChefTop e Bakertop per soddisfare tutte le esigenze di cotture diversificate degli chef.

Stampi e strumenti per la pasticceria sono forniti da Pavoni, aperta a offrire la sua expertise anche a progetti su misura come il Camouflage firmato dallo chef Massimo Bottura. Non meno attenta è l’azienda Bravo, che si avvicina al mondo della ristorazione con la sua Temperatrice K12 e proiettandosi verso il mondo del salato.

A Identità Golose 2018 c’è spazio anche per le piccole realtà artigianali, come la Coltelleria Silvano Collini e il Laboratorio Ceramiche Alessio Moras e a installazioni creative come il Thalass Glass Plates Design di Vegal.

Mepra si presenta con una nuova linea di posate dal nome Stile, mentre Kai si affida alla sapienza giapponese per fornire alla ristorazione italiana un’antica tradizione di taglio. Il Giappone è ben rappresentato anche da Hoshizaki, distribuito per l’Italia dalla marchigiana P&B Line che fornisce il ghiaccio per tutti gli espositori e per i bartender di Identità Cocktail.

In un ristorante non possono mancare, e così anche nella kermesse culinaria milanese, tessili arredi e oggettistica da tavola proposta da Fiorirà un Giardino e tanto meno un menù dal formato e dal design studiato su misura da Artmenù Factory.

Come in sala, così in cucina è necessario studiare ogni dettaglio e rimanere al passo con i tempi. Per questo Waveco, distribuito da Gourmet Service, dimostrerà al congresso la maturazione spinta per una cottura che contiene i costi. RoboQbo si focalizzerà invece sul suo sistema universale Qbo nella sua versione 4 in grado di cuocere, raffreddare, concentrare, raffinare e lavorare in sottovuoto. Il sous vide trova in Besser Vacuum, l’azienda italiana leader presente in ben 80 paesi nel mondo.

Se la tecnologia è importante, altrettanto lo è avere un sistema di cappe di aspirazione, trattamento aria e arredamento inox grazie alla consulenza di Rega Impianti. Ristoranti, bistrot, aziende… sono progetti che hanno bisogno di un sostegno in termini di idee strategiche e soluzioni operative ben studiate da Marketing&Trade forte di una consulenza quotidiana ed estesa anche al mondo delle start up.

Non manca però a Identità Golose anche il tempo per un buon libro, grazie allo spazio Giunti Editore e al suo programma Identità di Libri. Italian Gourmet offre ulteriori occasioni di approfondimento con la rivista Grande Cucina, i suoi tre magazine e una vasta collana di libri. La Dispensa di Martina Liverani arricchisce il panorama editoriale di questo congresso con il suo bookmagazine semestrale.

Tra i nuovi media partner vi sono La Cucina Italiana, storico mensile oggi diretto da Maddalena Fossati; il Gambero Rosso, piattaforma leader per contenuti, formazione, promozione e consulenza nel settore del Wine Travel Food; Reporter Gourmet, il magazine on line diretto da Pietro Pitzalis dedicato a chef, ristoranti, ricette, vino ed eventi sull'eccellenza gastronomica Italiana e mondiale; Milanodabere, guida dei locali ed eventi a Milano che dedicherà particolare attenzione alla sezione Identità Cocktail.

Queste realtà vanno ad arricchire le collaborazioni storiche attivate con altri importanti partner nella comunicazione del congresso tra cui Italia Squisita, DissaporeIfood, Pasticceria Internazionale, Soul Salad e molti altri ancora con cui condividere un tema - il Fattore Umano - che riesce a riunire tutte le professionalità che la cucina d’autore sa mettere in campo.

2. fine


Rubriche

IG2018: il fattore umano

Tutto sull’edizione 2018 di Identità Golose, a Milano da sabato 3 a lunedì 5 marzo. Il tema della quattordicesima edizione sarà “Il fattore umano”