14-11-2022

PizzaUp 2022 - I volti, le parole, le cifre, i bilanci. Corrado Assenza: «Siate preparati al cambiamento»

Report e fotogallery dall'edizione numero 17 del simposio voluto come sempre da Petra - Molino Quaglia, questa volta però a Milano. Il mantra: "Fare bene contro la scarsità". Sotto il segno di etica, responsabilità, sostenibilità e solidarietà

Foto di gruppo finale di PizzaUp 2022. Tutte le fo

Foto di gruppo finale di PizzaUp 2022. Tutte le foto sono di Thorsten Stobbe

«Questa edizione di PizzaUp ha dimostrato quanto l’uomo sia capace di cambiare idea velocemente. Quanto l’uomo sia pronto al cambiamento. E ha dimostrato pure quanto il nostro mondo di artigiani sia fluido. Nutrito dalla bellezza, dall’arte, dalla musica, dalla scrittura, dalla cultura. Da qui il mio monito: siate preparati al cambiamento». Suggella così il maestro Corrado Assenza la 17esima edizione del simposio tecnico sulla pizza italiana contemporanea, targato Petra - Molino Quaglia. Che quest’anno ha mutato logo e luogo. Trasferendosi dal quartier generale di Vighizzolo d’Este a Milano: agli East End Studios di via Mecenate. Una due giorni intensa, immersiva, dirompente, provocatoria, adrenalinica, rivoluzionaria. In equilibrio fra analogico e digitale, palco centrale (rigorosamente circolare) e chef’s table laterali, lezioni e fermentazioni, laboratori e degustazioni, focus sui cereali e digressioni vegetali, buio e luci artificiali. Per sentirsi in un’altra dimensione: quasi dentro lo schermo di uno smartphone.

Corrado Assenza e Lello Ravagnan

Corrado Assenza e Lello Ravagnan

La Burrata e crudo, un omaggio a Simone Padoan

La Burrata e crudo, un omaggio a Simone Padoan

«Un simposio fortemente emozionante», dichiara Franco Angioni, direttamente da Poppy’s, in quella Carbonia che è il cuore del Sulcis Iglesiente. «Da impatto wow», come puntualizza Cristian Marasco della Grotta Azzurra di Merate. «Stravolgente», come esclama Tommaso Vatti de La Pergola di Radicondoli. Aggiungendo: «Casa Molino Quaglia è sempre casa Molino Quaglia. C’è aria di familiarità. Ma cambiare location e dare una botta forte è stato positivo. Ha generato nuovi input. Interagire con il pubblico esterno ha avuto il suo grande fascino». Perché qui sta il punto. La grande novità del simposio è stata proprio l’apertura al pubblico (più di 900 le persone partecipanti e ben 170 i pizzaioli all’opera a sei forni), nella serata del 7 novembre, grazie all’evento PizzaUp & Friends. Nel segno della massima interazione fra professionisti e consumatori e nel nome dell’assoluta connessione fra le arti. Tenendo sempre fede al mantra del simposio: Fare bene contro la scarsità. Il che significa in primis valorizzare non solo la materia prima, ma anche fornitori, collaboratori e clienti. Per alimentare un virtuoso senso d’appartenenza. E poi non sprecare, rispettare e agire per il bene della collettività. Tant’è che l’intero ricavato della serata è stato devoluto a Food For Soul, il progetto voluto e sostenuto da Massimo Bottura e Lara Gilmore. La quale, salendo sulla ribalta, ha suggerito persino come recuperare e riutilizzare le croste delle pizze lasciate nel piatto, traducendole in passatelli. «In una ricetta ci può essere la soluzione di un problema. Cerchiamo di essere creativi e di sprecare un po’ meno».

Lara Gilmore sul palco con Paolo Vizzari

Lara Gilmore sul palco con Paolo Vizzari

Chiara Quaglia e Piero Gabrieli

Chiara Quaglia e Piero Gabrieli

«L’evento aperto al pubblico era una totale incognita. Abbiamo fatto una scommessa. Poteva andare male come poteva andare bene. È andata benissimo. Milano ha risposto con sorprendente entusiasmo», dichiara Piero Gabrieli, direttore marketing di Petra. «Siamo passati da un PizzaUp esclusivamente didattico a un PizzaUp più spettacolare. Forse ci portiamo a casa i concetti giusti per rendere in qualche modo più emozionante ed empatico lo stare in pizzeria. Noi dobbiamo far sognare gli ospiti», commenta Mirko Petracci della Scaletta di Ascoli Piceno. E noi vi raccontiamo lo spettacolo. Attraverso il reportage fotografico di Thorsten Stobbe.

I nuovi Petra Selected Partners

I nuovi Petra Selected Partners

Il dj set di Paola Iezzi

Il dj set di Paola Iezzi

Tommaso Vatti e Giulia Miatto

Tommaso Vatti e Giulia Miatto

Federico Sisti di Frangente

Federico Sisti di Frangente

Cristina Viggè coi pizzaioli di PizzaUp 2022

Cristina Viggè coi pizzaioli di PizzaUp 2022

Chiara Quaglia sul palco

Chiara Quaglia sul palco


Mondo pizza

Tutte le notizie sul piatto italiano più copiato e mangiato nel pianeta

Cristina Viggè

a cura di

Cristina Viggè

Lombarda, una laurea in lettere e un inizio nel giornalismo di cronaca. Poi, cambio di direzione, verso i viaggi, il cibo e il vino. Ora guida Fuori Magazine, il nuovo progetto editoriale di Petra-Molino Quaglia

Consulta tutti gli articoli dell'autore