Il gusto delle eccellenze di Les Collectionneurs

Il 21 e 22 giugno, due cene speciali a Identità Golose Milano con i tre maestri della prestigiosa guida. All’appello, Gilmozzi, Tinari, Spina, oltre ai padroni di casa Ribaldone e Traverso

21-06-2022
a cura di Identità Golose
Da sinistra, Alessandro Gilmozzi da El Molin a Ca

Da sinistra, Alessandro Gilmozzi da El Molin a Cavalese (Trento), Arcangelo Tinari da Villa Maiella a Guardiagrele (Chieti), Carlo Spina da Veritas a Napoli e, infine, Andrea Ribaldone, coordinatore delle cucine ed Edoardo Traverso, resident chef di Identità Golose Milano: vi aspettano insieme martedì 21 e mercoledì 22 giugno in via Romagnosi 3, con un imperdibile menu. Ciascuno degli chef, infatti, firmerà una delle 4 portate più una entrée. Il costo della cena è di 90,00 euro vini inclusi (si ricorda che l'orario di prenotazione è unico per tutti gli ospiti. Vi aspettiamo quindi alle ore 20.00 - per info e prenotazioni, cliccare qui)

L’ospitalità di pregio, le esperienze di viaggio e gastronomiche da fare almeno una volta nella vita: Les Collectionneurs è la community di cui è brand president il celeberrimo chef francese Alain Ducasse che, dal 1975, riunisce ristoratori, albergatori e viaggiatori, oltre che essere la Guida arancio delle meraviglie. Tra le sue pagine sarete trascinati alla scoperta delle migliori insegne, in un ventaglio di 540 indirizzi in 14 Paesi diversi tra cui Francia, Portogallo, Germania, Marocco e Italia, che detiene un totale di 49 destinazioni, una delle quali – siamo fieri di dirlo – è Identità Golose Milano, in Via Romagnosi.

La Guida

La Guida

Ed è proprio qui che tra poche ore (niente paura, si bissa anche domani mercoledì 22 giugno) si celebrerà una gran festa di sapori e di qualità ineccepibile: una cena speciale e cinque talentuosi chef, ognuno dei quali firmerà una delle portate previste nel menu (quattro portate più una entrée, prezzo 90 euro, vini inclusi - per info e prenotazioni consultare il sito dell’Hub).

E andiamo quindi a conoscere i protagonisti che per due sere ci presenteranno le loro prelibatezze. Un ricco parterre, dal Nord al Sud Italia, a cominciare da Andrea Ribaldone, coordinatore delle cucine ed Edoardo Traverso, resident chef di Identità Golose Milano. Poi Alessandro Gilmozzi da El Molin a Cavalese (Trento), Arcangelo Tinari da Villa Maiella a Guardiagrele (Chieti) e Carlo Spina dal Veritas a Napoli. Per ciascuno degli ultimi tre maestri dell’ospitalità a tavola, una stella è ricucita sulla loro giacca. E i motivi sono tanti.

Alessandro Gilmozzi

Alessandro Gilmozzi

Tanta creatività e una lettura gustativa dei profumi di montagna: Alessandro Gilmozzi esplora la flora circostante e la traduce in pietanze che conducono a un’immersione totale in sentori e aromi così cari alle sue narici.

Arcangelo Tinari

Arcangelo Tinari

Dunque, dalle cime del Trentino ci spostiamo davanti a sua maestà il monte Maiella: il cuoco di casa Tinari, Arcangelo combina gli elementi territoriali a lui più cari, il suo patrimonio ereditato, che ogni ospite, attraverso un’esperienza alla sua tavola, è invitato a custodire nell’emozione che nasce.

Carlo Spina

Carlo Spina

In ultimo, ma non per ordine d’importanza Carlo Spina e la cucina di Veritas, il ristorante partenopeo con affaccio su una delle terrazze urbane più incantevoli della città: corso Vittorio Emanuele. Signorilità e propensione all’arte, ma più di tutto autenticità: Veritas è la Napoli dello stupore, delle grandi materie prime e dell'estro più puro.

Qui di seguito un’anteprima del menu - incluso qualche scatto goloso - e un caldo invito a non perdere l'occasione di un viaggio nel gusto e nella raffinatezza, per assaporare tutta l’eccellenza del mondo di Les Collectionneurs.

Entrée | Taco di Parmigiano Reggiano e sesamo nero con misticanza e aceto balsamico di Andrea Ribaldone ed Edoardo Traverso

Ricciola marinata nel "mio" miso, lamponi fermentati, lattica e pesto di salicornia di Carlo Spina

Ricciola marinata nel “mio” miso, lamponi fermentati, lattica e pesto di salicornia. È il piatto firmato da Carlo Spina del ristorante Veritas, Napoli

Ricciola marinata nel “mio” miso, lamponi fermentati, lattica e pesto di salicornia. È il piatto firmato da Carlo Spina del ristorante Veritas, Napoli

Risotto con pistilli di zafferano, salsa all’aceto balsamico Dark cherry e erbe aromatiche di Andrea Ribaldone ed Edoardo Traverso

Il Maialino Nero d’Abruzzo della Nostra Fattoria su humus di ceci e misticanza di campo è il piatto di Arcangelo Tinari da Villa Maiella a Guardiagrele (Chieti)

Il Maialino Nero d’Abruzzo della Nostra Fattoria su humus di ceci e misticanza di campo è il piatto di Arcangelo Tinari da Villa Maiella a Guardiagrele (Chieti)

Il Maialino Nero d’Abruzzo della Nostra Fattoria su humus di ceci e misticanza di campo di ArcangeloTinari

Latte fieno e violette di Alessandro Gilmozzi

 

Per prenotare il vostro tavolo a Identità Golose Milano clicca qui.


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano