Enozioni AIS: il 25 e 26 gennaio la terza edizione

Torna al Westin Palace Hotel di Milano l'appuntamento ideato dalla sezione lombarda dell'associazione di sommelier

21-01-2020

Erano i tempi dell’Expo milanese, quando i sommelier lombardi decisero di dare vita a un evento che facesse sintesi delle loro esperienze, dell’impegno dei produttori della regione e del resto di Italia e che potesse riconoscere il lavoro di addetti ai lavori impegnati nel racconto e nella divulgazione del vino. Nacque cosi Enozioni, manifestazione che tornerà in scena i prossimi 25 e 26 gennaio al Westin Palace Hotel di Piazza della Repubblica a Milano.

«Avremo più del doppio dei produttori presenti - commenta Hosam Eldin Abou Eleyoun, presidente di AIS Lombardia - e un calendario ricchissimo di degustazioni per poter assaggiare e valutare eccellenze che arrivano da ogni parte del mondo».

Al centro Hosam Eldin Abou Eleyoun, presidente di AIS Lombardia, alla sua sinistra Amalia Bellagatta, alla sua destra Luisito Perazzo

Al centro Hosam Eldin Abou Eleyoun, presidente di AIS Lombardia, alla sua sinistra Amalia Bellagatta, alla sua destra Luisito Perazzo

«Ais Lombardia  - continua il presidente - sta vivendo un momento magico. E’ ormai arrivata ad avere 6500 iscritti, divisi in 11 delegazioni territoriali, che organizzano un fitto calendario di appuntamenti. A questi, ed è una nota decisamente positiva, partecipano sempre più under 35, per un ricambio generazionale sintomo di un cambio di atteggiamento nel modo di vivere la cultura del vino. Ais è anche sempre più rifermento per i produttori e le aziende che trovano in noi uno dei tramiti per divulgare e comunicare prodotti, valori e il loro impegno».

L’evento avrà come prologo la Cena di Gala, venerdì 24 gennaio, con l’assegnazione del premio Enozioni a Milano per la comunicazione del vino assegnato a tre protagonisti, selezionati dalla giuria di AIS Lombardia.

Il giorno seguente, sabato 25 gennaio dalle 14.30, via ufficiale con seminari su vini californiani, delle Loira e della Cote du Rhone e con “Calice nel Paese delle meraviglie”, presenterà, in una degustazione a banco, produttori capaci di esaltare le specificità dei rispettivi terroir. In serata quattro personaggi di spicco del mondo della sommellerie italiana - Nicola Bonera, Samuel Cogliati, Armando Castagno e Luisito Perazzo - saranno protagonisti di un viaggio ricco di storie, aneddoti e vini indimenticabili.

Domenica 26 gennaio, Enozioni apre le porte a Vi.Te., dove i produttori più attenti e sensibili nel rapporto con la terra, nel rispetto dell’ambiente e della salvaguardia del territorio saranno presenti per proporre i loro prodotti e raccontare le loro esperienze. Nel corso della giornata si svolgeranno anche cinque momenti di approfondimento sviluppate sui territori della Borgogna con lo Chablis, la Champagne, il Jura, le Langhe e i diversi cru di Barolo, sino all’eleganza di Bordeaux.


Rubriche

In cantina

Storie di uomini, donne e bottiglie che fanno grande la galassia del vino, in Italia e nel mondo