I pasti migliori in volo? Quelli di Singapore Airlines (con Carlo Cracco)

La compagnia asiatica in cima alle classifiche gourmet d'alta quota. Ha un panel di chef internazionali, tra cui il vicentino

04-11-2018

Uno dei piatti disponibili sui voli Singapore Airlines

Chi ama le esperienze di alta cucina vorrebbe potersi coccolare con piatti raffinati in ogni occasione: anche quando sta viaggiando a 10mila metri d'altezza, su un volo intercontinentale. Le maggiori compagnie aeree del mondo prestano molta attenzione alla cura dei pasti, spesso affidando la loro ideazione a chef prestigiosi. Vi sono varie classifiche che "danno un voto" a queste esperienze: e regolarmente premiano al primo posto l'asiatica Singapore Airlines.

Così è ad esempio per Nik Loukas, australiano espatriato in Inghilterra nel 2012. Lui ha aperto inflightfeed.com, sito gastronomico che recensisce appunto i menu dei voli aerei. E si fa aiutare dai lettori: sono tantissimi, infatti quelli che mandano e postano sul suo profilo Instagram @inflightfeed foto e recensioni dei pasti consumati in volo. Con Singapore Airline Suites - ha raccontato - ha provato un’Aragosta alla Thermidor (cottura al forno, con besciamella) e caviale «fantastica!». Ma in generale nelle sue recensioni sui pasti serviti sui voli della compagnia asiatica compaiono sempre ottimi commenti sia sulla qualità del cibo che, in particolare, sulla varietà di scelta. Oltre ai menu «da ristorante» in business e prima classe è ampia la scelta dei cosiddetti pasti speciali: non solo i classici vegetariano, kosher, halal o gluten free, ma anche low fibre (povero di fibre), semi fluid meal (pasto semi liquido) o giapponese: in tutto 21 proposte diverse, da prenotare con 24 ore di anticipo.

Aragosta alla Thermidor su un volo Singapore Airlines

Aragosta alla Thermidor su un volo Singapore Airlines

Si cambia classifica ma l'esito è identico: Skytrax, società di ricerca britannica che opera nel campo dell'aviazione civile, ha stilato la propria lista dei vettori che propongono le esperienze più lussuose, prendendo in esame 335 compagnie e intervistando oltre 20 milioni di utenti. Nel 2018 la regina della "first class" è stata la solita Singapore Airlines, eletta anche migliore società aerea del mondo. Tanto spazio privato, sedili molto larghi, luci d'atmosfera e 1.000 opzioni di intrattenimento e - cosa più importante per noi - ottimi pasti sono solo alcuni degli extra che si ottengono quando si vola in prima classe con questa compagnia. La compagnia di bandiera di Singapore si distingue per i livelli altissimi della qualità gastronomica offerta ai propri clienti: pesce e tradizione asiatica la fanno da padrone come gli Spaghetti cinesi in salsa piccante o il Pollo marinato.

Ma non pensiate che ci si limiti alle specialità del Far East. Le scelte gastronomiche su Singapore Airlines sono dettate da un apposito International Culinary Panel, creato nel 1998 (la compagnia è stata la prima al mondo a pensare a una struttura di questo tipo) composto da chef di fama internazionale: il francese Georges Blanc, l'australiano Matthew Moran, l'indiano Sanjeev Kapoor, gli statunitensi Alfred Portale e Suzanne Goin, il giapponese Yoshihiro Morata, il cinese Zhu Jun e anche un italiano, il nostro Carlo Cracco.

I membri dell'International Culinary Panel

I membri dell'International Culinary Panel

I magnifici otto si impegnano a proporre a bordo menu creati con prodotti locali di aziende agricole presenti nei Paesi di destinazione della compagnia aerea, ad esempio pomodori ciliegini, zucche, fagiolini e lattuga. Ciò, nell'ambito di una strategia From Farm to Plane, per promuovere la sostenibilità ambientale e sostenere gli agricoltori locali: prevede anche l’impiego di pesce proveniente da pesca certificata dal Marine Stewardship Council.

Le creazioni degli chef dell’Icp includono antipasti, zuppe, portate principali e dessert e sono disponibili su selezionate rotte della compagnia che tengono conto della città di origine dello chef che ha firmato il piatto. Di conseguenza le creazioni di Carlo Cracco sono disponibili principalmente dall’Italia (Milano Malpensa e Roma Fiumicino) e dall’Europa, ma anche in altre aree quali Australia e Asia.

Oz Clarke

Oz Clarke

In aggiunta alle pietanze firmate dagli chef stellati, Singapore Airlines vanta anche un’eccellente selezione di vini. Esperti celebrati a livello internazionale - Michael Hill-Smith, Jeannie Cho Lee e Oz Clarke - selezionano l’offerta dai migliori vigneti delle maggiori regioni produttrici nel mondo.

Al fine di controllare l'intero procedimento, Singapore Airlines ha creato un vero e proprio "processo di sviluppo del piatto", durante il quale gli chef dell’Icp sono chiamati a dimostrare alla compagnia la loro idea. Successivamente, il piatto è riprodotto nelle strutture dedicate, in grado di ricreare le stesse condizioni di un aeromobile in quota. Se il piatto non funziona gli chef devono ripensarlo e apportare le necessarie modifiche, o addirittura proporre un’idea nuova.

Carlo Cracco

Carlo Cracco

I piatti creati dall’International Culinary Panel variano bimensilmente o trimestralmente a seconda delle tratte, ma in quelle più frequentate i piatti possono cambiare anche una volta al mese. «Bisogna saper scegliere gli ingredienti e adottare piccole strategie per conservare il gusto in quota, come cambiare leggermente le consistenze – ha spiegato Cracco - Per esempio il bonet si fa più asciutto della ricetta tradizionale. E poi è bene usare l’affumicatura».

Spigola al vapore agli agrumi su purea di lattuga di Cracco

Spigola al vapore agli agrumi su purea di lattuga di Cracco

Disponibile nelle Suite, First e Business Class di Singapore Airlines, c'è poi il servizio Book The Cook, un programma che consente ai passeggeri di pre-selezionare, almeno 24 ore prima della partenza, la portata principale del loro pasto da una pregiata selezione. Il servizio Book the Cook da Milano Malpensa offre 3 tipi di menu in Business Class: occidentale, asiatico e singaporiano. E ancora, si può scegliere di aderire al programma Deliciously Wholesome che offre ai clienti la possibilità di gustare pasti “deliziosamente sani", per soddisfare le necessità del crescente numero di viaggiatori attenti alla salute: ad esempio la Spigola al vapore agli agrumi su purea di lattuga di Cracco, un piatto nutriente, ricco di proteine e grassi polinsaturi essenziali come gli omega 3 e gli omega 6.

Presente da oltre quarant’anni in Europa Singapore Airlines annovera collegamenti in tutto il mondo verso città europee e internazionali per un totale di 59 destinazioni in 33 paesi, servite da una delle flotte più giovani al mondo (età media 7 anni). In Italia vola da Milano Malpensa e Roma Fiumicino, quest’ultimo uno dei primi scali della compagnia nel vecchio continente.


Rubriche

Dal Mondo

Recensioni, segnalazioni e tendenze dai quattro angoli del pianeta, firmate da tutti gli autori legati a Identità Golose