Cappellini e Hub, affinità di cucina

Il successo di cooking class a distanza rafforza la partnership tra il brand icona italiana del design e Identità Golose Milano

07-04-2021
Gli ambienti di Identità Golose Milano sono arr

Gli ambienti di Identità Golose Milano sono arricchiti dal primo giorno dai complementi d'arredo di Cappellini

Se c’è un aspetto che l’attuale pandemia ha radicalmente mutato è la ‘nuova forma’ delle relazioni umane, da cui scaturisce poi una gestione in continua evoluzione delle relazioni commerciali.

Intuito, circostanza e l’esigenza di un contatto diretto, genuino e coinvolgente da parte di aziende con i propri partner, quindi, hanno incoraggiato l’adozione di prospettive relazionali creative: sulla scia di una necessità che si fa virtù, infatti, sono state imboccate strade alternative e, nel caso di Cappellini, icona italiana del design d’interni, è la cucina a diventare perfetto luogo di dialogo, una finestra culturale che stimola l’interlocuzione, tout court un facilitatore sociale e, in ultima analisi, commerciale.

Circa un anno fa, infatti, il brand Cappellini, si è domandato, prima di tutto, in che modo fosse possibile raggiungere i suoi migliori clienti da remoto, senza però diluire la singolarità del rapporto commerciale con i professionisti del settore, e quindi designer e architetti, dislocati in tutto il mondo. Soprattutto, vigeva l’esigenza non solo di esserci, ma di distinguersi, offrendo qualcosa in più.

Da qui l’idea di organizzare una cooking class esclusiva: i partecipanti, collegati in diretta streaming avrebbero preparato un grande classico della cucina italiana, la Carbonara – perché quando pensi all’Italia, non puoi esulare dalla sua tradizione culinaria che si intreccia, a sua volta, e con estrema naturalezza, al mondo del design: ne deriva una visione trasversale che Cappellini riesce a interpretare quotidianamente nello spazio di Identità Golose Milano.

La cooking class, infatti, è stata ospitata nella Sala Ovale dell’hub internazionale della cucina, arredato in buona misura proprio da complementi d’arredo firmati Cappellini, un concentrato di eleganza, innovazione e comfort applicato all’ospitalità, e in questo caso particolare, all’alta ristorazione. “La risposta da parte dei partecipanti è stata sorprendente!”, afferma Kurt Wallner, ceo del brand, “La prima call con i top client Asia ha registrato ben 390 presenze in collegamento streaming per preparare insieme uno dei piatti più gustosi della cucina italiana, la Carbonara!”. E formula vincente non si cambia: così Cappellini ha deciso di riproporre lo stesso format di interazione anche con i suoi interlocutori del Vecchio Continente, replicandolo ancora diversi mesi dopo con una nuova ricetta, il Risotto allo zafferano con salsa gremolada. Continua Kurt: “I partecipanti ricevono un invito che racchiude lo storytelling sulla nostra collaborazione con l’Hub, informazioni sul nostro prodotto, la ricetta e, in seguito all’evento, proseguiamo con un’attività di follow-up, con una predisposizione più leggera”.

Questa scelta intuitiva di sperimentare un nuovo canale relazionale ha origine sicuramente da alcuni punti di forza: prima di tutto l’immediatezza con la quale la cucina è in grado di comunicare e facilitare l’interazione, ma soprattutto il valore cruciale della sinergia buona tra due partner. Da un lato Identità Golose offre le sue competenze in merito a tutto ciò che ruota attorno al cibo e alla cucina (inclusi la selezione delle ricette proposte per le lezioni e il coinvolgimento della brigata di cucina di Identità Golose Milano), ma offre anche uno spazio in cui stupire i propri ospiti il design, affascinandoli con l’impatto visivo dei suoi arredi.

Kurt Wallner, ceo di Cappellini

Kurt Wallner, ceo di Cappellini

In altre parole, la partnership è massimizzata: in qualità di marchio d’eccellenza del design dalle linee eleganti e sobrie, Cappellini non avrebbe potuto scegliere luogo migliore per realizzare un simile evento: “Sentiamo che in questo spazio” ci spiega Kurt, “possiamo chiudere un cerchio perché riusciamo, prima di tutto, a valorizzare la partnership pluriennale con Identità Golose, e a celebrare il medesimo amore per la convivialità in un contesto in piena armonia con la nostra filosofia di design. E tutto questo lo vogliamo trasmettere ai nostri clienti facendo arrivare il messaggio direttamente nelle loro case, in una dimensione umana - la cucina - proprio come umana è l’impronta delle relazioni che Cappellini costruisce”.

Una piccola rivelazione: l’ampia partecipazione e l’entusiasmo generati da questa iniziativa si sono materializzati ulteriormente in un contest proposto ai partecipanti, a cui è stato chiesto di fare uno scatto dei loro piatti: in palio per il migliore, un oggetto di design firmato Cappellini.


Rubriche

Identità Golose Milano

Racconti, storie e immagini dal primo Hub Internazionale della Gastronomia, in via Romagnosi 3 a Milano